Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it
« Giugno 2019 »
L M M G V S D
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30

ARCHIVIO NOTIZIE

15
06
2019
Montecassiano, la sezione dell’Avis compie 55 anni

Montecassiano, la sezione dell’Avis compie 55 anni

Domenica il festeggiamento dell’anniversario con corteo, celebrazione liturgica e ufficiale

13
06
2019
AUDIONEWS
Intervista a Jonathan Arpetti

Intervista a Jonathan Arpetti

autore del libro "Leopardi si tinge di nero" insieme a Christina B. Assouad

13
06
2019
AUDIONEWS
Wunderkammer, la stanza delle meraviglie

Wunderkammer, la stanza delle meraviglie

Il Centre Pompidou a Malaga

Giovedì, 14 Febbraio 2019 18:21  Asterio Tubaldi  Stampa  1470 

Gioventù Nazionale: “Il Liceo di Recanati non ha organizzato nulla per le Foibe, ma invita le associazioni pro-migranti all’Assemblea d’Istituto”

Gioventù Nazionale: “Il Liceo di Recanati non ha organizzato nulla per le Foibe, ma invita le associazioni pro-migranti all’Assemblea d’Istituto”

nota di Gioventù Nazionale Marche

"Apprendiamo con dispiacere che il Liceo classico di Recanati non abbia trovato nemmeno un momento per fissare un incontro sul delicato tema delle Foibe, come invece dovrebbe avvenire per circolare ministeriale. Un dramma che riguarda l’Italia intera e le nostre zone in particolare, dal momento che il porto di Ancona fu uno dei principali punti di ritrovo per gli esuli istriano-dalmati. Una tragedia che per troppo tempo è stata taciuta e che finalmente vede riconosciuta una certa dignità anche a livello istituzionale" ha dichiarato il Presidente regionale di Gioventù Nazionale, Maicol Pizzicotti Busilacchi.

"Con perplessità invece - continua Pizzicotti Busilacchi - riscontriamo che sono state autorizzate nelle giornate di mercoledì 13 febbraio e giovedì 14 febbraio due Assemblee d’Istituto con ospiti esponenti delle associazioni "Refugees Welcome" e "Comunità Volontari per il Mondo - CVM", intervenuti per raccontare la loro esperienza all’interno di strutture di solidarietà e di impegno umanitario. Volendo essere garanti del pluralismo e della possibilità di informarsi a 360 gradi, siamo certamente convinti che queste siano state due giornata di formazione, utili alle coscienze di tutti i ragazzi.

"Riteniamo un controsenso ospitare due associazioni che si occupano di migranti ed esuli, proiettando inoltre il film "L'Ordine delle Cose" (incentrato sulla crisi migratoria dalla Libia) quando per tutta la settimana dedicata al ricordo dei martiri delle Foibe e degli esuli istriani, giuliani e dalmati non si sia nemmeno pensato di organizzare qualcosa. È triste vedere che per alcuni di una certa parte politica, intenti quotidianamente ad auto-assegnarsi patenti di antirazzismo, esistano esuli di Serie A ed esuli di Serie B. Proprio in virtù della pluralità di informazione, riteniamo che sarebbe stato giusto dedicare del tempo al ricordo anche di quelli che sono stati massacrati non per idee politiche o per delitti compiuti, ma per il semplice motivo di essere italiani" ha aggiunto il Presidente provinciale di Gioventù Nazionale, Michele Zacconi.

opinioni a confronto

17 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!

  • 0  16/02/2019 10:45  Anonimo971

    Quanto equilibrio, quanta tolleranza, quanta ragionevolezza nei commenti "contro"! Se non ha senso - come qualcuno ha scritto - parlare di fatti di 70 anni fa ma bisogna concentrarsi sui drammi di oggi (cioè solo i migranti) allora non si dovrebbe parlare più nemmeno della Shoa! La Storia è piena di drammi dimenticati per scelta dei vincitori, è doveroso che la scuola dia ai ragazzi conoscenze e non ideologie.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    6  2   Rimuovi


  • 1  15/02/2019 16:46  Roberto l.

    E' assolutamente opportuno precisare che nelle nostre scuole di qualsiasi ordine e grado la storia si studia fino alla fine della II guerra mondiale.
    Ripassano tre volti i fenici i sumeri, gli egiziani, e l'impero romano; ma non si affrontano i temi del post colonialismo, del neo colonialismo, le contro rivoluzioni, il socialismo di stato e il socialismo reale e soprattutto non sanno niente SMI (sistema Inperialista Multinazinale).

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    6  2   Rimuovi


  • 2  15/02/2019 15:40  Anonimo334

    Il giorno del ricordo è una solennità civile nazionale italiana istituita con legge dello Stato nel 2004 e come tale di pari
    dignità delle altre ricorrenze civili della nostra nazione.
    Male, molto male hanno fatto al Liceo di Recanati a non trovare neppure un momento per ricordare degnamente il significato e il senso della data del 10 febbraio, atto doveroso per rendere onore a tante vittime innocenti.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    5  3   Rimuovi


  • 3  15/02/2019 12:33  Anonimo788

    I ragazzi scelgono in autonomia le tematiche su cui discutere nelle loro assemblee. Ci mancherebbe che gli argomenti fossero imposti. Le problematiche dei profughi di allora e di oggi sono teoricamente analoghe solo senso molto generico, in realtà nel concreto diversissime. Ma è evidente che i ragazzi siano più sensibili e preferiscano discutere di fatti che avvengono qui e ora, sotto i loro occhi rispetto a quelli di 70 anni fa. Le questioni relative alle vicende e agli orrori del confine orientale si studiano giustamente durante il corso di storia

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    8  12   Rimuovi


  • 4  15/02/2019 12:21  Giuseppe Farina 51

    Ma si vuole mettere in discussione le libere scelte di una Scuola come il liceo, oltre tutto su temi di attualità estrema ? Ma chi sono e chi rappresentano gli estensori di tale comunicato? Parlare del problema dei profughi istriani e dalmati, al di fuori di qualsiasi riferimento storico, perseguitati solo perché italiani, significa solo volere strumentalizzare in termini nazionalisti la vicenda storica. Oltre tutto ricordo che tali profughi furono di fatto trattati male proprio dall'Italia, che non offrì loro una accoglienza adeguata...

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    7  11   Rimuovi


  • 5  15/02/2019 10:09  Anonimo476

    Bravi ragazzi! Non mollate !

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    9  6   Rimuovi


  • 6  15/02/2019 09:54  Anonimo914

    Che vergogna che dei giovani,istruiti, possano far parte di un'organizzazione che si richiama a ideologie fasciste e naziste che hanno portato al disastro l'Europa e il mondo.
    In particolare che sono state la causa della tragedia istriano-dalmata.
    Ma a quale informazione corretta si richiamano? Al negazionismo cinico e strumentale che li manovra a fini politici?
    Aprite gli occhi e le orecchie, avete un'enorme quantità di strumenti seri a disposizione.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    10  8   Rimuovi


  • 7  15/02/2019 08:19  Semicroma Blu

    Non sapete andare oltre la strumentalizzazione sentimental.politica. Di storia non conoscete nulla. E' lo stesso atteggiamento che nei decenni passati ha fatto sì che della vicenda istriana e giuliano-dalmata non se ne parlasse. Queste sono cose che vanno maneggiate con estrema cura e competenza. Qualità che non sono di tutti. Studiate!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    7  8   Rimuovi


  • 8  15/02/2019 00:04  Svegliati

    Ti prego spiegami che cosa c’entrano i martiri delle foibe con i rifugiati dell’africa, giornalisti vuoti.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    4  8   Rimuovi


  • 9  14/02/2019 23:33  Anonimo830

    colpa del preside e di alcuni insegnanti troppo di parte e di altri che non hanno le pa---e per farsi sentire

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    8  9   Rimuovi


  • 10  14/02/2019 22:56  Anonimo313

    quanti stupidelli comunistelli rosiconi commentano ….le foibe sono una realtà e vanno ricordate come l'olocausto….non ci sono perseguitati di serie A e quelli dI serie B....Non vi si sopporta piu',....

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    8  8   Rimuovi


  • 11  14/02/2019 20:58  Anonimo659

    Asterio ma sti personaggi tutti te li trovi !

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    14  15   Rimuovi


  • 12  14/02/2019 20:32  Nè patria nè nazione solo umanità

    Raglia raglia giovine itaglia!!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    11  20   Rimuovi


  • 13  14/02/2019 20:26  Anonimo768

    Giusto perché i profughi scappano da dittature,persecuzioni sul credo religioso sull'etnia di appartenenza e da privazioni delle più elementari libertà individuali. Un plauso al dirigente scolastico.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    7  19   Rimuovi


  • 14  14/02/2019 19:50  Anonimo610565786

    Sti 4 porelli, scommettiamo che a40anni nn saranno laureati abitaranno sulle case lasciate dai genitori , e nn gli andrà bene niente...ma nn sanno neanche che cosa è le foibe...

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    9  17   Rimuovi


  • 15  14/02/2019 19:31  Friulano

    Amici di gioventù nazionale, sono fiero di Voi! Purtroppo la loro ignoranza, disinformazione e cocciutaggine ( non voglio usare altri termini) persisterà per molto tempo ancora in Italia. Basti pensare che se loro ricevono l'ordine di urinare tale giorno, loro lo fanno senza pensare. Noi siamo e saremo diversi! W l Italia.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    20  25   Rimuovi


  • 16  14/02/2019 18:42  Anonimo645

    Lo ritieni un controsenso perché sei ignorante

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    15  16   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür