Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it

Domenica, 09 Dicembre 2018 20:35  Asterio Tubaldi  Stampa  761 

Il focaraccio e il pellegrinaggio per celebrare la festa della Venuta a Recanati

Il focaraccio e il pellegrinaggio per celebrare la festa della Venuta a Recanati

Sono in cammino sulla vecchia strada lauretana verso Loreto i pellegrini partiti oggi da Recanati dopo aver assistito verso le 16,30, davanti al piazzale del convento dei frati cappuccini a Recanati, all’accensione del tradizionale “focaraccio” per celebrare la traslazione della Casa della Vergine Maria da Nazareth a Loreto.

L’evento è stato organizzato dall’associazione “Cammini Lauretani” in collaborazione con i Frati Cappuccini di Recanati, il CISOM (Corpo Italiano di Soccorso dell'Ordine di Malta), la Venerabile Confraternita della Misericordia e la Sodalitas dei Cavalieri Cruciferi. Alle 17.15 si è dato avvio ad una preghiera corale nella Chiesa di S. Anna e da qui i pellegrini sono usciti dalla città percorrendo Porta S. Filippo dove don Igino Tartabini li ha benedetti con la "Sacra Spina",  un frammento ligneo ritenuto parte della corona di spine che, secondo la tradizione evangelica, è stata portata da Gesù.  

Quindi i pellegrini hanno iniziato a camminare alla volta di Loreto dove si ritroveranno tutti nella Basilica per assistere alla Sacra Messa e recitare il rosario

opinioni a confronto

3 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!

  • 0  19/12/2018 13:38  Simone

    E' vero, i focaracci si facevano di notte ma dovendo fare un pellegrinaggio per arrivare in tempo per la veglia a Loreto si accende un primo fuoco simbolico al tramonto. Purtroppo a causa del vento i focaracci notturni lungo la via lauretana non sono stati accesi.

    Il Corpo di Soccorso dell'Ordine di Malta ha scortato e assistito i pellegrini lungo il percorso e in Basilica.
    Al contrario di quanto asserisce, i volontari del CISOM sono stati molto attivi nell'assistenza sanitaria e primo soccorso in mare fin dall'inizio degli sbarchi in quanto vige un protocollo di convenzione tra Ordine di Malta e Guardia Costiera. Basta informarsi visitando il loro sito http://www.cisom.org o su tutti gli altri canali social, nonchè radio e TV nazionali.
    Presenti al pellegrinaggio anche volontari che hanno prestato soccorso in mare a Lampedusa per 3 mesi.

    Detto questo, la Confraternita dei Cruciferi si è offerta di aiutare nell'organizzazione dell'evento ed è assolutamente estranea alla massoneria anzi ne contrasta fini e valori.

    Dato che non ci sono più, grazie a Dio, condannati a morte la Sacra Spina viene mostrata solo in occasioni speciali come lo storico pellegrinaggio Recanati-Loreto che tutte le confraternite recanatesi e i devoti dovevano compiere la notte del 9 dicembre. Basta riprendere qualunque statuto di un'antica confraternita recanatese per documentarsi.

    Detto questo il recupero delle nostre tradizioni non meriterebbe tanto astio ma supporto, condivisione e nuove proposte per coinvolgere e dare coesione alla comunità.

    P.S. Mi domando su quali fonti vi basate per le vostre tesi false e tendenziose? Se vogliamo aprire un dibattito costruttivo almeno citiamo le fonti e datevi un nome Anonimo 849 - 846

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  0   Rimuovi


  • 1  11/12/2018 12:33  Anonimo849

    In effetti questo tipo di iniziativa è anacronistica e fasulla.
    I focaracci della Venuta erano fatti di notte dai contadini nelle campagne e non dall'Ordine di Malta e tanto meno dai Crociferi.
    L'uscita della sacra spina era fatta soltanto durante alcune solennità recanatesi e in particolare per "graziare" un condannato a morte.
    Qui si sta assistendo a un rimescolamento fasullo tra tradizioni popolari e religione, purtroppo avallata anche da alcuni sacerdoti che vorrebbero tornare al medio evo con miracoli, esorcismi e magari qualche crociata.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  0   Rimuovi


  • 2  10/12/2018 07:26  Anonimo846

    Venerabile confraternita della misericordia ... cavalieri crociferi di Malta, infatti si vede da Malta quanto soccorso fanno agli sbarchi di migranti! Ma a che servono questi inquietanti ordini? retaggio di vecchie e ammuffite confraternite che sanno tanto di carbonari e massoneria. bho
    ..

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  3   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
servizio necrologi a cura di Radio Erre per la citta di Recanati e province Macerata, Ancona
ascolta la rassegna stampa dei quotidiani locali di oggi
iscriviti all anewsletter di Radio Erre
18
07
2019
Montefano, in cantina l’omaggio ai 200 anni dell’Infinito di Leopardi

Montefano, in cantina l’omaggio ai 200 anni dell’Infinito di Leopardi

Sabato 20 luglio 2019, Ore 18.30 - Casa Vinicola Accattoli - Via del Donatore 25 - Montefano

23
07
2019
Recanatese al lavoro, le prime impressioni di mister Giampaolo

Recanatese al lavoro, le prime impressioni di mister Giampaolo

Doppia seduta giornaliera di allenamento per l'intera settimana, il 31 luglio primo test contro l'Ancona

21
07
2019
Recanatese, dall'Empoli l'under Pietro Lattanzi

Recanatese, dall'Empoli l'under Pietro Lattanzi

Il difensore classe 2001 sarà a disposizione di mister Giampaolo, torna in giallo rosso Mattia Monachesi

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür