Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it
« Giugno 2019 »
L M M G V S D
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30

ARCHIVIO NOTIZIE

15
06
2019
Montecassiano, la sezione dell’Avis compie 55 anni

Montecassiano, la sezione dell’Avis compie 55 anni

Domenica il festeggiamento dell’anniversario con corteo, celebrazione liturgica e ufficiale

14
06
2019
Il Cambiamento a Recanati

Il Cambiamento a Recanati

riflessione ironica ma seria del Professor Cuomo, architetto, da anni a Recanati e innamorato della nostra città

13
06
2019
AUDIONEWS
Intervista a Jonathan Arpetti

Intervista a Jonathan Arpetti

autore del libro "Leopardi si tinge di nero" insieme a Christina B. Assouad

Lunedì, 01 Aprile 2019 20:05  Asterio Tubaldi  Stampa  170 

Ex ospedale di Montecassiano, struttura d’eccellenza per i malati psichici

Ex ospedale di Montecassiano, struttura d’eccellenza per i malati psichici

Accoglierà 20 pazienti, è la seconda in regione. Il sindaco Catena: «Dopo 40 anni si riapre un presidio socio-sanitario»

A Montecassiano una struttura d’eccellenza per accogliere i malati psichici. È la seconda in Regione, l’unica in provincia, che consentirà di ricevere venti pazienti affetti da disturbi psichici.

Questa mattina i dettagli del progetto, già presentato in Regione, sono stati illustrati dal sindaco di Montecassiano, Leonardo Catena, dal direttore dell’Area Vasta 3, Alessandro Maccioni e dal primario dell’Uoc Psichiatria, Stefano Nassini.

«La struttura, che si trova nel capoluogo alcuni metri prima del cimitero – ha spiegato Maccioni –, sarà al servizio non solo dell’Area Vasta 3, ma anche di tutta la regione. Ce ne sono pochissime, nelle Marche ce n’è solo una a Fabriano. Ci consentirà di riportare in Area Vasta 3 diversi pazienti che oggi si trovano anche fuori regione o in strutture private. A Montecassiano invece i 20 posti letto sono pubblici. L’immobile è stato ristrutturato di recente (lavori conclusi nel 2015) ed è nuovissimo, potrebbe andar bene per un’attività ricettiva, un albergo di nicchia, un centro benessere, perché è bellissimo sia negli interni che nell’area esterna».

A spiegare nel dettaglio il servizio che sarà offerto è stato il primario dell’Unità operativa complessa di Psichiatria dell’ospedale di Macerata, Nassini: «Questa tipologia di struttura consente di consolidare le cure prestate nella fase di acuzie e garantisce il passaggio fino al reinserimento nei percorsi di vita normale o in altre strutture. Spesso invece le cure prestate nella fase acuta vengono vanificate perché le persone dimesse rientrano al proprio domicilio dove non è possibile curarle in modo efficace, in questo modo invece riusciamo ad effettuare un’osservazione protratta per un periodo limitato di tempo, alcuni mesi, per poi indirizzare i pazienti in altre strutture. Questa è una cosa meritoria. Si tratta di posti terapeutici dove le persone affette da disturbi psichici vengono seguite e curate, non sono posti di contenimento, si spera che la struttura di Montecassiano possa contribuire in maniera efficace a questi percorsi, soprattutto in Area Vasta 3 dove avevamo difficoltà a coprire il passaggio successivo alla fase di acuzie».

«Per Montecassiano – ha commentato il primo cittadino Catena – è una giornata storica, sono quasi 40 anni che quella struttura non viene più utilizzata per ospitare servizi sociosanitari. C’è grande soddisfazione per essere riusciti a sbloccare la situazione, chiudere un cantiere che durava da tantissimi anni e che è costato alcuni milioni di euro, ma con un risultato eccellente perché la struttura è veramente bella e fruibile. L’idea che la struttura da qui a pochi mesi tornerà ad essere utilizzata per ospitare questo servizio importante, significa riaprire un presidio socio-sanitario nel territorio di Montecassiano quando ormai quasi nessuno ci sperava più. Per noi è un risultato importantissimo. Non ci fermiamo qua, perché l’intenzione è quella di utilizzare tutta la struttura, non solo un piano, e stiamo già valutando altri servizi di carattere socio-sanitario, con ogni probabilità rivolti agli anziani». La struttura sarà anche un’occasione per creare un indotto, oltre agli utenti ci saranno oltre 20 operatori. «A regime – ha aggiunto Maccioni –, è previsto un costo di gestione di 1.240.000 euro annui». Nell’area retrostante, è stato realizzato un parcheggio che consentirà di ospitare circa una 60ina di posti auto.

 

 

 

 

 

opinioni a confronto

1 commento

  • 0  02/04/2019 22:05  Anonimo615

    Un piccolo Comune che fa grandi cose. Speriamo che Montefano cerchi di seguire l'esempio ottimo.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  1   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür