Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it
« Marzo 2019 »
L M M G V S D
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

ARCHIVIO NOTIZIE

26
03
2019
AUDIONEWS
Minestrillò vintage

Minestrillò vintage

Alza la cornetta...Radio Erre ti aspetta!

26
03
2019
VIDEONEWS
Intervista a Stefano Testasecca

Intervista a Stefano Testasecca

Appuntamento con l'Arte 25 marzo 2019

26
03
2019
AUDIONEWS
Pillole Gigliane in Brasile

Pillole Gigliane in Brasile

Appuntamento con l'Arte 25 marzo 2019

Mercoledì, 02 Gennaio 2019 10:53  Asterio Tubaldi  Stampa  678 

LETTERA  APERTA  AL PD  DI  RECANATI

LETTERA APERTA AL PD DI RECANATI

Nel  1952 avevo 17 anni quando presi i primi contatti con la politica, allora molto  partecipata  da  tutti, avvicinandomi al Partito socialdemocratico di Giuseppe Saragat da poco sorto per una scissione dal Partito Socialista, ancora legato al Fronte Popolare con il Partito Comunista strettamente subordinato all’Unione Sovietica staliniana.

Mi rimane nella memoria il mio primo contatto pubblico in un comizio a Castelnuovo tenuto dal Segretario della sezione Antonio Tubaldi, il padre di Asterio, nel quale mi fu data la parola.

L’impostazione di sinistra del Partito socialdemocratico dell’epoca era spiccata, anche perché fresca l’origine comune con il Partito Socialista.

Nei primi anni ’60, attratto dalle elaborazioni liberaldemocratiche dell’Espresso di Arrigo Benedetti ed Eugenio Scalfari, feci una breve esperienza nel Partito Liberale, presto conclusa.

Riavvicinatomi al Partito Socialista fui eletto Vicesegretario Provinciale del PSI, ma incominciai anche a prender parte attiva alla vita sindacale, salendo ai vari livelli organizzativi fino alla Segreteria Nazionale della UIL Bancari ,con incarico durato fino al 1985.

Successivamente ho ricoperto, su designazione del PSI, l’incarico di Presidente degli IRCER  di Recanati.

Per questi motivi, ormai  naturalmente  accantonata per ragioni di età qualsiasi velleità di tornare all’attività politica, mi addolora  profondamente veder la sinistra italiana tanto sbandata, divisa e per questo avviata  alla marginalità mentre sono convinto che della stessa, ben rapportata ai tempi, oggi ci sarebbe assoluto bisogno a fronte delle oscure prospettive per la massa degli emarginati, suo riferimento storico.

Ma non minor rammarico mi deriva  dalla profonda spaccatura che si è creata  a Recanati  nel PD, unica forza organizzata residua della sinistra locale, spaccatura, peraltro, che  con molta fatica  si può spiegare con corposi nodi politici.

Da queste premesse scaturisce il mio presente auspicio, rivolto a tutti, che venga fatta una seria autocritica, abbandonando ogni radicalismo dato che nessuno può ritenersi esente da errori, affinchè non venga lasciata morire miseramente la bella e gloriosa tradizione della sinistra recanatese, illuminata da  figure di rilievo come Badaloni, Falleroni, Sorgoni, Brodolini, solo per citare le personalità più note.

Gianni Bonfili.

Vignetta di Claudio Cadei

opinioni a confronto

14 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!

  • 0  05/01/2019 18:29  Anonimo267

    09:46
    Oggi noto un atteggiamento passivo nei confronti del presente c'è questo desiderio di un domani migliore senza essere consapevoli che occorre conquistarselo!
    Non sono ne un filosofo ne un sociologo ne tanto meno uno studioso di storia ma nel mio piccolo mi sono dato una risposta su dove nasca tutto questo malessere e recessione economica!
    La risposta è che le grandi conquiste portano poi a risvolti imprevedibili a volte involutivi non voluti!
    Il '68 è stato un grande movimento di lotta che ha portato avanti conquiste sociali,civili e dei diritti!
    Oggi è il periodo l'epoca dei diritti,diritto ad urlare,protestare al posto fisso al posto sotto casa il diritto è sacrosanto ma dietro un diritto deve esserci necessariamente un dovere,doveri che oggi siamo ostici a seguire e fare!
    Oggi occorre consapevolezza e capire che quello statuto di Brodolini è ormai vecchio ed obsoleto,dispendioso ieri inattuabile oggi con la globalizzazione!
    Oggi c'è da lottare non contro i padroni ma per migliorare se stessi al fine di creare una società consapevole del bene comune e meno individualista!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    2  0   Rimuovi


  • 1  05/01/2019 09:46  Anonimo847

    Che tristezza! Tutti sanno tutto meglio degli altri.
    Leggono i giornali, guardano i telegiornali, le inchieste televisive e i salotti.
    Ma non ho visto nessuno di questi benpensanti impegnarmi politicamente a suo tempo contro la DC o contro il Craxismo imperante e il terrorismo rosso e nero di casa nostra.
    E poi, giù le mani da Brodolini.
    Solo chi non c'era o era un ricco borghese, può far finta di non sapere qual era la situazione degli operai prima dello Statuto dei Lavoratori.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    2  4   Rimuovi


  • 2  05/01/2019 00:37  Alfredo647240

    Caro Gianni,ho qualche anno in meno,ma ciò che tu richiami mi appartiene.Il senso di appartenenza,la voglia
    di mettersi a disposizione,capire le esigenze,forse era veramente un altro mondo..Alfredo Moretti

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  1   Rimuovi


  • 3  03/01/2019 17:19  Anche io anonimo

    C.V.D! Dai commenti è chiara la inutile battaglia contro gli ANONIMI. Siamo la stragrande maggioranza osteggiata da 3 gatti anzi 2.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    4  2   Rimuovi


  • 4  03/01/2019 15:28  Anonimo637

    Come candidato/a sindaco propongo una donna già stata candidata la scorsa legislatura. Si a Recanati città della poesia e del bel canto serve una sindaco con i capelli tinti di verde o di celeste!!!
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahah!!
    Recanati diverrà famosa per il suo carnevale!!
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahah!!
    Così troveremo su scritto nei cartelli di ingresso Recanati città della poesia del bel canto e del carnevale!
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahah!!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    9  5   Rimuovi


  • 5  03/01/2019 14:17  Il Console

    Beh...caro Bonfili, mi tira in ballo la salvaguardia del 2020-2021, ma evita, da "sinistro", di evidenziare che già quest'anno, 2018, c'era da "salvaguardare l'aumento iva" di ben quasi 13 mld (miliardi), regalati dai
    suoi viciniori sinistri che hanno tarpato le ali sulla cifra necessaria ad una
    finanziaria decente. Infatti, dalla cifra prevista, automaticamente si dovevano sottrarre i 13 già "in itinere" donati dai governi suoi amici.
    Poi ci metta la famigerata europa, che pretendeva, all'inizio, addirittura lo
    0.9% di debito max, che non bastavano neanche per annullare quella iva.
    Le critiche nel merito, come lei giustamente chiede, alcuni le fanno, anche se anonimi ma che lei critica (anche il famoso Pasquino, era anonimo, ma con questo non scriveva certo cose false). Da quello che ricordo le baby-pensioni, ci si andava intorno ai 30 anni d'età, gridano vendetta a Dio e non le hanno fatte certo i grillo-verdi. Anche i " privilegi" gridano la stessa vendetta, e non le hanno fatti gli attuali. Un barbiere "parlamentare" prende più di un ministro. Ecc. Ecc. Ecc. Ecc. E lei mi parla di ricostruire la sinistra, da lei sempre ed ancora amata. Già la parola "sinistro" indica qualcosa di negativo, ed i fatti, oltretutto lo hanno e continuano a dimostrarlo. Per sua conoscenza ed info non sono di 5stalle ne leghista, ma sempre di cdx, questo si. I fatti, anche locali del PD, dimostrano che i moralmente superiori stanno solo in cielo, e tutti gli umani sono appunto... umani. Come dice il detto di A. Lincoln: "Potete ingannare tutti per qualche tempo, o alcuni per tutto il tempo, ma non potete prendere per i fondelli tutti per tutto il tempo. Appunto.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    7  0   Rimuovi


  • 6  03/01/2019 00:06  Anonimo198

    Al Direttore a gli speaker e operatori di Radio R propongo una nuova trasmissione radiofonica per il vostro palinsesto "Tutto il PD minuto per minuto"

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    3  4   Rimuovi


  • 7  02/01/2019 20:02  Vero Anonimo

    Se la canta e se la suona. Fortunatamente le sue idee, i suoi concetti, le sue lamentele rimangono circoscritte a questo blog, seguito da 4 fanatici nostalgici socialisti, contrastati fortunatamente da un notevole gruppo di RIFORMISTI ANONIMI. Anonimi orgogliosi di potersi esprimere in assoluta libertà, i commenti dei quali fanno imbestialire gli eroi che si firmano con orgoglio con nome cognome.
    Generalità quasi sempre false, o se reali ininfluenti ai fini del dialogo, della comprensione, della credibilità. Reputo più obiettivi e sinceri gli ANONIMI ed auspico che radioerre mantenga inalterato questo strumento di libertà.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    11  4   Rimuovi


  • 8  02/01/2019 18:28  gianni bonfili

    Nessuna difficoltà a rispondere alle osservazioni critiche.Sono il primo a sostenere che questi siti debbano servire al confronto,che,sotto un certo aspetto,sarebbe ottimale non fosse anonimo.Per ragioni cronologiche rispondo per primo a Carlo C.-Imprudente e rischioso non ascoltare i vecchi e cancellare le loro esperienze,semmai si valuta criticamente quanto dicono.Quando,poi,per giustificare il rifiuto dell'ascolto,si dice che hanno vissuto la politica in modo del tutto clientelare,si dovrebbe ancor più nettamente rifiutare l'ascolto dei nuovi che in fatto di clientelismo non scherzano viste le bandiere che sventolano con tanto orgoglio,e faccio a meno di citarle perchè chi non è inebetito ci arriva da solo.Quanto alla speranza di un nuovo corso democratico,realmente demiocratico,i primi segnali che registriamo la consegnano alla decima prossima generazione,tra espulsioni,leggi fondamentali sottratte ad un serio dibattito parlamentare,consultazioni on line senza alcun tipo di controllo,e non vado oltre perchè già ce n'è abbastanza.Senza base il giudizio liquidatorio sulla sinistra recanatese e potrei dimostrarlo,ma lo evito perchè dovrei anche autocitarmi,cosa che ho già fatto oltremisura.
    Ad anonimo 827.Mi lascia di stucco la riflessione sul nostro debito pubblico che si ferma alla Prima Repubblica.La storia della Legge Finanziaria votata l'altro ieri la cancelliamo?La clausola di salvaguardia dell'Iva 2020 e 2021 a fronte del deficit previsto in quella legge è un giochetto di società?Io penso che le attuali contrapposizioni frontali,dell'un contro l'altro armato sercvano solo a peggiorare le cose.Spero sul rinsavimento generale.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    4  14   Rimuovi


  • 9  02/01/2019 17:26  Anonimo704

    Se vogliamo rievocare la sinistra non si può far riferimento al PD. Infatti questo non è altro che una commistione tra il vecchio PCI e la vecchia DC e quindi con idee vecchie non più al passo coi tempi. Anch'io ho una certa età ma ricordare il passato può avere solo un significato storico (altrimenti possiamo anche rimpiangere l'Impero Romano), mentre chi fa politica deve avere la capacità di saper interpretare le esigenze della società nel momento in cui opera. A posteriori bisogna ammettere che i precedenti politici hanno commesso diversi errori che oggi pesano sulle recenti generazioni.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    7  3   Rimuovi


  • 10  02/01/2019 17:05  nel 2019 -PD

    SI VIVE BENE SENZA IL PD ....... ANCHE A RECANATI!!!!!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    8  6   Rimuovi


  • 11  02/01/2019 13:57  Anonimo827

    Se il debito pubblico odierno è di queste dimensioni in parte è stato creato grazie a delle riforme come quella delle pensioni nel '69 targata Brodolini "Legge 30 Aprile n°153 detta in gergo "Legge Brodolini".
    Tale riforma è stata una manna per i cittadini assestati di assistenzialismo ma un tumore poi diventato metastasi per l'economia italiana.
    Questa legge permetteva l'adozione generalizzata del retributivo e l'istituzione delle forme di pensioni sociali tutto nel calderone Inps!!
    Dopo di lui abbiamo Rumor che ai cittadini assetati di assistenzialismo ha regalato le baby pensioni sempre tutto nel calderone Enpas e inps!!
    Mi risponda sul merito e se ciò che venne fatto era da fare o è stata una cambiale sulla pelle delle future generazioni!
    Grazie.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    17  6   Rimuovi


  • 12  02/01/2019 12:13  Carlo G.

    Non crediamo che le esortazioni, i consigli, i ricordi stantii di vecchi che hanno vissuto la politica in modo del tutto clientelare ,possano essere di utilità ai politici attuali. Guardando indietro possiamo vedere solo la catastrofica conseguenza di quella gestione della COSA PUBBLICA. Ricordiamo tutti i vari Craxi, Bossi, Finì, Demichelis, Scajola .......
    Speriamo quindi che non prendano esempio e spunto dal passato ma diano vita ad un nuovo corso democratico, realmente democratico.
    Riguardo la vecchia sinistra Recanatese, meglio stendere un pietoso velo. Nascosta e succube della DC per 50 anni.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    9  7   Rimuovi


  • 13  02/01/2019 12:09  Anonimo372

    Ennesimo comunicato del PD da subire, ancora PD sempre PD a raffica,
    cosa non si fa per il PD.
    PD una grossa tragedia immane senza fine a Recanati.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    10  9   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
servizio necrologi a cura di Radio Erre per la citta di Recanati e province Macerata, Ancona
ascolta la rassegna stampa dei quotidiani locali di oggi
iscriviti all anewsletter di Radio Erre
Radio Erre
MANCANO  
26
03
2019
La Pallacanestro Recanati chiude al quarto posto la regolar seasion, ora i play off contro l'Aquilana Basket

La Pallacanestro Recanati chiude al quarto posto la regolar seasion, ora i play off contro l'Aquilana Basket

Comincia il cammino che porta alla C Gold, nel primo turno i leopardiani possono sfruttare il fattore casalingo

25
03
2019
In crescita gli allievi provinciali del Villa Musone

In crescita gli allievi provinciali del Villa Musone

I giallo blu di mister Giorgio Capitanelli impegnati nella seconda fase del torneo provinciale

24
03
2019
La Si Superstore Prical Recanati rompe il ghiaccio in trasferta, importante blitz a Cerignola al quinto set

La Si Superstore Prical Recanati rompe il ghiaccio in trasferta, importante blitz a Cerignola al quinto set

Primo successo esterno stagionale per le giallo blu nel delicatissimo scontro  salvezza