Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it
« Agosto 2019 »
L M M G V S D
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  

ARCHIVIO NOTIZIE

Sabato, 11 Maggio 2019 09:45  Asterio Tubaldi  Stampa  2600 

Nuovi incarichi e spostamenti di sacerdoti

Nuovi incarichi e spostamenti di sacerdoti

Il  vescovo Nazzareno Marconi ha comunicato una corposa serie di nomine e di spostamenti di sacerdoti che andranno in vigore entro la fine del prossimo mese di settembre 2019, in tempo per l’inizio del nuovo anno pastorale.Nuovo incarico

Don Igino Tartabini         Parroco ai Santi Vito e Patrizio – Chiesanuova

Don Fabrizio Perini         Parroco a Villastrada e a S.Vittore – Cingoli

Don Mirco Cichella          Parroco a Troviggiano e a VillaTorre

Don Roberto D’Annibale             Parroco a San Vincenzo Maria Strambi – Piediripa

Don David Malavè          Parroco a Cristo Redentore e Chiarino – Recanati

Don Franco Pranzetti     Parroco a Montecassiano

Don Rafael Ranchal Garcia          Collaboratore nell’UP di Montecassiano e Direttore degli Oratori delle UP

Don Pier Andrea Giochi                Parroco a Santa Croce – Macerata

Don Sergio Fraticelli       Collaboratore UP Immacolata – Santa Croce – Macerata

Don Luca Poli     Collaboratore UP Immacolata – Santa Croce – Macerata

Don Alberto Forconi      Coordinatore Pastorale di UP 06 Urbisaglia – Colmurano – Abbadia di Fiastra

Don Fabio Piombetti      Collaboratore UP 06 Urbisaglia – Colmurano – Abbadia di Fiastra e 08 la Rancia – Casette Verdini – Sforzacosta – Piediripa

Don Rino Ramaccioni     Collaboratore di UP 06 Urbisaglia – Colmurano – Abbadia di Fiastra

Don Salvatore Paparoni               Collaboratore di di UP 06 Urbisaglia – Colmurano – Abbadia di Fiastra

Don Francesco Zambelli               Collaboratore UP 13 – Porto Recanati

Don Giacomo Pompei   Collaboratore UP 9 e 10 – Tolentino

Don Pietro Micheletti    Parroco a S. Francesco e Addolorata di Recanati

Don Giacomo Ippolito   Collaboratore UP 11 (Recanati Centro) e 16 (Montelupone)

Don Gianfranco Ercoletti             Parroco a Montelupone e San Firmano

Don Samuele Sapio        Collaboratore UP 12 – Cristo Redentore Recanati e Chiarino

 

 

Si tratta di scelte che vogliono offrire risposte alle urgenze manifestate dal nostro tempo e che corrispondono anche a caratteristiche peculiari della nostra diocesi; una per tutte: l’elevato numero di sacerdoti formati nel Cammino Neocatecumenale a una vocazione diocesana e missionaria, per i quali ogni anno si sperimenta l’esperienza del ritorno e della partenza di alcuni presbiteri dalle terre di missione, come pure il rientro dalla missione di coloro che saranno presto ordinati diaconi e che verranno assegnati alle varie Unità Pastorali (d’ora in poi indicate con UP) per cominciare fin da subito la loro esperienza pastorale.

Testimonianza di Fabio Piombetti, diacono che sarà ordinato sabato 11 maggio

 

Tornerà da una lunga missione a Taiwan don Mirko Cichella, per un tempo di servizio pastorale e formazione in diocesi. La sua presenza tra noi, soprattutto nel prossimo anno, sarà occasione preziosa per far conoscere alle nostre comunità parrocchiali la realtà della chiesa cattolica in Cina. La nostra diocesi, sulle orme di padre Matteo Ricci, ha una particolare vocazione a riguardo.

 

Partiranno invece per la missione don Sauro Formiconi, attuale parroco a Villastrada e San Vittore, don Oscar Salguero, attuale collaboratore a Montecassiano ed infine don Peter Paul Sultana, attuale parroco di Chiesanuova.

Testimonianza di Samuele Sapio, diacono che sarà ordinato sabato 11 maggio

 

L’Abate Generale dell’Ordine Cistercense Mauro-Giuseppe Lepori ha purtroppo confermato per lettera che non sarà possibile un ritorno dei Monaci Cistercensi a Fiastra. Questo ha imposto di cercare come garantire il servizio liturgico e soprattutto di confessioni e di direzione spirituale, che tanta gente continua a cercare in questo prezioso Santuario Mariano. Alcuni sacerdoti anziani, ancora desiderosi di servire il Signore con la preghiera e l’amministrazione dei sacramenti, si sono resi disponibili per garantire il servizio nell’abbazia e anche nelle vicine parrocchie dell’UP, cioè Urbisaglia e Colmurano. C’è speranza di poter presto affiancare a loro la presenza di una Comunità monastica femminile Benedettina.

Professione di fede dei due candidati al sacerdozio

 

Un altro fattore che impone delle risposte è l’età avanzata di molto del nostro clero. Lasciare isolati o sovraccarichi di impegni pastorali dei sacerdoti molto anziani non è giusto, come va superata la mentalità che vincola la fede a un sacerdote ritenuto insostituibile, mentre è solo in Gesù il fondamento irrinunciabile. L’abitudine a una persona ed al suo stile di pastorale, non può essere il fondamento della fede vera.

 

Se i sacerdoti devono essere disponibili – come di fatto si sono dimostrati – a obbedire alle necessità dell’intera diocesi e non di una sola parrocchia, i fedeli devono impegnarsi a vivere una fede adulta, dove l’amicizia umana con il parroco è una cosa bellissima, ma non può essere il cardine indispensabile della fede.

 

Seguono le nomine a Parroci e Collaboratori che si compiranno entro la fine di settembre.

 

 

               

 

opinioni a confronto

18 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!

  • 0  24/06/2019 23:31  Manolo

    Ho conosciuto da poco don igino tartabini, un grosso dispiacere vederlo andare via da Recanati, ma il vescovo si rende conto di quello che fa' ? Oppure tifa per l'Islam?

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  0   Rimuovi


  • 1  18/05/2019 08:48  Anonimo648

    Badanti e religiosi sono ormai quasi tutti immigrati. Per questo la Chiesa si batte tanto per i migranti.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  0   Rimuovi


  • 2  14/05/2019 13:44  Anonimo647

    Spostare un prete di ottant'anni è disumano!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  0   Rimuovi


  • 3  13/05/2019 13:42  Anonimo893

    Vorrei anche aggiungere che non solo è difficile per i parrocchiani ricominciare
    tutto da capo con un nuovo parroco, ma anche soprattutto per il nuovo parroco stesso ricominciare e farsi accettare volentieri dai nuovi parrocchiani.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  0   Rimuovi


  • 4  12/05/2019 23:55  Anonimo337

    Ma non ha niente da fare il Vescovo o chi è più è influente di lui? perché spostare continuamente questi sacerdoti a me sembra che sta facendo tanta confusione a discapito dei parrocchiani recanatesi allontanandoli dalla lorocristianità e ricordiamoci che l'islamismo è alle porte. Vescovo datti una calmata o chi per lui, hai svuotato diverse chiese di Recanati con scelte sbagliatissime ancora continui o continuate!!!!
    Ci vuole più continuità per dare una ferrea cristianità ricordati o ricordate l'islam è vicino. E almeno quando cambiate portate buon oratori non il peggio. Che tutto fanno meno che avvicinare alla carità cristiana.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    3  1   Rimuovi


  • 5  12/05/2019 21:27  Anonimo766

    In Germania molte donne cattoliche hanno cominciato a fare sciopero fuori dalle chiese e a disertare le messe celebrate solo da uomini. Quando cominciamo in Italia?

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  2   Rimuovi


  • 6  12/05/2019 21:25  Anonimo304

    Se manca qualche prete... per celebrare le Messe in qualche chiesa, potrebbe benissimo andarci il Vescovo! mica gli farebbe male, mica celebrerà il Sacramento della Cresima tutti i giorni! Meno burocrazia più presenza tra la gente!!!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    4  0   Rimuovi


  • 7  12/05/2019 13:37  Anonimo245

    A volte il parroco è il punto di riferimento dei parrocchiani nella propria fede, ma se quel parroco viene di punto in bianco trasferito in altra parrocchia distante dalla propria città, non so poi quanto sia facile per i parrocchiani ricominciare tutto da capo con un nuovo parroco che per professione di fede ha fatto percorsi spirituali del tutto diversi rispetto al precedente parroco trasferito.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    4  0   Rimuovi


  • 8  12/05/2019 09:37  Anonimo760

    Veramente così ci allontaniamo sempre di più dalle parrocchie...

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    7  0   Rimuovi


  • 9  12/05/2019 08:33  Anonimo765

    il dramma è l infiltrazione dei neocatecumenale nelle varie parrocchie.È un'altra chiesa, con altri metodi ed altri usi che nulla hanno a che fare con i cattolici, anche perchè lì a "comandare" sono i catechisti ai quali si rivolgono anche i pseudo preti (chiamati presbiteri). Pseudo preti nati dentro il cammino e da lì mai più usciti (tranne pochissimi casi).

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    5  0   Rimuovi


  • 10  12/05/2019 06:39  Anonimo947

    A quando il matrimonio dei preti e il sacerdozio femminile? Questo rinnovamento nella Chiesa c'è o è solo un altro po' di fumo negli occhi? In alcuni casi queste decisioni calano dall'alto sulla testa non solo dei fedeli ( io non sono credente e quindi non sono un fedele) ma anche di chi come me si sente comunque un parrrocchiano nel senso di sentirsi parte di un centro di aggregazione sociale che è la parrocchia.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  1   Rimuovi


  • 11  12/05/2019 00:18  Anonimo642

    E' un peccato constatare che chi interviene in questa chat poco conosca del diritto canonico e ancor meno delle necessità pastorali. Purtroppo la religiosità dei cittadini recanatesi sembra essere tornata a prima del Concilio Vaticano II. Speriamo che i richiami di Papa Francesco alla sobrietà, e contro il carrierismo di tanti giovani preti vengano ascoltati.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  4   Rimuovi


  • 12  11/05/2019 20:24  Anonimo949

    Mi sembre che il comunicato parli chiaro.....

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  2   Rimuovi


  • 13  11/05/2019 18:43  Anonimo373

    Scelte molto discutibili!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    13  2   Rimuovi


  • 14  11/05/2019 14:43  Anonimo221

    Io non capisco perché.... una volta che si lega con un parroco poi tutto deve essere azzerato....

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    13  3   Rimuovi


  • 15  11/05/2019 13:45  Anonimo604

    Francamente non li ho mai capiti tutti questi spostamenti, per me servono solo
    ad allontanare sempre più i fedeli dalla fede cattolica.
    Perchè se c'è un pastore che ha consolidato o consolidando una certa comunità, le sta facendo fare un certo tipo di percorso nella fede cristiana, non capisco il motivo per cui lo si deva interrompere.
    Ora capisco purtroppo quali sono le cause per cui si sta diffondendo sempre di più la fede islamica, ed altre tipologie di fede protestante.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    16  3   Rimuovi


  • 16  11/05/2019 13:24  Anonimo591

    Ora che spostano don igino....i miracoli chi ce li farà più?

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    10  8   Rimuovi


  • 17  11/05/2019 12:56  Anonimo629 cattolico !?!

    Purtroppo, mi viene da pensare che la diocesi stia diventando una sorta di
    management tipo banche, sposta di qua... sposta di la...ma dove mancano i parroci perché non sostituirli con nuovi sacerdoti, ossia quelli che rientrano dalle missioni, senza spostare gli attuali parroci.
    Certamente un sacerdote anziano che non riesce più a mantenere una parrocchia, potrebbe lasciare, ma gli altri....possono benissimo restare dove sono.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    12  1   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür