Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it
« Gennaio 2020 »
L M M G V S D
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    

ARCHIVIO NOTIZIE

23
01
2020
VIDEONEWS
Scopri la carta. L’Arte nei Tarocchi

Scopri la carta. L’Arte nei Tarocchi

Corso UNIPER "Don Giovanni Simonetti"

23
01
2020
VIDEONEWS
Cinzia Chiulli e gli Arcani di Faul

Cinzia Chiulli e gli Arcani di Faul

Un’opera in ceramica che racconta secoli di storia

Domenica, 30 Dicembre 2018  Asterio Tubaldi  Stampa  1125 

LORETO CAPITALE DEL PRESEPIO

LORETO CAPITALE DEL PRESEPIO

Durante il periodo natalizio è ormai tradizione e consuetudine andar per presepi e quale meta migliore se non Loreto, che ormai da anni è riconosciuta come la “capitale” del presepio e dove si può ammirare la rappresentazione della nascita di Gesù secondo varie forme e raffigurazioni artistiche, tra cui molto particolare è il presepe itinerante, nato da un’idea di Padre Sebastiano, ed allestito su un’ autoarticolato Fiat Iveco, visitabile sino al 1 gennaio in Piazza Giovanni XXIII. In tutto il centro storico, attraverso un itinerario segnato, si possono visitare i vari presepi,  da quello monumentale Siciliano di Caltagirone del Maestro Ivano Vecchio, in cui si possono ammirare a contorno della Natività, scene della vita quotidiana siciliana, per passare ai presepi tradizionali  meccanici, ai diorami raffiguranti scene della vita di Gesù, fino ad arrivare all’interno del Santuario dove è stato allestito il presepe con statue in cartapesta a grandezza naturale donato dal Convento delle Clarisse di Osimo. In ogni angolo ci sono raffigurazioni di tutte le dimensioni, poi al calar della sera , quando il sole tramonta dietro il colle caro a Leopardi, tutte le vie che portano al Santuario, a partire da Piazza Leopardi (dei Galli)  diventano un tetto di stelle fino alla Piazza della Madonna dove attraverso il presepio, incastonato all’interno di un albero di luci, s’incontra il sacro ed il profano del Natale. 

Giovanni Pespani.

2 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!

  • 0  31/12/2018 09:28  Guglielmo Papa

    In Veneto, poche settimane fa, il nubifragio ha abbattuto centinaia di piante secolari, che potevano essere utilizzate per allestire in piazza della Madonna un albero di Natale degno di questo nome, anzichè quella ricostruzione "moderna" sotto gli occhi di tutti. Sarebbe stato anche un gesto di solidarietà e un messaggio per richiamare al rispetto dell'ambiente. Ma il provincialismo vince sempre dov'è assente la cultura.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    2  0   Rimuovi


  • 1  30/12/2018 21:48  Anonimo417

    Illustrissimo la qualita del presepe di Sebastiano umilia le realizzazioni di Loreto ! Una strittura datata 1992 e realizzata per catechizzare la Bosnia non ha nulla a che fare con Loreto. Qianto costa questa operazione e da chi e'finanziata ?

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  0   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
ascolta la rassegna stampa dei quotidiani locali di oggi
iscriviti all anewsletter di Radio Erre
27
01
2020
NANCY BRILLI IN A CHE SERVONO GLI UOMINI?

NANCY BRILLI IN A CHE SERVONO GLI UOMINI?

il 29 gennaio al Teatro Persiani Recanati, il 30 al Rossini di Civitanova Marche

27
01
2020
SECONDA EDIZIONE DI “VERSUS - RASSEGNA DI CONFRONTI POETICI”

SECONDA EDIZIONE DI “VERSUS - RASSEGNA DI CONFRONTI POETICI”

Poeti contro a “Recanati”. Una sfida emozionante contro la cultura di pochi per pochi

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür