Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it

Martedì, 11 Dicembre 2018 20:22  Asterio Tubaldi  Stampa  991 

Lettera aperta del Segretario Andrea Marinelli agli Iscritti e simpatizzanti PD

Lettera aperta del Segretario Andrea Marinelli agli Iscritti e simpatizzanti PD

Marinelli interviene sulle dimissioni dal gruppo consiliare di Scorcelli, Guzzini e Mariani

Ho preso atto con grandissimo dispiacere della decisione dei tre compagni di partito Scorcelli, Mariani e Guzzini di abbandonare il gruppo Consiliare. Una decisione che mi ha sorpreso nei modi e nei toni, perché non rispecchia la personalità ed il modo di essere degli attori che l'hanno assunta, che io rispetto profondamente per il contributo che hanno saputo dare sia al partito che all'azione amministrativa in questi lunghi anni. Rattrista vedere degli amici che si allontanano da un percorso comune tanto positivo ed incisivo e soprattutto dispiace prendere atto delle motivazioni addotte per giustificare una così sofferta separazione. Ragioni che sono molto lontane dal vero e frutto di abbagli e di malcelate tensioni che molto spesso hanno origini lontane dalla nostra città e sono riverberi di logiche perverse che cadono verticali dalla dimensione nazionale, regionale e provinciale. Il nostro partito è vissuto di forti contrapposizioni in questi ultimi anni e l'ambito cittadino non ha saputo immunizzarsi da queste logiche, anzi ha finito spesso per creare fronti contrapposti che hanno alimentato àsti e livori, i quali personalmente ho sempre cercato di combattere e superare per il bene degli equilibri interni e della salute del nostro partito cittadino. Non ho vissuto però l'era dei complotti, né quella dei ricatti, né tanto meno quella delle paventate sfiducie. Ho vissuto questi ultimi due anni come un periodo di grande condivisione, con la possibilità di strutturare un Bilancio in piena comunione fino a calibrare in modo capillare e funzionale l'intero piano di investimenti. Una discussione ed una condivisione che hanno richiesto il massimo sacrificio e la massima partecipazione di tutti e che hanno prodotto una ricchezza aggiunta, ma allo stesso tempo, questo lo ammetto, sembrano aver provocato  una reazione di traspirante fastidio da parte di alcuni esponenti della Giunta, come se si fosse trattato di un'invasione di campo poco gradita. Questo ho vissuto e percepito io come segretario. Passaggi difficili e duri, ma nell'ottica di un unico obiettivo che era quello del bene comune. Mi lascia interdetto quando leggo di piani per sfiduciare il Sindaco o per bocciare progetti proposti dalla nostra maggioranza. Mi lascia interdetto perché la contraddizione di chi accusa si fa manifesta ed ha una sua chiara natura numerica. Se si abbandona il gruppo Consiliare in tre contrapponendosi agli altri è chiaro come i restanti abbiano sempre avuto la larga maggioranza a disposizione per fare tutte quelle cose di cui li si accusa. Se gli attuali dissidenti fossero latori di timori realmente fondati oggi non avremmo un cantiere aperto per la Scuola Gigli, né un Sindaco nel pieno delle sue funzioni ma un progetto bocciato dal Consiglio Comunale e un Commissario prefettizio. La politica non si fa con le chiacchiere, le illazioni e le supposizioni, ma con gli atti. E in tanti anni gli atti stanno a testimoniare che questa maggioranza ed il gruppo Consiliare mai si erano divisi, prima dell'ultima seduta. Hanno sempre votato compatti portando avanti progetti cruciali per lo sviluppo ed il cambiamento della nostra tanto amata città. Il nostro gruppo in particolare, pur legittimamente discutendo al proprio interno, ha sempre votato compatto, ribadisco, fino all'ultima seduta, quando proprio i tre consiglieri uscenti hanno deciso di schierarsi contro la propria stessa maggioranza amministrativa e quella del proprio gruppo Consiliare. Un errore sensibilmente grave soprattutto se a farsene portabandiera è proprio il Capogruppo Consiliare del PD, che ignora la volontà della larga maggioranza del proprio gruppo. Assumendo una decisione di questo tipo non deve poi sorprendersi se, pur nel profondo rispetto del ruolo recitato in tanti anni, viene messo in discussione. Nessuna sfiducia è però mai stata depositata. Decisivo sarebbe stato il confronto richiesto secondo mia convocazione per la sera di giovedì 6 dicembre oramai scorso, come comunico in un messaggio privato alla Consigliera Antonella Mariani inviato molto prima della protocollazione del documento che sanciva la scissione dei tre Consiglieri e del quale, in alcun modo, io potevo essere a conoscenza. Dispiace soprattutto non trovare traccia nelle tante dichiarazioni di questi giorni di una minima nota di autocritica. Se l'aspetto più positivo e costruttivo in questi due ultimi anni era stato la massima condivisione delle voci di Bilancio, perché per quest'ultimo si è voluto forzare la mano in questo modo bruciando tempi e metodi? Perché, visto che non vi era tutta questa reale necessità manifesta, nonostante le ammonizioni e gli inviti a non procedere con questa fretta per lasciare il tempo a tutti i Consiglieri di entrare in merito alle voci e fornire il loro contributo, si è voluto correre comunque? È mancato, a mio parere, un po' di senso di responsabilità quando non si è saputo cogliere il mio appello a fare fronte comune ed appoggiare la proposta di rinvio da me avanzata in Consiglio. Quella proposta sarebbe dovuta essere la proposta del capogruppo stesso, che sarebbe andata a rappresentare la volontà della maggioranza del suo gruppo Consiliare, ma così non è stato e di conseguenza si sono vissuti momenti di tensione. Momenti che si potevano risolvere con un confronto diretto, con un faccia a faccia che sarebbe potuto essere duro ma positivo e costruttivo. Un confronto alla costruzione del quale io stavo lavorando anche mediante il coinvolgimento dei vertici regionali del partito appena rinnovati. C'è però chi ha preferito la via mediatica. La via delle tensioni manifeste, pur, in totale contraddizione con i propri assunti, visto che nell'ultima nota dichiara l'esatto opposto. La mia speranza ora è quella di vedere, da parte dei fuoriusciti un segnale di natura diversa. Dopo l'iniziale e comprensibile smarrimento confido che possa riemergere la volontà di tornare a fare gruppo gettandosi alle spalle quei livori che oltre che essere ingiustificati, finiscono per offuscare la lucidità dell'analisi politica. Le prossime settimane saranno fondamentali e tutto il mio impegno sarà profuso per cercare di recuperare la situazione.

Il segretario Andrea Marinelli

opinioni a confronto

25 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!

  • 0  13/12/2018 23:05  Benito

    Dalla prima lettera di non ne combino una giusta. Pd a casa.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    2  2   Rimuovi


  • 1  13/12/2018 09:28  Gianni Bonfili

    Ad anonimo 875 rispondo che,prima di aprir bocca, si impegni a studiare un po' la storia,tutta la storia e non solo quella che gli fa comodo che gli fa correre il rischio di dire castronerie.Un esempio tra mille : lo Statuto dei Lavoratori voluto dal nostro concittadino Compagno Giacomo Brodolini,del quale l'anno prossimo ricorre il cinquantennario della morte,un provvedimnento che per la prima volta ha dato la giusta dignità al lavoratore dipendente,purtroppo andata persa appunto per l'offuscamento del socialismo

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  3   Rimuovi


  • 2  12/12/2018 20:35  Anonimo875

    Bonfili taccia! Il socialismo, i socialisti come lui, hanno rovinato il paese.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    5  3   Rimuovi


  • 3  12/12/2018 17:32  Anonimo625

    Scorcelli non ha saputo essere d'aiuto mai, è tifoso del sindaco, non un capogruppo. Il sindaco ha tolto la delega ad un consigliere pd e lui non ha aperto bocca, la maggioranza del suo gruppo chiede il rinvio del bilancio e non sa mediare anzi asseconda il sindaco. Che sciagura politica per un gruppo come il Pd. Anche Marinelli è rimasto incastrato nella doppia veste segretario/consigliere, non va bene, in questi casi un segretario "esterno" avrebbe potuto mediare tra gruppo e sindaco. Il pd non ha un uomo all'altezza di governare Recanati, ancor meno lo è Bravi, per cui datevi una mossa, trovate una figura "extra" partiti per vincere anche perchè il centrodestra non esiste.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    4  3   Rimuovi


  • 4  12/12/2018 16:22  Anonimo917

    Di tutto il PD recanatese l'unico meglio è Marinelli, brava persona corretta che ci si può fidare.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    7  6   Rimuovi


  • 5  12/12/2018 13:55  Anonimo416

    Andrea almeno adesso Fiordomo può sperare di candidare sindaco oltre a Bravi e Soccio anche il fido Scorcelli capogruppo di un gruppo che non ha esitato prima a non ascoltare pur essendo la maggioranza e poi a abbandonare o la Mariani che si presenta ai consigli solo per salvare il sedere alla giunta quando Fiordomo fischia lei accorre... almeno povero sindaco può sperare in un assessorato se vince uno dei suoi e per altri anni va avanti. Il brutto è che a forza di fare casino la gente pensa che il bilancio sia stato bocciato invece è stato chiesto solo più tempo come sempre è stato fatto per capire il bilancio e votarlo con consapevolezza non come pecore quelle di cui si circonda il Sindaco da mesi e che brucano l'erba del suo giardino... è un diritto dei consiglieri! Forse i tempi non erano questi dovevate dargli una bacchettata quando ha venduto, svenduto, deciso tutto da solo..ora per lui è pure più semplice strumentalizzare... ma la gente non è sciocca... loro non sono mai stati Pd ma Renzi salva banche e distruttore del popolo

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    4  6   Rimuovi


  • 6  12/12/2018 13:54  PD che delusione

    Marinelli hai perso una buona occasione per rimanere in silenzio.Il danno lo avete fatto a Recanati ciechi delle vostre ripicche.E come un boomerang vi tornerà indietro con una sonora batosta.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    5  4   Rimuovi


  • 7  12/12/2018 13:48  Anonimo524

    Dai, hai provato con l’ennesimo ricatto ma stavolta la reazione é stata diversa da quella che ti aspettavi e la bomba ti é esplosa tra le mani.
    La politica bisogna saperla fare e meglio avresti fatto a non ascoltare i cattivi consiglieri che ti hanno mandato allo sbaraglio.
    Adesso il problema é tutto tuo.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    6  2   Rimuovi


  • 8  12/12/2018 13:42  Anonimo856

    Soporifero. Giá dopo la seconda riga é meglio che contare le pecore.
    Certo che, se cercava il suicidio politico, il segretario Pd non poteva trovare modo migliore.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    6  2   Rimuovi


  • 9  12/12/2018 12:07  Gianni Bonfili

    Pur avendolo votato tra mille riserve di carattere politico generale perchè in qualche modo sopravvissuto testimone di sinistra,per quello che sta succedendo a tutti i livelli nel PD e nel contesto politico nazionale ed inrternazionale,auspico che finalmente si metta mano alla creazione di un nuovo soggetto di sinistra democratica,moderna,coerentemente riformista,ma soprattutto unitario,qualità malauguratamente sempre svalutata nella sinistra italiana,a differenza di tutti gli altri Paesi dell'Europa occidentale.Serve un nuovo passo : PENSARE IN GRANDE.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  1   Rimuovi


  • 10  12/12/2018 08:26  Anonimo672

    Il pd e' oramai una burla ; inutili i tentativi di uscirne, inutili e fumose le parole di marinelli. L avete distrutto voi stessi del pd, con la vostra arroganza, prepotenza, con l aver guardato solo ai vostri interessi. Fuori tutti

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    10  6   Rimuovi


  • 11  12/12/2018 08:14  Anonimo958

    Penso che un suicidio politico come il tuo è perfetto. Sapendo oramai tutti che aspiri ad essere il candidato sindaco del centrosinistra come ti è venuto pensato di mettere in difficoltà il sindaco. Tra pochi mesi andrà a casa comunque, così facendo ai messo in brutta luce tutto l'operato di 10 anni di questa amministrazione, una parte dell'elettorato di centrosinistra non ti voterà, andrai a casa con una sonora batosta da cui non ti riprenderai più. Con questa operazione ti sei confermato incapace di gestire una coalizione politica in grado di vincere. Vuoi un consiglio, dimettiti da tutte le cariche e prenditi una pausa di riflessione in modo di far sbollire il rancore che ti porti dietro dalle famose primarie.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    13  7   Rimuovi


  • 12  12/12/2018 07:08  Anonimo349

    Ovviamente tu parli con civiltà nonostante in passato tu abbia dovuto subire anche il sabotaggio di tante tue potenzialità però siccome chi urla pensa di avere ragione e il popolo di fedelissimi fa apposta stanno facendo le vittime per uscirne puliti..forse gli avete reso senza volerlo la vita più facile ma questo vogliono solo rovinare il Pd visto che Renzi sta facendo la stessa cosa a livello nazionale . Tutto questo teatro per non voler condividere... si vede che hanno da nascondere allora.... tu vai avanti Recanati è con te

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    8  7   Rimuovi


  • 13  12/12/2018 06:59  Anonimo360

    Probabilmente troveremo uno dei tre candidato sindaco il prossimo anno.....

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    5  5   Rimuovi


  • 14  12/12/2018 01:30  Giuseppe Farina

    Ma si possono conoscere i motivi reali di quanto sta accadendo, aldilà delle dichiarazioni generiche, fumose o solo relative ai metodi???

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    12  1   Rimuovi


  • 15  12/12/2018 00:42  Mauro

    Se i migliori se ne vanno chi resta?

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    3  10   Rimuovi


  • 16  11/12/2018 23:22  Anonimo257

    Marinelli sei una sciagura, rinnegare tutto quanto è stato fatto di buono per Recanati. Sei chiuso nella tua torre d’avorio.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    9  15   Rimuovi


  • 17  11/12/2018 23:13  Anonimo893

    Dovevi mandarli a casa due anni fa ....

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    15  2   Rimuovi


  • 18  11/12/2018 22:57  Anonimo239

    Ma se sei proprio tu insieme ai tuoi amichetti Biagiola, Simoni, Pennacchioni & co quello che fa magagne, sotterfugi e cerca di mettere i bastoni tra le ruote. Ricordiamo che tu insieme ai tuoi veri "amichetti" non avete approvato il bilancio, danno immane per la città che non potrà utilizzare tutte le risorse a disposizione. Non vedo proprio dove sia il bene per la città, piuttosto noto come si cerchi di lavorare dietro le quinte solo per raggiungere gli interessi personali.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    10  13   Rimuovi


  • 19  11/12/2018 22:20  Anonimo579la quarta scimmia.

    I TRE DELL'AVE MARIA.."NON VEDO"MARIANI,"NON SENTO"GUZZINI,"NON PARLO"SCORCELLI,chissa che interessi avranno????sicuramente molta COLTURA

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    10  4   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
servizio necrologi a cura di Radio Erre per la citta di Recanati e province Macerata, Ancona
ascolta la rassegna stampa dei quotidiani locali di oggi
iscriviti all anewsletter di Radio Erre
13
10
2019
"NOTE SACRE MARCHIGIANE"

"NOTE SACRE MARCHIGIANE"

Sala della Musica dell'Ass. Controvento A.P.S., in via Ceccaroni 1

12
10
2019
Storia, arte e natura. Una domenica alla scoperta di Montecassiano

Storia, arte e natura. Una domenica alla scoperta di Montecassiano

Domani doppio appuntamento con “La domenica nel Borgo” e il “Trekking urbano-rurale a Sant’Egidio"

12
10
2019
IL BANDO NAZIONALE "PER CHI CREA" PREMIA IL PROGETTO IN DOMUM DELL’ARTISTA ADINDA PUTRI-PALMA

IL BANDO NAZIONALE "PER CHI CREA" PREMIA IL PROGETTO IN DOMUM DELL’ARTISTA ADINDA PUTRI-PALMA

Recanati avrà un ruolo centrale, sarà la prima sede espositiva a marzo del prossimo anno

 

13
10
2019
Grande vittoria della Rinnova 2 Recanati a Porto San Giorgio

Grande vittoria della Rinnova 2 Recanati a Porto San Giorgio

Giallo blu corsari 48 a 89 nella 2° giornata del campionato di serie C

13
10
2019
Recanatese ancora in testa, un gol di Borrelli piega l'Avezzano

Recanatese ancora in testa, un gol di Borrelli piega l'Avezzano

Sesta vittoria stagionale per i giallo rossi davanti all'ex tecnico del Milan Marco Giampaolo

12
10
2019
Il Villa Musone stecca ancora, la Sampaolese vince 1 a 0

Il Villa Musone stecca ancora, la Sampaolese vince 1 a 0

Secondo stop consecutivo per i giallo blu

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür