Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it

Sabato, 19 Gennaio 2019 12:07  Asterio Tubaldi  Stampa  3819 

DROGA SEQUESTRATA A RECANATI.

DROGA SEQUESTRATA A RECANATI.

Nella serata di ieri,  così come disposto dal Questore Dr. Antonio PIGNATARO dopo aver raccolto le segnalazioni di alcuni sindaci in relazione a criticità emerse nei rispettivi comuni, sono stati effettuati serrati controlli protrattisi per tutta la notte, con l’obbiettivo di contrastare i reati connessi allo spaccio di sostanze stupefacenti, al gioco d’azzardo e alla ludopatia.

La collaborazione peraltro dei sindaci della provincia è considerata di straordinaria importanza per conoscere le problematiche del territorio di competenza.

In particolare nel comune di Recanati, gli uomini della Divisione di Polizia Amministrativa e della Squadra Mobile della Questura di Macerata, con l’ausilio della Polizia Municipale e del nucleo cinofili antidroga della Polizia, hanno sottoposto a controllo svariati locali. In  un bar di Recanati, all’arrivo degli agenti, erano presenti 15 avventori mentre  nella veranda del medesimo e all’esterno, erano presenti circa 300 avventori, tutti o quasi di giovane età che sostavano e consumavano bevande.  Alcuni dei presenti, alla vista della Polizia, si sono disfatti della droga che avevano addosso tant’è che terra e all’interno del bagno del locale, sono stati rinvenuti 54 grammi di marijuana divisa in dosi, alcune dosi di cocaina e tre grammi di hashish, nonché un bilancino elettronico di precisione, segnali evidenti di una attività di spaccio ivi posta in essere.

All’interno della stanza in cui erano in funzione videogiochi, è stata rilavata inoltre la presenza di una minore degli anni 18 motivo per cui il titolare dell’esercizio sarà sanzionato cosi’ come previsto dalla vigente normativa. Inoltre, il medesimo sarà sanzionato anche per non aver esposto la tabella dei giochi proibiti cosi’ come previsto dalla legge.

Alcune delle persone identificate sono risultate gravate da precedenti di Polizia per reati connessi allo spaccio di sostanze stupefacenti e per reati contro il patrimonio. Al termine dei servizi estesi anche ad altri locali, sono state identificate 75 persone e sottoposti a controllo 26 veicoli. I controlli continueranno anche in altri comuni della provincia.

opinioni a confronto

20 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!

  • 0  21/01/2019 22:40  Anonimo201

    Il locale al quale qualcuno allude...e stato chiuso per altri motivi...Nn capisco perché la gente parla senza sapere..

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  1   Rimuovi


  • 1  21/01/2019 14:31  Anonimo791

    Ma santa Madonna.........liberalizzare tutte le droghe, no??? tanto con il proibizionismo, non si è mai andati, nè si va da nessuna parte.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  3   Rimuovi


  • 2  20/01/2019 13:16  Anonimo772

    Il gestore, i gestori dei locali......sanno tutto e vedono tutto ma se ne fregano. A loro interessa incassare.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    7  1   Rimuovi


  • 3  20/01/2019 11:57  Anonimo266

    Volevo dire a tutti quelli che ritengono si debba rendere pubblico il nome del locale che 1- il gestore non ha l'autorità per perquisire i clienti, quindi non può sapere chi ha cosa in tasca
    2- vi sfido a trovare un locale pubblico all'interno del quale non vi siano almeno 4 5 individui con addosso qualsivoglia sostanza illecita
    3- se volete proprio sapere di che locale si tratta basta farvi quattro chiacchiere dato che il paese è piccolo e siete fin troppo bravi a farvi i caxxi degli altri.
    4-se i vostri ragazzi aqcuistano stupefacenti non è perchè qualcuno li obbliga ma evidentemente ne vanno ghiotti.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    3  6   Rimuovi


  • 4  20/01/2019 10:26  Anonimo940

    è evidente quale è il locale, attualmente è chiuso, e poi bastava avvicinarsi allo stesso per comprendere come potessero vivere tutti gli extra-comunitari sempre parcheggiati li davanti che non facevano un cazzo tutto il giorno, ma che poi circolano con dei macchinoni quali bmw-mercedes-.
    E tutti sapevano tutto,tutti ................................, adesso però nessuno sapeva.
    Bisogna rispedirli tutti a casa loro,e lì se colti in flagranza di reato galera certa e pesante e non il buonismo della nostra sinistra del c....o.
    Salvini sei rimasto l'unica nostra speranza

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    11  2   Rimuovi


  • 5  20/01/2019 09:31  gianni bonfili

    Anche io penso che sul giro della droga il gestore sia estraneo,non altrettanto per le slot,ma se in un locale c'è questo tipo di smercio chi vuole evitare contatti con ambienti del genere per tante ragioni non saprebbe più dove andare a passare una serata in compagnia,non avendo alcuna informazione.Per questo dico che rischiano conseguenze commerciali anche i locali più sani.Una maggior sorveglianza da parte dei gestori,anche nel loro interesse,sarebbe auspicabile .Tutto,poi,senza contare,che sull'episodio specifico già circolano voci precise.Si può sostenere qualsiasi tesi,ma droga e slot sicuramente sono piaghe sociali e la lotta contro le stesse deve essere decisa e chiara : si lasci perdere ogni discorso pretestuoso sui falsi miti della libertà o dello stato etico.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  2   Rimuovi


  • 6  19/01/2019 21:54  Anonimo403

    Siamo tutti bravi a parlare !!! Il gestore del locale non c'entra nulla poi si la minore stava seduta ne la sala slot senza giocare! Poi per il fatto della droga non tiene al gestore a controllare le tasche de la gente! Prima di condannare ii gestori bisogno sapere tutto inoltre tutto bisogna educare anche i figli che non si comportano nemmeno in maniera educata e ti rispondo male quando li rimproveri e qualche volta ti insultano! Prima di mettere in mezzo la gestione pensateci come difficile a gestire 300 persone!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    6  11   Rimuovi


  • 7  19/01/2019 21:54  Anonimo403

    Siamo tutti bravi a parlare !!! Il gestore del locale non c'entra nulla poi si la minore stava seduta ne la sala slot senza giocare! Poi per il fatto della droga non tiene al gestore a controllare le tasche de la gente! Prima di condannare ii gestori bisogno sapere tutto inoltre tutto bisogna educare anche i figli che non si comportano nemmeno in maniera educata e ti rispondo male quando li rimproveri e qualche volta ti insultano! Prima di mettere in mezzo la gestione pensateci come difficile a gestire 300 persone!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  0   Rimuovi


  • 8  19/01/2019 19:43  Anonimo227

    Mettere il nome del locale significa mettere l'attività stessa in crisi, se le forze dell'ordine hanno individuato le persone non deve andarci di mezzo il locale che non può scegliere la propria clientela. L’importante è che questi personaggi già con precedenti abbiano quello che si meritano

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    7  2   Rimuovi


  • 9  19/01/2019 19:12  Semicroma Blu

    In pratica in stato di fermo non è finito nessuno!
    Non era meglio agire in borghese con il cane tipo una sorta di comitiva che recitava una passeggiatina in centro?
    Sai quanta gente veniva fermata e segnalata in prefettura come assuntori o spacciatori in base alla quantità detenuta!
    Questi risultati se finiscono così non è altro che acqua di rose e chi ieri ha gettato le dosi oggi le ricompra o le rispaccia!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    6  2   Rimuovi


  • 10  19/01/2019 18:24  Anonimo456

    Bravi, finalmente qualcosa si sta facendo

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    5  0   Rimuovi


  • 11  19/01/2019 17:31  A-b

    Hanno aspettato pure troppo ad agire le forze dell'ordine ,si poteva intuire che dove ci stanno tanti giovani i bastardi che vendono robbaccia ci godono poichè purtroppo la richiesta è fiorente .Pugno forte con questa gente , ora vorrei vedere i genitori dei tantissimi frequentatori come la prenderanno con i figli .

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    6  0   Rimuovi


  • 12  19/01/2019 16:18  Anonimo562

    era ora! Ma non basta, ci vuole continuità per scoraggiarli. Qualche condanna in più e qualche genitorepiù accorto e meno consensiente

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    5  0   Rimuovi


  • 13  19/01/2019 14:41  Anonimo

    Che locale è?????

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    2  0   Rimuovi


  • 14  19/01/2019 14:36  gianni bonfili

    Non fare alcun nome significa esporre tutti i liocali di ritrovo della Città al sospetto di scarsa trasparenza.Ho dei dubbi che questa sia la forma migliore di fare informazione,forse preferibile la chiarezza per tentare il doveroso miglioramento della situazione.Questo paga la multa e passata la festa,gabbato lo santo.Avanti,Savoia !

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    5  1   Rimuovi


  • 15  19/01/2019 13:50  Anonimo910

    Il nome del locale sarebbe oppurtono scriverlo in questi casi

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    4  0   Rimuovi


  • 16  19/01/2019 13:38  Anonimo329

    scusate ma in presenza di flagranza di reato non si dovrebbero mettere, nomi cognomi, il nome del bar, perchè qui non è che bisogna indagare per sapere se la droga c'era o no, se il minorenne c'era o no, è tutto conclamato e dunque si deve far conoscere i fatti

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    6  0   Rimuovi


  • 17  19/01/2019 13:19  Anonimo522

    che bar?

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    4  0   Rimuovi


  • 18  19/01/2019 12:45  Anonimo651

    bisogni riportare gli spacciatori a casa loro

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    5  1   Rimuovi


  • 19  19/01/2019 12:23  Anonimo209

    Perché non dire quel è il locale?

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    4  0   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
servizio necrologi a cura di Radio Erre per la citta di Recanati e province Macerata, Ancona
ascolta la rassegna stampa dei quotidiani locali di oggi
iscriviti all anewsletter di Radio Erre
07
11
2019
Medicina e nascita: le buone pratiche. Incontro a Recanati

Medicina e nascita: le buone pratiche. Incontro a Recanati

martedì 12/11/2019 alle ore 21.15 presso il Salone del Popolo in Corso Persiani

06
11
2019
LA STORIA DEL DESIGN IN EFFETTO LUCE – 100 ANNI DI BAUHAUS

LA STORIA DEL DESIGN IN EFFETTO LUCE – 100 ANNI DI BAUHAUS

L'evento è stato organizzato da ADI (Associazione design industriale) Marche Abruzzo Molise in collaborazione con Effetto Luce e iGuzzini, nel contesto di una serie di incontri tra le aziende del territorio e i protagonisti della cultura del progetto.

 

06
11
2019
I DIRITTI DI DOMANI

I DIRITTI DI DOMANI

L’evento si terrà nel pomeriggio di Giovedì alle ore 17:30 al Quarto di Circolo PD Ancona in Largo Massimo Troisi

11
11
2019
Grande successo per la scuola di Ving Tsun Kung Fu di Porto Recanati

Grande successo per la scuola di Ving Tsun Kung Fu di Porto Recanati

Philipp Bayer, ora leggenda vivente del Kung Fu, è stato accolto con grande consenso il 01-02-03 Novembre, per lo stage nella scuola di Porto Recanati.

11
11
2019
La Rinnova 2 Recanati ferma la corsa del Montemarciano

La Rinnova 2 Recanati ferma la corsa del Montemarciano

Il sodalizio di Stefano Ottaviani ha la meglio in casa su uno degli avversari più temuti del campionato

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür