Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it
« Settembre 2019 »
L M M G V S D
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            

ARCHIVIO NOTIZIE

11
09
2019
VIDEONEWS
Intervista a Petronilla Caciorgna

Intervista a Petronilla Caciorgna

Castelraimondo - progetto Sparse

11
09
2019
VIDEONEWS
Intervista alla poetessa Norma Stramucci

Intervista alla poetessa Norma Stramucci

Soli 3 + (quell'altro)

Giovedì, 25 Ottobre 2018 12:01  Asterio Tubaldi  Stampa  402 

CINQUE ARRESTI: SGOMINATA LA BANDA DEDITA AI FURTI IN ABITAZIONE IN DANNO DI ANZIANI

CINQUE ARRESTI: SGOMINATA LA BANDA DEDITA AI FURTI IN ABITAZIONE IN DANNO DI ANZIANI

quattro donne ed un uomo, tutti cittadini italiani di etnia sinti,

Stroncata una banda di pericolosi autori di furti in abitazione di nazionalità italiana ma di etnia sinti, stanziati nei comuni del teramano, segnatamente Alba Adriatica (TE), Colonnella (TE) e Martinsicuro (TE), specializzata in furti in abitazione, specificamente quelle ove dimoravano persone anziane e sole.

Particolare della commissione dei furti, la loro peculiarità di carpire la fiducia dell’anziana vittima, chiedendo informazioni circa gli appartamenti in affitto. Una volta ottenuta, la donna e l’uomo, simulando una normale coppia di sposi, facevano ingresso nell’appartamento “intrattenendo” l’anziana sola, mentre le altre due donne si intrufolavano nelle camere facendo razzia di oro e denaro contante, il tutto mentre la quarta donna a bordo del veicolo fungeva da “palo”.

L’operazione è stata condotta dai Carabinieri del NORM della Compagnia di Osimo agli ordini dal Maggiore Luigi Ciccarelli e guidati dal Luogotenente C.S. Luciano Almiento.

Nella tarda serata di ieri (nde 24.10.2018) i Carabinieri di Osimo in quel comune, intercettavano il veicolo con a bordo le cinque persone che subito apparivano sospette poiché le donne erano tutte ben vestite e truccate vistosamente, nonché procedevano con andatura lenta al fine di individuare l’appartamento e la vittima da depredare. Ne scaturiva così un lungo e certosino pedinamento atteso che tentavano vari “agganci” senza però riuscire nel loro intento.

Da Osimo si spostavano nel centro di Ancona dove venivano notate entrare in un appartamento per poi uscirne dopo diversi minuti e salire velocemente sul veicolo e dileguarsi velocemente verso l’autostrada A/14 Ancona Nord. Gli investigatori, accertato che avevano depredato l’abitazione dell’anziana donna con il modus operandi di cui sopra, poiché avevano asportato monili in oro e denaro contante per Euro 4.000 circa, procedevano al loro fermo ancor prima che il veicolo facesse ingresso in autostrada. Dall’immediata perquisizione i Carabinieri rinvenivano indosso alle donne tutti i monili in oro asportati nonché il denaro contante, subito riconosciuto dalla vittima, per cui tutto il sodalizio veniva dichiarato in stato di arresto e condotto presso il Comando Compagnia Carabinieri di Osimo e dopo le formalità di rito associati presso la casa circondariale di Ancona e quella di Villa Fastiggi (PU).

Dalla perquisizione veicolare venivano rinvenuti numerosi oggetti atti al travisamento quali cappelli di ogni forma e colore, guanti, fasce per capelli, foulard di ogni tipo e colore, circa dieci paia di occhiali da sole e tipo “vista”, nonché alcune parrucche bionde, oltre a strumenti di effrazione, torce e vari passe-partout. Inoltre sono stati rinvenuti altri monili in oro sicuramente di provenienza illecita, posti sotto sequestro ed al vaglio degli investigatori al fine di accertarne la paternità.

Si tratta di G.L. (classe 65), S.G (classe 77), S.E. (classe 69), D.G.E. (classe 75) e l’uomo D.G.M. (classe 70). Tutti censurati per reati specifici, nonché una delle donne gravate altresì dalla misura di prevenzione della sorveglianza speciale di P.S. con obbligo di dimora nel comune di residenza, per cui tratta in arresto anche per tale violazione.

L’anziana vittima nel momento in cui le sono stati consegnati tutti i monili in oro ed il denaro contante si è commossa, ha subito indossato gli anelli a cui teneva tanto tra cui le fedi nunziali, ha abbracciato affettuosamente i Carabinieri ringraziandoli per il loro lavoro.

 

opinioni a confronto

2 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!

  • 0  26/10/2018 17:49  Anonimo502

    Certe azioni sono eseguite sempre dai Carabinieri di Osimo, chissa perchè?
    Bravi Bravi e grazie

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  0   Rimuovi


  • 1  25/10/2018 13:07  Anonimo420

    Etnia Sinti cioè eufemismo invece di Zingari , Sinti deriva da una tribu di nomadi pakistani arrivati in Italia dopo che la Romania è entrata nella comunita europea..sono di "mestiere " ladri..Se è vero che entrata in vigore legge del parlamento sulla difesa contro i ladri, in tal caso è un furto con destrezza e la pena dovrà essere aumentata da 4 anni a 7 anni...ma c'è di mezzo sentenza dei tribunali non favorevoli a incarcerare tali zingari..

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    7  0   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
rinnovar2-sponsor silver

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür