Stampa questa pagina

Sabato, 01 Dicembre 2018 22:04  Anna Rita Marconi  113 

recanati: Sempre più giovani a donare sangue

recanati: Sempre più giovani a donare sangue

In Avis… “Più siamo, meglio stiamo!”

Nel corso del 2018, ci sono state complessivamente 93 iscrizioni di nuovi soci, di cui 59 ragazzi di età inferiore ai 35 anni. Un buon dato. anzi ottimo.

I soci cancellati per motivi di salute, trasferimento in altre città, o raggiunti limiti di età, sono stati 34 soci.

Attualmente sui 1.320 soci donatori attivi, 442 hanno meno di 35 anni, il 34%.

dato importante che garantisce ricambio generazionale. 

Le donazioni fatto al 30.11.2018 sono le stesse del 30.11.2017, cioè 2.200 donazioni (di cui 1.820 di sangue intero e 380 di plasma e piastrine).

Un dato in linea con gli andamenti degli anni precedenti e soprattutto in linea con le esigenze del Centro Trasfusionale di Civitanova con il quale siamo costantemente in contatto per soddisfare ed ottimizzare le scorte di sangue. 

I soci benemeriti premiati sabato pomeriggio in aula magna, sono 195, di cui 45 con benemerenze in oro.

In particolare

16 oro – dopo 50 donazioni

16 oro con Rubino – dopo 75 donazioni

8   oro con Smeraldo – dopo 100

5   oro con Diamante – dopo 120 (moltissimi)

Più verranno premiati i nuovi soci, per dare loro il benvenuto nella ns associazione.

 

Traducendo questi “freddi” numeri in parole, possiamo dire che l’attività anche nel 2018 è andata bene. L’impegno del consiglio direttivo è quello di soddisfare le esigenze del trasfusionale e quello di far star bene, di far sentire in famiglia i donatori. Quando a fine anno, emergono questi dati  positivi, la gratificazione per l’operato svolto è molta. Ma anche la responsabilità di mantenere questa linea.

Nel 2018, oltre alle 4 tradizionali iniziative promozionali:

– Manifesti pubblicitari 6×3

– Festa Estiva Dell’Avis

– Emf Elettronic Music Festival

– Premiazioni natalizie 

è stata svolta un’importante campagna di sensibilizzazione tra gli alunni delle classi elementari e medie della città.

Il progetto denominato “A scuola con Avis” è stato molto apprezzato dagli insegnati che hanno preso a cuore l’iniziativa , ma è stato molto apprezzato dagli alunni. Anche se per loro giovane età, questi non potranno donare subito, si è voluto gettare le basi per far crescere in loro, il senso di responsabilità, di altruismo, affinché quando arrivino a 18 anni, si ricordino di iscriversi all’avis. 

Per il 2019, tutte e 5 le iniziative verranno confermate, più ce ne sono altre 2/3 in fase di preparazione.

La pubblicità migliore è comunque il Passaparola tra i donatori e i familiari o amici. E su questo si punterà nel 2019.

In Avis… “Più siamo, meglio stiamo!”