Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it
« Ottobre 2019 »
L M M G V S D
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      

ARCHIVIO NOTIZIE

16
10
2019
Di chi è questo cane?

Di chi è questo cane?

l'appello dell'associazione Fratello Cane che gestisce il canile comunale di Recanati

16
10
2019
AUDIONEWS
Mini Agility e Mini This-Ability Run a Castelnuovo

Mini Agility e Mini This-Ability Run a Castelnuovo

Intervista a Paolo Bravi

Giovedì, 18 Aprile 2019 20:19  Asterio Tubaldi  Stampa  401 

CARLONI : "TEMPI DI ATTESA SCANDALOSI"

CARLONI : "TEMPI DI ATTESA SCANDALOSI"

Il Consigliere regionale Carloni presenta una interrogazione urgente sulle liste di attesa.

"Questi tempi di attesa sono scandalosi. I cittadini non possono aspettare un anno per ottenere una prestazione sanitaria. Ho presentato una interrogazione urgente per chiedere chiarimenti"; così commenta il Consigliere Mirco Carloni la notizia ricevuta da una ultra centenaria anconetana che richiedeva una ecografia addominale.

"E' scandaloso apprendere che nella Regione Marche i tempi di attesa per una ecografia importante per una signora ultracentenaria possano superare l'anno. Questo sistema di prenotazione degli esami attraverso il CUP ad oggi incrementa solo l'utilizzo di strutture private che beneficiano dell'inefficienza del servizio pubblico. Dopo quattro anni di gestione Ceriscioli della Sanità i risultati ottenuti sulla riduzione dei tempi di attesa sono insufficienti. I cittadini sono costretti a rivolgersi alle strutture private, spesso di fuori regione, per ottenere un servizio efficiente e veloce.  I marchigiani non possono più continuare ad aspettare riforme che non avvengono".
 

opinioni a confronto

3 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!

  • 0  19/04/2019 14:06  Lupogrigio

    Dire che è ridicolo sentire certe affermazioni critiche da persone che sono i nostri rappresentanti in regione dopo anni che siedono in parlamento, è proprio riduttivo e offensivo nei confronti di chi li ha eletti.
    Tutto ciò fa capire il pressapochismo e il menefreghismo di questi elementi, che non sanno nemmeno chi siamo.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  0   Rimuovi


  • 1  19/04/2019 08:14  Guglielmo Papa

    Da anni, ben prima di Ceriscioli presidente, la Regione ha lavorato per smantellare la rete ospedaliera delle Marche, concentrando tutto in pochissime strutture, preferibilmente quelle anconetane "gestite" dalle lobby sanitarie e universitarie e finendo per alimentare la sanità privata. Tutto senza tener conto delle difficoltà di collegamento tra una zona e l'altra, dell'assenza di un efficiente trasporto pubblico, del fatto che la popolazione marchigiana ha un'età media sempre più alta. Adesso, anche queste "denunce" da parte di chi, per favorire il proprio bacino elettorale, ha debolmente contrastato questo andazzo decennale suonano come una presa in giro dei marchigiani. Tutti.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  0   Rimuovi


  • 2  18/04/2019 21:33  Anonimo610

    L'unica riforma che ha fatto Ceriscioli è stata quella di smantellare i piccoli ospedali, intasare di prestazioni quelli rimasti senza peraltro incrementare il personale addetto ai vari servizi.
    Certo, così forse si risparmia, ma sulla pelle e nelle tasche di chi ha bisogno di prestazioni che non possono aspettare un'eternità prima di essere eseguite.
    O forse, visto che la vita si è allungata, è uno modo di svecchiare la popolazione.
    E' UNA VERGOGNA!!!!!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    18  1   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür