Stampa questa pagina

Venerdì, 09 Novembre 2018 21:27  Asterio Tubaldi  2406 

Caso dello sfregiatore di auto a Recanati: parla l'autore del video

Caso dello sfregiatore di auto a Recanati: parla l'autore del video

I FATTI

Il 26 ottobre alle ore 23, uscendo dal Duomo, trovo la mia auto nuova (HONDA CR-V) e l'auto di un corista di Castelfidardo che ahimè era venuto per la prima volta, con due grosse rigate sul cofano. Imbestialito chiamo i carabinieri, che mi hanno detto di aspettare la mattina seguente e presentare denuncia contro ignoti in caserma a Recanati. Il giorno seguente, 27 ottobre, presento la denuncia ai carabinieri, i quali mi dicono che non è la prima denuncia del genere, anzi ce ne sono molte altre, e che secondo loro è un unico individuo il responsabile degli atti vandalici. A detta loro una signora anziana l'aveva anche visto ma non era stata in grado di riconoscerlo. Al che domando se è possibile piazzare delle videocamere puntate verso via Campo dei Fiori e mi rispondono di chiederlo ai vigili urbani, perché essi si occupano del sistema di videosorveglianza. Vado subito dai vigili, racconto loro l'accaduto e mi confermano che ci sono molte persone nella mia stessa situazione. Mi dicono che hanno anche una ripresa ma che da quel video non si riesce bene ad identificare il colpevole. Allora insisto con l'installazione di una videocamera che puntasse in via campo dei fiori e nel parcheggio residenti ma i vigili mi rispondono che la procedura per l'installazione di una nuova telecamera è abbastanza lunga ecc. ecc. Martedì 30 ottobre avevo di nuovo le prove del coro. Vado con l'auto di mia moglie, una Fiesta di una decina d'anni fa, prendo la telecamerina che uso per andare a sciare, la collego ad una powerbank e la piazzo provvisoriamente sul cruscotto, convinto però che a così breve distanza di tempo il colpevole non avrebbe ripetuto l'atto. Invece, sorpresa, c'era una rigata su tutto il cofano. Corro a casa a visionare le immagini e trovo il tipo che mi riga l'auto, che si gira pure a guardare verso la telecamera. Il video però è scuro. Lo porto ai vigili e ai carabinieri. Io e mia moglie però volevamo beccarlo sul fatto ed essere sicuri al 100% della sua identità. Dunque venerdì 2 novembre prendiamo una terza auto e la parcheggiamo al solito posto (via Campo dei Fiori). Dopo un po' vediamo l'uomo con lo stesso giubbetto a scacchi del video precedente, ci appostiamo e lo becchiamo. Stavolta avevo piazzato la videocamera dietro allo specchietto centrale, la visuale era ottima e il video realizzato è quello che gira on-line. Ho anche il video che ho fatto col mio cellulare mentre l'abbiamo colto in flagrante. Poi abbiamo seguito l'anziano che si è addentrato nel parco di Villa Colloredo, nel frattempo abbiamo chiamato i carabinieri che sono arrivati dopo una trentina di minuti e hanno identificato il colpevole.

opinioni a confronto

9 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!