Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it
« Marzo 2019 »
L M M G V S D
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

ARCHIVIO NOTIZIE

19
03
2019
AUDIONEWS
Minestiramisù

Minestiramisù

Savoiardi o Oro Saiwa?

Scrivetecelo nei commenti!

18
03
2019
VIDEONEWS
Intervista a Riccardo Garbuglia, Fabio Mariani, Francesco Russo

Intervista a Riccardo Garbuglia, Fabio Mariani, Francesco Russo

Mostra "L'Infinito" - Atrio Comunale Recanati

Mercoledì, 12 Dicembre 2018  Asterio Tubaldi  Stampa  351 

Porto recanati: presentazione del libro di Lino Palanca

Porto recanati: presentazione del libro di Lino Palanca

La famiglia Mazza e l’Associazione Nazionale Bersaglieri sono liete di invitare la cittadinanza alla presentazione del volume “Alto il vessillo al vento ... Memorie autografe del Sig Colonnello Andrea Boyer (1855-1882) a cura di Lino Palanca - Porto Recanati - Sabato 15 dicembre 2018 –

ore 16,30 Piazza Brancondi,

Onori ai Caduti ed esibizione della Fanfara dei Bersaglieri “Sesto Mochi”di Aqualagna - Coordinamento del Colonnello Nicola Ciccarelli

ore 17,15 - Sala Biagetti - Castello Svevo

Saluto del Presidente della sezione locale A.N.B. Andrea Badulato

Saluto dell’Autorità Cittadina

Intervento della dott.sa Gloria Mazza

Intervento dell’ing. Giuseppe Lucarini, Presidente Reg.le A.N.B.

Relazione del Presidente Naz.le A.N.B. Generale Ottavio Renzi

Conclusioni del Curatore

ASSOCIAZIONE NAZIONALE BERSAGLIERI - Sezione Alberto Zazzetta – Porto Recanati

Appena uscito dalla Regia Militare Accademia sabauda Andrea Boyer sperimenta il battesimo del fuoco in Crimea nel 1855. Pochi anni dopo è alla II guerra di indipendenza (1859) dove viene insignito di due medaglie d’argento al V.M. È presente nella campagna dell’Umbria (1860); nel settembre dello stesso anno è in Sicilia per la repressione delle rivolte scoppiate nell’isola.

Partecipa alla guerra del 1866; tre anni dopo è nominato Grande Ufficiale dell’Ordine della Corona d’Italia. Nell’assalto a Porta Pia (conquista di Roma 1870) sarà il primo capitano a entrare nella città Leonina con la sua compagnia. Nel ’73 e ‘74 è di guarnigione in Ancona (6° Rgt)e conduce diverse operazioni di ordine pubblico nel maceratese e una anche a Recanati. Nel 1875 è promosso maggiore. L’anno dopo di nuovo in Sicilia a combattere la mafia.

Rientrato a Milano, ai primi di gennaio del ’79 ne riparte per Macerata dove riceverà la nomina a Tenente Colonnello (1882) e lì stabilirà la sua residenza quando andrà in definitivo congedo nel 1888.

Muore a Varese il 9 luglio 1915. È sepolto nel civico cimitero di Macerata: nella stessa tomba, la moglie Giovannina, il figlio Pietro, la figlia Maria con suo marito il dottor Guido Mazza di Porto Recanati.

 

                                                             Il Presidente della Sezione A. Zazzetta -  Andrea Badulato

 

 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo