Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it

Domenica, 14 Ottobre 2018 13:00  Asterio Tubaldi  Stampa  3468 

Recanati: la famiglia Guzzini contesta il Comitato di Quartiere di Castelnuovo

Recanati: la famiglia Guzzini contesta il Comitato di Quartiere di Castelnuovo

La nota del Comitato Quartiere Castelnuovo Recanati, pubblicata alcuni giorni fa, in merito all’impalcatura in Via del Risorgimento è completamente diversa dalla realtà, considerando il tono e i contenuti, la stessa è anche diffamatoria e denigratoria, spiacevole ma dovuta considerazione. Per il progetto di recupero dell’edificio, nel 2012, è stato chiesto il parere del Comitato Quartiere Castelnuovo, con il semplice scopo di condividere e accogliere eventuali osservazioni con chi nel quartiere vive, tutto senza altri fini. La risposta è andata oltre ed è contenuta nella lettera che il Comitato ha inviato al Sindaco (in allegato), di cui abbiamo avuto modo di porgere pubblici ringraziamenti che rinnoviamo.

Alla favorevole accoglienza del precedente Comitato riscontriamo, con dispiacere, l’avversione dell’attuale, pertanto gli impegni a favore del quartiere, scritti nella lettera, oggi non hanno più valore. Il 3 settembre c.a. siamo stati invitati alla riunione del Comitato per spiegare la situazione, ma nella nota si fa finta di non sapere: negli anni abbiamo più volte chiesto il permesso a costruire, che è stato sempre negato e per non incrinare i rapporti con l’amministrazione non abbiamo presentato ricorso.

Dopo l’ennesimo diniego del mese di gennaio c.a., abbiamo proposto ricorso al TAR, dello stesso siamo in attesa di pronunciamento. Altro che edificio “abbandonato a se stesso”, nell’incontro ci è stato chiesto, in via collaborativa, di tagliare le erbacce nella parte posteriore dell’edificio, nonostante i nostri precedenti interventi, in un paio di giorni abbiamo provveduto. L’impalcatura non risale al luglio del 2016, prima del terremoto, come scritto nella nota, bensì ai primi giorni di settembre 2016.

Nell’autorizzazione per l’occupazione di suolo pubblico è scritto: “divieto di sosta con inizio dal terzo stallo bianco di sosta, dopo le scale dell’immobile “ex Clarisse”, fino al quarto (compreso) stallo bianco di sosta, dopo l’ingresso del parcheggio interno”. Per ridurre al minimo i disagi, l’impalcatura sporge solo circa 130 cm, contro i 300 concessi. I cartelli, le transenne, i coni posti alla parte opposta della strada, sono stati spostati di continuo (nonostante fossero riposizionati) fino a quando sono spariti. Se si fossero rispettati i cartelli nessun disagio, si sarebbe arrecato alla circolazione. Il Comitato dimostra di avere memoria corta poiché al posto dell’impalcatura vi erano sempre parcheggiate auto, anche in divieto di sosta, ma è noto che a Castelnuovo i divieti sono sconosciuti. Premesso che non abbiamo mai chiesto l’interessamento di alcuno (non cerchiamo “scorciatoie”), come non ricordare che un membro dell’attuale Comitato, allora consigliere comunale di maggioranza, nel 2015 ci chiama per avere notizie dell’immobile e a seguito del colloquio organizza due incontri con il Sindaco, promettendo l’interessamento al fine di accelerare i tempi e nella riunione di quartiere dell’autunno 2016 dichiarava pubblicamente: “siamo in dirittura d’arrivo”!

Ora che è consigliere di opposizione cerca di farci passare per quelli che intenzionalmente provocano disagi; effetto delle amministrative che si avvicinano? Con i vicini abbiamo buoni rapporti e nessuno si è lamentato del “grave disagio” descritto nella nota, nella quale ci si accusa di “negligenza, incuria e noncuranza”, non è nostra colpa se qualcuno getta rifiuti nella nostra proprietà. Invece di diffamare e denigrare, questi fenomeni del Comitato (che a chiacchiere sono tutti ingegneri e architetti) potevano proporre una soluzione e visto che sono tanto bravi; facciamo noi la proposta: li deleghiamo Responsabili della Sicurezza e se lo ritengono opportuno togliamo “l’ingombrante impalcatura”, così mettiamo fine a tutti i problemi di Castelnuovo.

Se questa è l’accoglienza e il trattamento che il Comitato riserva a chi investe a Castelnuovo, ci viene il dubbio di aver fatto cosa giusta. Ai cartelli di vendita affissi su tante case, si aggiungerà il nostro se non andrà a buon fine la proposta di acquisto recentemente fattaci da una società allo scopo di farne un centro di accoglienza umanitaria. Per chi investe, non fa differenza acquistare a Castelnuovo o altrove ma per il quartiere dovrebbe. Abbiamo prova che all’atteggiamento del Comitato (certamente non di tutti i membri), si contrappone quello dei residenti di Castelnuovo, non vogliamo fare polemiche, ma la nota ci ha costretto alla replica, ci auguriamo che sia l’unica.       

                                                              Guzzini Giovanni         Guzzini Massimo

 

Oggetto:         Ristrutturazione immobile sito a Castelnuovo in via Risorgimento n° 51 e 53

Egregio Sig. Sindaco, alleghiamo alla presente la richiesta inviataci dai Sig. Guzzini Massimo e Giovanni, riguardante un parere sulla ristrutturazione dell’immobile in oggetto.

Dopo attenta presa visione e successiva discussione nonché analisi della bozza di progetto allegata ci permettiamo di richiedere la massima attenzione da parte dell’Amministrazione Comunale alla proposta dei Sig. Guzzini. Codesto Comitato ritiene che questo progetto sia una grande opportunità per il quartiere di Castelnuovo e per Recanati tutta.

Infatti vediamo in ciò una possibilità di riqualificare una parte centrale ed importante della zona, sopratutto dal punto estetico ma anche da quello sociale, visto che sono previsti locali che possono essere utilizzati dalla popolazione. Inoltre non è da sottovalutare la possibilità di realizzare, con gli oneri dovuti, quei servizi che il quartiere di Castelnuovo aspetta da tanto tempo, come l’ampliamento e sistemazione del parcheggio nell’area di fronte l’edificio in oggetto (ex Clarisse).

Ci permettiamo quindi ci caldeggiare un Suo serio interesse al progetto al fine di permetterne la realizzazione anche a costo di accettare soluzioni che vanno oltre le norme imposte dal Piano Particolareggiato per Castelnuovo, come un piccolo ampliamento di altezza e la modifica della facciata principale con 3 file di finestre. Certi della sua lungimiranza e fiduciosi per un esito positivo la ringraziamo anticipatamente e rimaniamo a disposizione per eventuali chiarimenti in merito.

L’occasione ci è gradita per porgere cordiali saluti.

Il Presidente del Comitato di Quartiere di Castelnuovo - Recanati 10/09/2012

opinioni a confronto

4 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!

  • 0  15/10/2018 10:13  Anonimo559

    Complimenti ai fratelli Guzzini. Castelnuovo come un ghetto, con teste ghettizzate

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    6  0   Rimuovi


  • 1  15/10/2018 08:11  Anonimo948

    Ad Amantica 2016 "luglio" l'impalcatura già c'era!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  5   Rimuovi


  • 2  14/10/2018 17:13  Anonimo658

    E no. Un centro di accoglienza umanitaria proprio no. Faremo intervenire Salvini se qualcuno si azzarda.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    9  8   Rimuovi


  • 3  14/10/2018 15:12  Anonimo755

    I "casternovesi" ......rinchiusi da sempre nel loro fortino oggi in rovina, che non vogliono far conquistare dalla civilta'. Come degli Amish.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    16  3   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
servizio necrologi a cura di Radio Erre per la citta di Recanati e province Macerata, Ancona
ascolta la rassegna stampa dei quotidiani locali di oggi
iscriviti all anewsletter di Radio Erre
15
11
2019
Il Villa Musone stende lo Staffolo in Coppa, ora cerca punti in casa della Labor Santa Maria Nuova

Il Villa Musone stende lo Staffolo in Coppa, ora cerca punti in casa della Labor Santa Maria Nuova

Buona prova dei giallo blu che mantengono accesa la speranza per il passaggio del turno

14
11
2019
Dobbiamo pensare partita per partita, parola al centrocampista Marco Raparo della Recanatese

Dobbiamo pensare partita per partita, parola al centrocampista Marco Raparo della Recanatese

Il punto dopo il primo segno x stagionale contro il Pineto, domenica il derby con la Sangiustese

13
11
2019
Doppietta di Pigliacampo, al Loreto l'andata dei quarti di Coppa Marche contro il Chiesanuova

Doppietta di Pigliacampo, al Loreto l'andata dei quarti di Coppa Marche contro il Chiesanuova

Uno - due nel secondo tempo, buon bottino in vista del return match

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür