Stampa questa pagina

Venerd√¨, 02 Novembre 2018 14:57  Asterio Tubaldi  304 

Porto Recanati: arrestato un senegalese per diversi scippi

Porto Recanati: arrestato un senegalese per diversi scippi

l'uomo è soprannominato Balotelli per la somiglianza con il calciatore

E’ accusato di rapina, furto con strappo, furto aggravato e lesioni e ieri pomeriggio, alle ore 17.30, è stato arrestato a Porto Recanatidai carabinieri della locale stazione, dopo un’incessante attività di ricerca, in esecuzione di un ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Macerata, su richiesta del P.M.. Si tratta di  un senegalese 30enne, domiciliato a Porto Recanati ma di fatto senza fissa dimora, soprannominato per la somiglianza al noto calciatore “Balottelli”.

La mattina del 28 dicembre scorso l’uomo a bordo di una bicicletta ha aggredito una donna cinese che stava facendo footing sul lungomare di Porto Recanati: l’ha afferrata da dietro nel tentativo di rubarle la pochette tenuta a tracollo colpendola alla schiena e alle spalle tanto da farla cadere a terra per poi scappare via con la pochette. La borsa è stata poi ritrovata abbandonata senza il cellulare dentro. La donna ha riportato 6 giorni di prognosi.

L’altro episodio contestato è un furto con destrezza effettuato il 26 dicembre scorso con le stesse modalità ai danni di una donna al 6° mese di gravidanza che stava passeggiando lungo Corso Matteotti mentre aveva il cellulare in mano. Il senegalese le ha strappato di mano il telefono, per fortuna senza conseguenze fisiche. Le indagini dei  carabinieri della stazione di Porto Recanati hanno permesso di raccogliere nel tempo numerosi elementi di identificazione, dall’abbigliamento all’utilizzo abituale delle biciclette per lo spostamento, fino al riconoscimento fotografico. L’uomo, che già nel 2016 era stato denunciato per rapina, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale di Ancona - Montacuto.

opinioni a confronto

1 commento