Stampa questa pagina

Sabato, 24 Novembre 2018  Mauro Nardi  269 

Csi di rigore contro l'Accademia Calcio, doppio Maslavica e profumo di play off

Csi di rigore contro l'Accademia Calcio, doppio Maslavica e profumo di play off

Al Tubaldi i giallo verdi vincono 2 a 1, mercoledì di  nuovo in campo nel recupero contro la Veregra Montegrnaro  

Continua la marcia del Csi Recanati. Nella 10° giornata della Seconda Categoria girone E il successo sull'Accademia Calcio per 2 a 1 vale il sorpasso sugli avversari e l'ingresso nei play of. Il tutto con una gara da recuperare, in calendario mercoledì al Tubaldi contro la Veregra di Montegranaro. Successo
di rigore per i giallo verdi che scendono ancora una volta in campo con diverse assenze ma partono con il piede giusto. Al quarto d'ora Calcabrini si procura il rigore che Maslavica non sbaglia. I locali tengono il pallino del gioco e alla mezz'ora è Belelli a sfiorare il raddoppio mancando  una ghiotta occasione sulla linea di porta. La ripresa è all'insegna dell'equilibrio con Maslavica sempre pericoloso con una conclusione che termina di poco alta sopra la traversa. Negli ultimi dieci minuti l'Accademia Calcio prova il forcing senza grandi occasioni ma trovando il rigore dell'1 a 1. Tocco di mano in area di rigore e gli ospiti non sbagliano dal dischetto. Il pari sembra ormai scontato ma al terzo dei cinque minuti di recupero Maslavica si erge ancora a protagonista, procurandosi e realizzando il calcio di rigore che consegna ai ragazzi di mister Ortolani altri tre punti d'oro. Classifica sempre più interessante con il jolly da giocarsi mercoledì nel recupero, nella sfida sospesa due settimane fa a causa di un leggero malore accusato dal direttore di gara nel corso dell'intervallo. Dopo la Veregra Montegranaro il calendario prevede la trasferta a Casette D'Ete. Due banchi di prova importanti con la possibilità di confermarsi tra le prime della classe ad un terzo del campionato. Sicuramente un avvio al di sopra di ogni più rosea aspettativa per la matricola recanatese dei presidenti Frenquelli e Filipponi.