Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it

Martedì, 18 Dicembre 2018 12:11  Asterio Tubaldi  Stampa  3871 

Recanati: arrestato Ben Alì Ahmed Ben Mohamed, 37enne tunisino, un pericoloso latitante

Recanati: arrestato Ben Alì Ahmed Ben Mohamed, 37enne tunisino, un pericoloso latitante

si tratta di Ben Alì Ahmed Ben Mohamed, 37enne tunisino, con ben 17 alias e alle spalle circa 20 condanne definitive

Stamattina, a Recanati i carabinieri hanno arrestato un latitante dal 2011 ma di fatto irreperibile da circa 10 anni, 37enne, di origini tunisine, senza fissa dimora, attivamente ricercato per essere sottoposto ad ordinanza di esecuzione di ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale di Ancona poiché deve scontare 30 anni di carcerazione. I carabinieri della stazione di Recanati e quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Civitanova Marche, collaborati da quelli dei reparti dipendenti, nell'ambito dei servizi di ricerca di catturando incentivati in prossimità del periodo natalizio, hanno acquisite informazioni e dopo un periodo di osservazione hanno avuto la certezza della presenza del latitante. Dopo aver organizzato un servizio di cinturazione, pistole alla mani e giubbotti anti-proiettili indossati hanno fatto irruzione in un appartamento del complesso dell’ex Clarisse a Recanati trasformato in case popolari, sito nella zona Castelnuovo, quartiere storico di Recanati. Dopo aver sfondato la porta d’ingresso hanno sorpreso l’uomo e lo hanno tratto in arresto  in esecuzione all'ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso la Corte di Appello di Ancona per ultimo in data 5 febbraio scorso essendo stato condannato a 30 anni per concorso e reati continuati di resistenza a pubblico ufficiale - rapina - lesioni aggravate - violenza privata - furto - danneggiamento - ricettazione - violazione foglio di via aggravata - spaccio di sostanze stupefacenti - fuga dopo incidente stradale) commessi nella Provincia di Macerata dal 2003 al 2007. L’arrestato, con ben 17 alias, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Fermo.

opinioni a confronto

10 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!

  • 0  20/12/2018 10:48  Roberto

    Contenere,contenere affinché il degrado non si espanda a macchia d'olio fino a Loreto,contenere...

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    3  2   Rimuovi


  • 1  19/12/2018 18:59  w lItalia

    Come riportato il soggetto ha la moglie della nostra città e prole x cui un tetto in incognita lo trovava sempre .Ora che non gli hanno dato tregua e con quel pò pò di curriculum che ha le forze dell'ordine lo hanno preso finalmente .E intanto la collettività si dovrà far carico della famiglia poichè vorrei capire con cosa campa e che via vai in Comune x gli aiuti .

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    2  3   Rimuovi


  • 2  19/12/2018 15:24  Anonimo445

    ... come mai proprio in qs ultimi mesi qualcosa si sta muovendo rispetto alla cattura o al fermo dei numerosi nordafricani, e dintorni, latitanti, spacciatori, ecc.?? Era ora! chissà perché con i precedenti governanti ciò non era ..."permesso"!?!?! Bella domanda da porsi -se si è onesti civilmente e politicamente- e su cui riflettere.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    9  6   Rimuovi


  • 3  19/12/2018 11:45  Anonimo756

    Se il Comune gli passava la casa qualcosa non funziona. Sarebbe il caso di chiarirlo.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    10  4   Rimuovi


  • 4  18/12/2018 22:57  Anonimo515

    17:18
    Ma quale pericolo!!!
    Quale??????
    Adesso è freddo e se non hai il camino o il pallet non ti rimane che il metano o il gasolio!!!
    Quindi ben venga un metanodotto!!
    Noi lo abbiamo alla costa dei ricchi e non ha dato mai fastidio a nessuno!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    6  0   Rimuovi


  • 5  18/12/2018 21:45  Pasquale

    Il comune gli passava pure la casa

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    10  5   Rimuovi


  • 6  18/12/2018 20:18  Anonimo553

    Come faceva ad essere quì e quanti lo hanno aiutato tra i propri fratelli a nascondersi ,speriamo di non rivederlo + e se vada a casa propria .

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    13  1   Rimuovi


  • 7  18/12/2018 19:09  Anonimo551465128

    Complimenti alle forze dell'ordine innanzitutto ,e poi un'altra
    conferma se mai ce ne fosse stato bisogno, che l'ideali di Salvini trova sempre piu' conferma . L'Italia purtroppo è piena di questi individui di cui possiamo volentieri farne a meno, sono da rispedire immediatamente nelle loro terre d'origine dove troveranno leggi piu' severe per questi personaggi , insomma individui cosi' meglio rispedirli al mittente...

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    15  6   Rimuovi


  • 8  18/12/2018 19:03  Anonimo662

    Bravi.
    Però bisognerebbe completare l'opera individuando chi gli ha dato aiuto.
    E' necessario che la legalità sia al primo posto.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    11  1   Rimuovi


  • 9  18/12/2018 17:48  Anonimo992

    Attenzione pericolo!
    Mercoledì sera h.21.00 presso l'oratorio di San Firmano l'Amministrazione Comunale rifarà un secondo incontro riguardo la possibilità di costruire una centrale (2 ettari) a San Firmano per il futuro metanodotto. Intervenite numerosi per dire la vostra opinione e passate parola.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    3  6   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
servizio necrologi a cura di Radio Erre per la citta di Recanati e province Macerata, Ancona
ascolta la rassegna stampa dei quotidiani locali di oggi
iscriviti all anewsletter di Radio Erre
22
08
2019
Recanatese pronta per la Coppa, Intervista a bomber Manuel Pera

Recanatese pronta per la Coppa, Intervista a bomber Manuel Pera

L’obiettivo è fare 20 gol, ma prima di tutto viene la squadra

 

22
08
2019
Il Villa Musone ha iniziato a sudare, questo sabato primo test contro il Pietralacroce

Il Villa Musone ha iniziato a sudare, questo sabato primo test contro il Pietralacroce

Giallo blu inseriti nel girone B della Prima Categoria, il 31 agosto esordio in Coppa contro il San Biagio

18
08
2019
Buon test per la Recanatese, contro la Fermana è 2 a 2

Buon test per la Recanatese, contro la Fermana è 2 a 2

Al Tubaldi una doppietta di Pera, domenica prossima l'esordio in Coppa contro il Montegiorgio

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür