Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it
« Novembre 2019 »
L M M G V S D
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  

ARCHIVIO NOTIZIE

Video Interviste a cura di Asterio Tubaldi
Rubrica a cura di Gabriele Accattoli
19
11
2019
AUDIONEWS
Minesquizzone

Minesquizzone

Partecipa al grande gioco a premi di Minestrò.

Rispondi a questa semplice domanda e potrai vincere fantastici premi (non è vero, non si vince alcun premio)!

Martedì, 29 Gennaio 2019 09:27  Asterio Tubaldi  Stampa  394 

Marche, la corruzione non abita qui ma la raccomandazione si

Marche, la corruzione non abita qui ma la raccomandazione si

uno studio del Centro Studi Cna Marche

Marche, la corruzione non abita qui, la raccomandazione si.  O meglio, la corruzione esiste anche nella nostra regione ma meno che altrove. Il Centro Studi Cna ha elaborato per le Marche i risultati dell’ultima indagine Istat della fine del  2017 sulla corruzione in Italia.

 “Solo il 4,4 per cento delle famiglie marchigiane” afferma il presidente Cna Marche Gino Sabatini “ nel corso della vita ha avuto richieste o ha offerto denaro, regali o altro in cambio di favori o servizi, rispetto ad una media nazionale del 7,9 per cento.  Solo nelle provincie autonome di Trento (2,0) e Bolzano (3,1), in  Valle d’Aosta (3,4)  e in Piemonte (3,7) gli episodi corruttivi sono stati meno che nelle Marche, a conferma che viviamo in una regione sana, dove le relazioni sociali sono ancora improntate a principi di onestà e trasparenza. Ma non bisogna abbassare la guardia, non solo nei rapporti dei cittadini ma anche in quelli delle imprese con le istituzioni, perché corruzione e concorrenza sleale danneggiano gli imprenditori onesti e rispettosi delle regole”.

A imprenditori, lavoratori autonomi e lavoratori in proprio che a livello personale non hanno ricevuto alcuna richiesta di denaro, regali o altra utilità per ottenere servizi o facilitazioni in ambiti attinenti alla loro attività lavorativa, è stato chiesto quale fosse la loro percezione sulla corruzione. Il 32,4% dichiara che nel settore in cui opera succede spesso di essere obbligati a pagare per ottenere licenze e concessioni o contratti con la pubblica amministrazione o permessi per l’import e l’export, o per agevolare pratiche fiscali o velocizzare procedure giudiziarie. Un ulteriore 19 per cento  afferma che succede almeno qualche volta. Questa percezione è più diffusa nel caso si tratti  della richiesta di licenze e concessioni.

Secondo l’indagine Istat il record dei tentativi di corruzione è detenuto dalle famiglie laziali. Il 17,9 per cento è stato protagonista di un tentativo di corruzione nella vita. In doppia cifra anche l’Abruzzo (11,5) e la Puglia (11 per cento).

Guardando ai settori dove si sono verificati gli episodi corruttivi nelle Marche, si ha il lavoro con l’1,8 per cento, gli uffici pubblici (0.6), l’assistenza (0,8), la sanità (1,1 per cento che sale al 7 per cento se si considerano anche le richieste di visite private prima di accedere a prestazioni nelle strutture pubbliche.)

Questo per quanto riguarda gli episodi corruttivi vissuti direttamente. Poi l’Istat ha chiesto anche se gli intervistati conoscevano amici, parenti o colleghi vittime di tentativi di corruzione per avere beni o servizi. E qui, le percentuali cambiano, anche per le Marche.

“ Il 10,2 per cento dei marchigiani sostiene  di conoscere qualcuno che ha ricevuto richieste di denaro, favori o regali” precisa Giovanni Dini direttore del Centro Studi Cna Marche “ rispetto ad una media nazionale del 13,1 per cento. Ma tutte le regioni del Nord meno la Liguria hanno percentuali inferiori a quella della nostra regione. Il record in Puglia dove il 32 per cento dei residenti sstiene di conoscere qualcuno che ha subito tentativi di corruzione. Con Lazio (21,5) e Abruzzo (17,5) al secondo e terzo posto.”

Dalla corruzione alla raccomandazione. Quella che non si nega a nessuno.

Un marchigiano su quattro (24 per cento) ha dichiarato di conoscere qualcuno che nel corso della vita è stato raccomandato. Soprattutto per  un posto di lavoro (21,6) ma anche per una licenza, permesso o concessione (7,7), un beneficio assistenziale (6,3), una promozione o ammissione a scuola (5,5), la cancellazione di multe o sanzioni (4,9), i favori in cause giudiziarie (1,5). Dati in linea con la media nazionale del 25,4 per cento.

Conoscono amici e parenti raccomandati ma solo l’8,6 per cento dei marchigiani ammette di aver ricevuto richieste di raccomandazioni o offerte di denaro o proposte di fare da intermediario o per una raccomandazione. Anche qui siamo nella media dell’Italia (8,3 per cento).

Dalla raccomandazione al voto di scambio.

Al 2,9 per cento dei marchigiani è stato chiesto, almeno una volta nella vita, il voto in cambio di favori o denaro, rispetto ad una media nazionale del 3,7 per cento. Il record nel voto di scambio è della Basilicata con il 9,7 per cento degli elettori coinvolti, seguita dalla Sicilia (9 per cento) e dalla Puglia (7,1).

Le percentuali aumentano quando dai casi personali si cambia e si chiede agli elettori se conoscono altri a cui è stato propotto il voto di scambio. Sono 6 su 100 i marchigiani che dichiarano di conoscere qualcuno a cui è stato proposto il voto di scambio rispetto ad una media nazionale dell’8,3 per cento. Qui il record appartiene alla Puglia con il 23,7 per cento, seguita dalla Basilicata (18,5) e dalla Sicilia (16,4).

opinioni a confronto

1 commento

  • 0  01/02/2019 02:17  Anonimo811

    Mi sembra un quadro un po' troppo roseo. Non sarà come la storia dell'isola felice, poi quando ci si sveglia si vede l'hotel house, Pamela, Francesca Baleani? Ovvero come nascondere la polvere sotto il tappeto.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  0   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
servizio necrologi a cura di Radio Erre per la citta di Recanati e province Macerata, Ancona
ascolta la rassegna stampa dei quotidiani locali di oggi
iscriviti all anewsletter di Radio Erre
19
11
2019
A Montecassiano l’arte del Giappone, tra arti marziali, teatro e musica

A Montecassiano l’arte del Giappone, tra arti marziali, teatro e musica

L’appuntamento è domani sera al cineteatro Camillo Ferri in piazza Unità d’Italia

15
11
2019
Giornata  Nazionale  in  memoria  delle  vittime  della  strada

Giornata Nazionale in memoria delle vittime della strada

domenica 17 novembre  2019


18
11
2019
LA RINNOVAR2 RECANATI CEDE SUL CAMPO DELLA “E3ENERGY BASKET TODI”

LA RINNOVAR2 RECANATI CEDE SUL CAMPO DELLA “E3ENERGY BASKET TODI”

Punteggio di 74-72, uno svantaggio di soli due punti beffa i recanatesi

17
11
2019
Pera risponde a Mingione, la Recanatese impatta con la Sangiustese ma il San Nicolò Notaresco allunga

Pera risponde a Mingione, la Recanatese impatta con la Sangiustese ma il San Nicolò Notaresco allunga

1 a 1 nel derby giocato al Polisportivo di Civitanova Marche, giallo rossi secondi a meno quattro dagli abruzzesi

17
11
2019
Rigore di Marziani, il Villa Musone espugna il campo della Labor

Rigore di Marziani, il Villa Musone espugna il campo della Labor

Continua il buon momento dei giallo blu

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür