Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it
« Luglio 2019 »
L M M G V S D
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        

ARCHIVIO NOTIZIE

Rubrica a cura di Gabriele Accattoli

Giovedì, 07 Febbraio 2019  Asterio Tubaldi  Stampa  484 

Arriva a Recanati Deborah Iannacci con i suoi libri dedicati alla Vergara marchigiana

Arriva a Recanati Deborah Iannacci con i suoi libri dedicati alla Vergara marchigiana

La libreria Passepartout di Recanati ospiterà l'incontro con l'autrice venerdì 8 febbraio alle 18

Deborah Iannacci, la mente dietro TrippAdvisor, la pagina marchigiana più famosa di Facebook, ha sfornato il suo secondo libro, Un Anno da Vergara di Giaconi Editore. Dopo la pubblicazione de Il Tripponario, un’enciclopedia su usi e costumi della vergara, mitica e reale donna custode della casa nelle Marche, ora tocca alle nuove vergare scrivere il loro personale lavoro. Sì perché la nuova fatica di Deborah è un’agenda nella quale è possibile annotare le proprie ricette, numeri di telefono e fare conti, come facevano nonne e mamme con le agende che una volta regalavano banche ed uffici. La copertina rigida garantiva la sua quasi indistruttibilità nel tempo.
 

La libreria Passepartout di Recanati ospiterà l'incontro con l'autrice venerdì 8 febbraio alle 18. L'evento è organizzato dalla Condotta Slow Food Valmusone, sarà presentato da Donatella Rosetti con letture di Giulia Poeta.

--

1 commento

  • 0  09/02/2019 08:09  Anonimo618

    La vergara è una figura femminile con un preciso ruolo socioeconomico nella famiglia mezzadrile. La signora Iannacci nel suo blog e nei suoi libri non parla affatto delle vergare ma di non meglio identificate casalinghe marchigiane degli anni settanta (più o meno) dello scorso millennio, con un taglio da macchietta. Le vergare, tanto per citare solo un aspetto e neanche il più importante, erano per lo più analfabete o con bassa scolarità e non avevano alcuna agenda omaggio di banche. Consiglio vivamente di studiare l'inchiesta di Stefano Iacini redatta nei primi decenni che seguono l'Unità d'Italia e, tanto per citare autori più recenti, gli studi sulla famiglia mezzadrile del prof. Sergio Anselmi, di Joyce Lussu fermana come l'autrice, e della scuola di storici marchigiani. Stupisce che la condotta Slow Food si presti ad avallare operazioni che con la riscoperta delle tradizioni e studio della civiltà del cibo non hanno nulla a che fare.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    2  0   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür