Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it

Venerdì, 09 Novembre 2018 06:39  Asterio Tubaldi  Stampa  260 

Porto Recanati: Città Mia interroga sulle lottizzazioni

Porto Recanati: Città Mia interroga sulle lottizzazioni


 

Oggetto: Interrogazione (a risposta orale), sull'aggiornamento dello stato delle lottizzazioni in essere e/o incompiute, come da incarico affidato all'Ing. Franco Alberti di Sant'Elpidio a Mare, con Determinazione Dirigenziale n. 1581 del 23.12.2016.


 

Il gruppo consiliare “Porto Recanati Città Mia”,

PREMESSO CHE

  • il gruppo consiliare Città Mia, presentava in data 12 luglio 2016 interrogazione a risposta orale riguardante lo stato della lottizzazione denominata “Torri d'Avvistamento”, dal quale risultava evidente il rischio di mancata escussione, ancorché parziale, di polizza fidejussoria n. 40773948 emessa dalla società Riunione Adriatica di Sicurtà (RAS) S.p.a. e stipulata con Convenzione Urbanistica di cui al Rep. . 2171, tra il Comune di Porto Recanati ed il Sig. Degli Azzoni Avogadro Carradori Valperto, per mancato rinnovo della stessa a seguito di scadenza avvenuta il 1 marzo 2006;

  • a seguito di detta interrogazione, l'amministrazione comunale evidentemente incapace di far luce sull'oggetto della stessa, correva ai ripari approvando Deliberazione della Giunta Comunale n. 182 del 22 settembre 2016, con la quale si rendeva necessario nominare un professionista esterno, per la ricognizione generale delle varie lottizzazioni che negli anni sono state approvate e che nel corso delle esecuzioni hanno riscontrato problematiche di vario tipo;

  • con Determinazione Dirigenziale n. 1581 del 23 dicembre 2016, veniva definitivamente conferito detto incarico all'Ing. Franco Alberti di Sant'Elpidio a Mare e sottoscritto con il medesimo professionista atto d'intesa per l'indicazione specifica degli adempimenti richiesti dalla PA ed in relazione alla ricognizione delle lottizzazioni in essere, ovvero:

  1. esame degli atti amministrativi (Convenzioni, Accordi comunque denominati, Polizze a garanzia, Permessi di Costruire, altro);

  2. verifica termini e scadenze concesse per esecuzione opere di urbanizzazione per ciascun intervento;

  3. verifica stato di consistenza delle opere di urbanizzazione eseguite o in fase di esecuzione;

  4. verifica rispondenza opere eseguite con progetti approvati; - formalizzazione relazioni ed atti amministrativi per ciascun intervento, propedeutici alla adozione di provvedimenti nei confronti dei soggetti attuatori (comunicazioni, convocazioni, diffide, ordinanze, convenzioni, proroghe e relativi atti amministrativi);

  5. predisposizioni atti amministrativi finalizzati al collaudo tecnico-amministrativo delle opere (la cui competenza spetta ad altro professionista incaricato).

- l'art. 2 co. IV dell'atto d'intesa sottoscritto dal professionista nei confronti della P.A., indica come termine ultimo per l'adempimento dell'incarico affidatogli con Determinazione Dirigenziale n. 1581 del 23 dicembre 2016, la data del 31 agosto 2017;

- con successiva interrogazione del 15 febbraio 2018, il Gruppo Città Mia, interrogava ulteriormente l'Amministrazione Comunale, per avere conto dell'operato dell'Ing Alberti, in merito alla ricognizione generale di cui alla Delibera 182/2016, a seguito della quale veniva riferito dalla stessa maggioranza che l'incarico non era ancora terminato, benché prorogato di oltre 5 mesi, senza che vi fosse stato alcun atto in merito;

- a seguito di ripetuti accessi agli atti, abbiamo avuto modo di verificare che l'Ing. Alberi ha provveduto alla ricognizione di sole 3 lottizzazioni, per le quali sono state depositati n. 3 elaborati peritali;

RILEVATO CHE

- ad oggi, ovvero a quasi 14 mesi oltre la scadenza dell'incarico (mai formalmente prorogato) conferito all'Ing. Alberti, risultano già emessi mandati di pagamento per € 1.243,42 (Fattura 15_16 del 30.12.2016 – quietanza n. 1038 del 17.03.2017)), quale anticipo sulle prestazioni concordate ed ancora in sospeso circa € 2.100,00 quale ulteriore acconto;

- gli elaborati depositati presso l'UTC da parte dell'Ing. Alberti entro il termine del 31 agosto 2017, risultano essere soltanto quelli relativi alle lottizzazioni Zeus e Torri D'Avvistamento (prot. 13562 del 27.04.2017);

- l'unico altro elaborato tecnico redatto, relativo alla lottizzazione P.L. 2.1 Bivio Regina è stato depositato successivamente (prot. n. 16666 del 21.05.2018);

