Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it

Lunedì, 18 Febbraio 2019 19:17  Asterio Tubaldi  Stampa  790 

Solo un marchigiano su tre ha paura di trovarsi solo in strada di sera

Solo un marchigiano su tre ha paura di trovarsi solo in strada di sera

Un’indagine del Centro Studi Cna Nazionale.

Meno di un  marchigiano su tre (31,7 per cento) si sente poco o per niente sicuro se si trova da solo in una strada poco illuminata mentre il 15 per cento ha paura di restare solo in casa la sera.

 

REATI IN CALO.  SOLO  IL 28,3 PER CENTO DEI MARCHIGIANI

PENSA DI VIVERE IN UNA ZONA A RISCHIO CRIMINALITA’

 

Sabatini e Gregorini: “le truffe e le frodi informatiche sono aumentate tra il 2012 e il 2017 del 40 per cento e recano danno sopratutto alle imprese perché la loro diffusione pregiudica fortemente  la propensione all’imprenditorialità e all’investimento mentre sono diminuite le contraffazioni di marchi e prodotti industriali, crollate del 49 per cento.”

 

Un tessuto sociale sano e la percezione di vivere in una zona sicura e esente da rischi di criminalità,  sono fondamentali per la competitività delle  imprese e per la tranquillità dei cittadini.  E le Marche, da questo punto di vista,  non sono più una isola felice, anche se siamo messi meglio rispetto alla media nazionale. Secondo i dati Istat sulla legalità e la sicurezza in Italia, elaborati dal Centro Studi Cna Nazionale per la nostra regione, il 28,3 per cento delle famiglie marchigiane ritiene di vivere in una zona  molto o abbastanza rischiosa contro una media nazionale del 33,9 per cento.

Inoltre meno di un  marchigiano su tre (31,7 per cento) si sente poco o per niente sicuro se si trova da solo in una strada poco illuminata mentre il 15 per cento ha paura di restare solo in casa la sera.

Si abbassa drasticamente la percezione di degrado nella zona in cui si vive. Solo il 5,9 per cento dei marchigiani ritiene di vivere in una zona degradata, contro una percentuale più che doppia degli italiani (12,1 per cento). Il timore di essere vittima di un reato riguarda 6 marchigiani su 100 mentre sale al 19,7 per cento la preoccupazione di subere una violenza sesssuale. 

“Complessivamente il quadro che emerge dai dati Istat” commentano  il presidente Cna Marche Gino Sabatini e il segretario Otello Gregorini “ “è confortante, nel senso che i marchigiani si sentono più sicuri rispetto alla media nazionale, temono meno di subire furti, rapine e violenze e ritengono la zona in cui abitano abbastanza sicura e sorvegliata dalle forze dell’ordine. E anche fare impresa in una regione dove esiste un forte controllo del territorio è più semplice”.

A dispetto del forte allarme sociale, nel 2017 il numero dei delitti nella regione Marche  è diminuito con 3.036 delitti ogni 100 mila abitanti rispetto ai 3.659 delitti del 2012 . La media nazionale è stata di 4.014 delitti ogni 100 mila abitanti.

Ma se da un lato diminuiscono i furti (-22 per cento), le rapine (-18 per cento), le ingiurie (-97 per cento), le minacce ( -24 per cento), sono in aumento i crimini contro l’economia.

“Si tratta” affermano Sabatini e Gregorini “di reati non associabili a condotte violente  ma che recano danno sopratutto alle imprese perché la loro diffusione pregiudica fortemente  la propensione all’imprenditorialità e all’investimento. Tra questi rientrano le truffe e le frodi informatiche che sono aumentate tra il 2012 e il 2017 del 40 per cento mentre, per fortuna, a diminuire sono state le contraffazioni di marchi e prodotti industriali, crollate del 49 per cento.”

Ma per quali reati sono preoccupati i marchigiani? 

Al primo posto vengono i furti in abitazione temuti dal 60 per cento dei residenti nella regione. Subito dopo viene il furto della propria automobile che è un incubo per 38 marchigiani su cento mentre il rischio di subire una rapina è presente nei pensieri del 35 per cento  e gli scippi angustiano il 34 per cento dei nostri concittadini. Il timore di subire una violenza sessuale oppure che la subisca un familiare viene denunciato dal 19,8 per cento dei marchigiani, una percentuale che sale oltre il 50 per cento tra le giovanissime.

 

 

 

opinioni a confronto

3 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!

  • 0  19/02/2019 14:45  992

    Mentre i due incaricati dell'Istat dimostrano grande equilibrio basando ogni loro conclusione sui numeri di contro ogni parola dell'articolo scritta dal nostro autore è palese un tentativo di indurre insicurezza in chi legge l'articolo. Metodo scientificamente usato da tutti i mezzi di informazione, generare paure per alimentare reazioni poco controllabili. Manipolare le informazioni per trasmettere un'emozione negativa e lucrare (politicamente e economicamente) su di essa. Spero tanto che le persone inizino a rendersene conto e che questi trucchetti vi ricadano sopra prima di subito.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  2   Rimuovi


  • 1  19/02/2019 08:07  Anonimo7

    Negli anni ottanta quando andavo all'Università a Roma, non era possibile girare la città la notte.
    La stazione Termini era pericolosa anche di giorno.
    Poi quando arrivò come Sindaco Rutelli qualcosa cambi, ma non so il perché.
    Anche Macerata in quel periodo non era tranquilla, gente che spacciava, gruppi di ragazzi che se menavano ecc.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  0   Rimuovi


  • 2  18/02/2019 20:53  Anonimo779

    A Recanati, forse, si può ancora uscire in sicurezza, ma ve la sentireste di dire la stessa cosa per Porto Recanati?

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    6  0   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
servizio necrologi a cura di Radio Erre per la citta di Recanati e province Macerata, Ancona
ascolta la rassegna stampa dei quotidiani locali di oggi
iscriviti all anewsletter di Radio Erre
13
10
2019
"NOTE SACRE MARCHIGIANE"

"NOTE SACRE MARCHIGIANE"

Sala della Musica dell'Ass. Controvento A.P.S., in via Ceccaroni 1

12
10
2019
Storia, arte e natura. Una domenica alla scoperta di Montecassiano

Storia, arte e natura. Una domenica alla scoperta di Montecassiano

Domani doppio appuntamento con “La domenica nel Borgo” e il “Trekking urbano-rurale a Sant’Egidio"

12
10
2019
IL BANDO NAZIONALE "PER CHI CREA" PREMIA IL PROGETTO IN DOMUM DELL’ARTISTA ADINDA PUTRI-PALMA

IL BANDO NAZIONALE "PER CHI CREA" PREMIA IL PROGETTO IN DOMUM DELL’ARTISTA ADINDA PUTRI-PALMA

Recanati avrà un ruolo centrale, sarà la prima sede espositiva a marzo del prossimo anno

 

13
10
2019
Grande vittoria della Rinnova 2 Recanati a Porto San Giorgio

Grande vittoria della Rinnova 2 Recanati a Porto San Giorgio

Giallo blu corsari 48 a 89 nella 2° giornata del campionato di serie C

13
10
2019
Recanatese ancora in testa, un gol di Borrelli piega l'Avezzano

Recanatese ancora in testa, un gol di Borrelli piega l'Avezzano

Sesta vittoria stagionale per i giallo rossi davanti all'ex tecnico del Milan Marco Giampaolo

12
10
2019
Il Villa Musone stecca ancora, la Sampaolese vince 1 a 0

Il Villa Musone stecca ancora, la Sampaolese vince 1 a 0

Secondo stop consecutivo per i giallo blu

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür