Stampa questa pagina

Sabato, 18 Maggio 2019 07:46  Asterio Tubaldi  1017 

S.O.S. parcheggi per i residenti di viale Adriatico a Recanati

S.O.S. parcheggi per i residenti di viale Adriatico a Recanati

La necessità aguzza l’ingegno, dice un vecchio proverbio e basta dare una sbirciatina a viale Adriatico, a Recanati, la strada che s’imbocca da via Dalmazia per uscire lungo la rampa del Campo Boario, a fianco del parcheggio del centro città, per capire quanto sia vero. Infatti, a fronte di uno scarso utilizzo dei posti auto a pagamento, viale Adriatico è intasata dalle auto di tutti quelli che, commercianti, insegnanti o dipendenti comunali e di istituti privati come le banche, hanno la necessità di parcheggiare per più ore. Meglio, quindi, farsi 100 metri in più piuttosto che pagare il parcheggio anche se sono previsti abbonamenti particolari sia per i residenti che per i lavoratori.

Una situazione che però è mal tollerata dai residenti della via che, dopo anni e anni di lamentele, hanno finalmente visto sistemata la zona e create due piccole aree di parcheggio libero, ma nel contempo è stato tolto il parcheggio che si estendeva alla fine della via oggi occupato dalla strada e dal vicino sgambatoio. Così che le attuali aree di sosta, delimitate dalle strisce bianche, si presentano  generalmente utilizzate, specie la mattina, da chi lavora in centro.

La richiesta dei residenti è che quei pochi parcheggi siano riservati esclusivamente a loro.  Il disagio è maggiore specie per chi si reca a casa per la pausa pranzo dal lavoro: a quell’ora è veramente cosa più unica che rara trovare un parcheggio in zona perché i dipendenti sia delle attività commerciali che Comune e banche hanno un orario di uscita dal lavoro che non combacia con chi, invece, lavora in una fabbrica o attività artigianali.

Altra lamentela è che nella via non esiste un vero e proprio marciapiede per cui non è raro che lo spazio riservato ai pedoni venga occupato dalle auto costringendo la gente a camminare in mezzo alla strada. 

Insomma, i parcheggi e la loro gestione saranno veramente un duro banco di prova per la nuova Amministrazione che sicuramente non potrà neanche esimersi dall’attuare una nuova viabilità nel centro storico eliminando i tanti giri viziosi attuali e la gimkana a cui si è costretto per accedere o uscire dal cuore della città intasando i quartieri periferici come sta avvenendo per il Mercato dove oggi gioco-forza è convogliato gran parte del traffico.

opinioni a confronto

13 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!