- per tutte le altre lottizzazioni che qui si richiamano: PL4 Montesi e Principi, PL5 Edilportorecanatese, PL6 Fontanella, NSP3 Pierantoni, NSP5 Volpini, NSP1 Sofim, R1 Stradone Scossicci Loreto, PL1 Bivio Regina, ex PEEP 4 Bivio Regina, PL 2.2 Bivio Regina, Area PIP Immobiliare San Donato, SUAP De Marco, Lottizzazione Perugia Brutti e altri, PL8; per la maggior parte, risultano convenzionate ovvero non convenzionate e comunque i lavori mai iniziati;

- quanto alla relazione peritale sull'Area Zeus, l'Ing. Alberti ha rilevato come le opere di urbanizzazione relative a reti fognarie e impianto illuminazione, benché realizzate in maniera adeguata, manchino dei relativi certificati di collaudo, mentre per quanto attiene alla pavimentazione, l'intera area pubblica, risulta assolutamente non collaudabile allo stato attuale, talché se ne rende impellente intervento di ripristino a regola d'arte, viste le diverse parti in cui la pavimentazione è saltata;

- gli elementi della pavimentazione risultano essere saltati, soprattutto a causa della diversa tipologia utilizzata dal lottizzante, rispetto al capitolato descritto in convenzione urbanistica: i tozzetti di quarzite, avrebbero dovuto essere di dimensioni pari a 8x8x6 (dove 6cm indica lo spessore), mentre risultano essere pari a 8x8x2,5/3;

- le opere da realizzare ovvero completare, così come indicato da informativa del 27 gennaio 2015 inviata da codesto ente al Commissario Giudiziale nominato in sede di concordato fallimentare della società Zeus s.r.l., risultano essere:

  1. pavimentazione lato est da ripristinare (ad oggi la quasi totalità);

  2. passerella in acciaio lato mare da realizzare;

  3. sistemazione aree verdi ciclopedonali e carrabili;

  4. oneri per certificazione impianti e collaudo;

  5. oneri per la progettazione/DL/collaudo opere di urbanizzazione da realizzare;

- il collaudatore incaricato di provvedere al collaudo della rete fognaria, Ing. Musicanti, non risulta essere stato ancora pagato e lo stesso Ing. Alberti, ne consiglia rinnovo dell'incarico per provvedere a DL e collaudo delle opere da completare, realizzare o collaudare;

- i costi relativi alle suddette attività si riassumono come di seguito:

  1. 89.078,27 + iva realizzazione passerella;

  2. 154.187,27 + iva per sistemazione pavimentazione pubblica;

  3. 18.000 + iva completamento impianto illuminazione;

  4. 20.000 + iva compensi per il professionista incaricato dei futuri collaudi;

e quindi per un totale pari ad € 281.265,54 + iva;

- Per le opere sopra citate veniva richiesta l’intera cifra garantita dalla polizza della compagnia Assimoco n. 017/71/707955 del 18/05/2000, pari ad €. 413.165,52;

RILEVATO ULTERIORMENTE CHE

- quanto all'elaborato dell'Ing. Alberti, relativo all'area Torri d'Avvistamento (ex Degli Azzoni), risulta, ed è evidente, che la lottizzazione non sia mai arrivata alla sua naturale conclusione, essendo rimasta incompiuta un'intera palazzina ad oggi realizzata solo per le sue strutture portanti, escluse le coperture;

- in detta area le opere di urbanizzazione risultano realizzate solo in parte e comunque non collaudate, posto che il tecnico incaricato dal Comune con Determinazione n. 407 del 15 giugno 2014, nella persona dell'Ing. Giovanni Curzi di Loreto, per tale incombente, rifiutava l'incarico con missiva del 2 febbraio 2015;

- le opere ancora da realizzare e/o completare risultano essere le seguenti:

  1. parcheggio a raso di mq 1.920 circa, parzialmente realizzato ma non ancora dotato di fondo stradale né delimitato dalle opere necessarie;

  2. parco pubblico per mq. 11.280 circa, ancorché piantumato (non è dato sapere se seguento il capitolato previsto o meno), risulta sprovvisto degli elementi di arredo e di ordinaria manutenzione, risultandone impedito l'accesso da rete metallica;

  3. strada pubblica per una superficie di mq. 1.500, circa, parzialmente realizzata, ma impossibilitata nel suo completamento da porzione di cantiere della palazzina incompiuta che ricade sulla stessa;

- per il completamento di dette opere, per il relativo collaudo, per la riduzione del cantiere ancora in essere sulla palazzina incompiuta, per il reperimento dei documenti relativi alle relazioni tecniche e contabili in possesso dei tecnici incaricati dalla ditta per l'esecuzione lavori, l'Ing. Alberti suggerisce la completa escussione della polizza meglio indicata in premessa e pari ad € 775.000 o comunque l'apertura di eventuale contenzioso con la società assicuratrice;

RILEVATO INFINE CHE

- l'elaborato depositato tardivamente e relativo alla lottizzazione PL 2.1 Bivio Regina, specifica che nonostante siano state richieste a questo ente e concesse ben 3 proroghe (ultima del 11 febbraio 2014) del termine di inizio lavori, ad oggi non solo i lavori non risultano iniziati, ma la proprietà ha instaurato contenzioso amministrativo presso il TAR Marche, al fine di ottenere la restituzione delle aree urbanistiche cedute al Comune in virtù di Convenzione Urbanistica siglata dinanzi al Notaio Moscetta in data crediamo erroneamente indicata 29/13/2009, stante l'impossibilità di dare avvio ai lavori, in quanto le aree edificabili risultano oggi, soggette a rischio idrogeologico come da piano PAI;

- l'Ing. Alberti suggerisce quindi di richiedere l'escussione della Polizza Assicurativa fidejussoria n. Z059854 del 26/10/2009 siglata con la Compagnia Zurich Insurance LTD, allo scopo di realizzare le opere urbanistiche previste dalla Convenzione;

CONSIDERATO CHE

- nell'evidenza del diritto di escussione delle polizze fidejussorie sopra meglio descritte, l'inerzia della Pubblica Amministrazione, rischia di far incorrere l'Ente in un danno erariale di particolare rilevanza;

- delle sole 3 lottizzazioni sottoposte a ricognizione da parte dell'Ing. Alberti, nessuna ad oggi prevede un esito diverso da quello dell'immediata escussione delle polizze fidejussorie;

- si ritiene quindi doveroso procedere nella più assoluta celerità, alla completa ricognizione delle lottizzazioni in essere e/o incompiute;

Tutto ciò premesso, rilevato e considerato, i sottoscritti consiglieri del Gruppo Consiliare Porto Recanati Città Mia,

INTERROGANO IL SINDACO PER SAPERE

- se l'incarico affidato all'Ing. Franco Alberti, debba ritenersi compiutamente eseguito, ovvero, sia necessario provvedere alla risoluzione del contratto per inadempimento del professionista incaricato e procedere quindi alle ulteriori valutazioni compensatorie;

- se e quali siano gli interventi eventualmente messi in atto dalla P.A. sulle lottizzazioni già sottoposte a ricognizione ed in particolar modo sulle esigenze di escussione delle varie polizze fidejussorie;

- se l'Ente si sia premunito di procedere al completamento della ricognizione generale delle lottizzazioni in essere, allo scopo di evitare possibili danni erariali;

- se in virtù dell'incarico adempiuto dall'Ing. Alberti ed in adempimento ai doveri assegnatigli, siano emersi fatti illeciti, o comunque collegati all'azione amministrativa e/o contabile e/o penale, con conseguente dovere di intervento/denuncia alle competenti Autorità e quali azioni eventualmente siano già state poste in essere dall'ente.
 

Con osservanza.

Il Gruppo Consigliare Porto Recanati Città Mia.


 

opinioni a confronto

4 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!

  • 0  08/04/2019 09:00  Anonimo764

    ma della NSP3 , vero mostro di speculazione edilizia ,che deturpa la valle del potenza e la collina di montarice ,quando prevedete di promuoverne la decadenza ?

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  0   Rimuovi


  • 1  07/04/2019 12:40  Anonimo975

    ...DORMONO TUTTI SONNI TRANQUILLI ? !!...TECNICI,AMMINISTRATORI,LOTTIZZANTI....

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  0   Rimuovi


  • 2  10/02/2019 19:18  Anonimo307

    ......come mai non vengono escusse le fidejussioni ?! ...si deve pensare che il comune non ha interesse ?! ....o non può !!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  0   Rimuovi


  • 3  09/02/2019 17:30  giovanni

    bravi . e magari fate la proposta di annullare le cubature concesse e bloccate dalle lottizzazioni inermi .

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  0   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
rinnovar2-sponsor silver
servizio necrologi a cura di Radio Erre per la citta di Recanati e province Macerata, Ancona
ascolta la rassegna stampa dei quotidiani locali di oggi
iscriviti all anewsletter di Radio Erre
20
09
2019
Montefano, una comunità per la rianimazione cardiopolmonare

Montefano, una comunità per la rianimazione cardiopolmonare

L'iniziativa, è promossa dalla sezione montefanese dell'Associazione Nazionale Carabinieri, che donerà un defibrillatore alla comunità

19
09
2019
CONSIGLIO REGIONALE CONVOCATO LUNEDI’ 23 SETTEMBRE

CONSIGLIO REGIONALE CONVOCATO LUNEDI’ 23 SETTEMBRE

Proposte di legge su detrazioni fiscali per famiglie numerose, a sostegno del cinema documentario e per disciplinare l’accesso dei cani in spiaggia.

20
09
2019
Villa Musone a caccia del riscatto nella tana del Chiaravalle

Villa Musone a caccia del riscatto nella tana del Chiaravalle

Giallo blu per riscattare il passo falso dell'esordio contro i Portuali Ancona

20
09
2019
Rutyens torna alla Recanatese, rinforzato il pacchetto difensivo

Rutyens torna alla Recanatese, rinforzato il pacchetto difensivo

Classe 98, nella passata 16 presenze prima di passare al Cesena

 

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür