Stampa questa pagina

Giovedì, 18 Aprile 2019  Mauro Nardi  366 

Recanatese aritmeticamente nei play off, in parità il derby in casa della Sangiustese

Recanatese aritmeticamente nei play off, in parità il derby in casa della Sangiustese

Nell'anticipo pasquale 1 a 1 nella sfida giocata al Villa San Filippo, Pezzotti risponde all'iniziale vantaggio giallo rosso di Borrelli

Botta e risposta nel giro di pochi minuti e il derby tra Sangiustese e Recanatese finisce in parità. Un punto a testa nella sfida che si è giocato al Comunale di Villa San Filippo, nella gara valevole per la 36° giornata della serie D girone F. Borrelli apre le danze portando avanti i leopardiani che vengono raggiunti dieci minuti dopo dal gol di Pezzotti che fissa il risultato sull'1 a 1. La Recanatese è aritmeticamente nei play off con due giornate di anticipo e consolida il terzo posto allungando sul Pineto sconfitto ad Agnone. La Sangiustese si giocherà le ultime chance negli ultimi 180 minuti con il quinto posto che è distante una sola lunghezza. Tra i padroni di casa c'è l'ex Patrizi, tra gli ospiti è confermato l'assetto offensivo con Olivieri, Pera e Sivilla anche se è Borrelli a portare avanti i recanatesi. Una pennellata che vale il decimo gol stagionale per il talentuoso centrocampista leopardiano. La Sangiustese però trova subito il pari con Pezzotti su cui il pur bravo Sprecacè niente può. La partita è vibrante con azioni da una parte e dall'altra. Alessandrini viene allontanato dalla panchina per proteste, Pera è la solita spina sul fianco per la retroguardia dei padroni di casa che rispondono con il veloce Cheddira. La ripresa ricalca il copione dei primi quarantacinque minuti di gioco anche se sono i rosso blu a mordersi le mani per il palo colpito da Pezzotti, una bella azione non concretizzata da Cheddira e un bell'intervento di Sprecacè su Argento. Ma alla fine il punto è più che giusto per quanto visto in campo con una Recanatese che è stata sempre sul pezzo e autrice di una brillante partenza. Confermato comunque il tabu del turno infrasettimanale per i leopardiani in cui non sono mai usciti vittoriosi, con cinque pareggi e due sconfitte. Ora l'obiettivo è quello di difendere il terzo posto nelle ultime due gare che vedrà Nodari e compagni affrontare altrettante romagnole impelagate nella corsa alla salvezza. Prima al Tubaldi contro il Santarcangelo che deve addirittura evitare la retrocessione diretta, poi il Forlì che con la vittoria odierna sogna di uscire dalla griglia play out.

SANGIUSTESE (4-2-3-1): Chiodini, Shiba, Santagata, Perfetti, Patrizi, Scognamiglio, Pezzotti (41’ Tizi), Camillucci (31’ Buaka), Cheddira, Cerone (12’ st Carta), Argento (35’ st De Reggi). A disposizione: Carnevali, Massaroni, Papavero, Guzzini, Pluchino. Allenatore Stefano Senigagliesi.
RECANATESE (4-3-1-2): Sprecacè, Dodi (31’ Senigagliesi Luca), Monti (41’ st Rinaldi), Lunardini, Nodari, Esposito, Pera, Olivieri (19’ st Marchetti), Sivilla (36’ st Palmieri), Borrelli, Raparo (36’ st Sopranzetti). A disposizione: Piangerelli, Giaccaglia, Candidi, Gigli. Allenatore: Marco Alessandrini.
TERNA ARBITRALE: Simone Piazzini di Prato (Mastrosimone di Rimini e Bertozzi di Cesena).
RETI: 12’ p.t. Borrelli, 23’ p.t. Pezzotti.
NOTE: spettatori 300 circa con rappresentanza ospite. Ammoniti: Senigagliesi, Raparo, Nodari e Olivieri. Allontanato al 30’ p.t. dalla panchina mister
Alessandrini per proteste. Corner 7-5. Recupero: 5′ (1’+ 4’).

 

1 commento