Stampa questa pagina

Domenica, 20 Gennaio 2019 09:42  Asterio Tubaldi  1036 

Recanati: la Commissione Bilancio ha approvato l'acquisto dell'immobile dell'ex FBT

Recanati: la Commissione Bilancio ha approvato l'acquisto dell'immobile dell'ex FBT

contrario solo il Movimento 5 Stelle

La Commissione Bilancio dice “si” all’acquisto dell’ex immobile industriale dell’ex FBT in via Pintura del Braccio, a Recanati: via, quindi, al mutuo di un milione e 700 mila euro necessario per far fronte alle richieste della Fara Immobiliare, proprietaria dell’immobile. La valutazione complessiva è di 2 milioni e 400 mila euro da cui scomputare i circa 700 mila già pagati dall’Amministrazione come canoni di locazione da quando, nel 2013, ha sottoscritto il contratto di locazione. In Commissione l’unica voce contraria che si è sollevata è stata quella di Susanna Ortolani, capogruppo del Movimento 5 Stelle per la quale già a suo tempo l’affitto era troppo alto e l’immobile è utilizzato dal Comune solo per un terzo mentre tutto il resto è stato dato in sub-affitto ad Enti e associazioni. “L’Agenzia del Demanio, ha sottolineato la Ortolani, ha dato un parere di congruità per una stima di 1milione e 800 mila euro, non certo i 2 milioni e mezzo che è il reale valore che si andrà a pagare calcolando lo scomputo degli affitti. Il fabbricato è degli anni ‘70 ed avrà bisogno di lavori di messa a norma/sistemazione il cui importo non è stato ancora quantificato. E come si può valutare congruo il prezzo di un immobile su cui vanno fatti dei lavori che nessuno ha calcolato?” La Ortolani ha contestato l’urgenza e la necessità dell’acquisto sottolineando che la legge per una simile operazione richiede due requisiti indispensabili che per lei non sono rispettati:

l’indispensabilità dell’acquisto intesa come necessità di soddisfare interessi pubblici meritevoli di intensa e specifica tutela: “è veramente indispensabile spendere tutti questi soldi per il ricovero dei mezzi comunali, che potrebbero anche essere tenuti sotto ad una tettoia, e collocare l’archivio del Comune?”;

l’indilazionabilità della compravendita: “Il sindaco, ricorda la Ortolani, l’aveva dilazionata al 2020, quindi è dilazionabile. Inoltre l’indilazionabilità richiesta dalla legge fa riferimento ad un rischio di incorrere in possibili sanzioni e non è il nostro caso”.

opinioni a confronto

12 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!