Stampa questa pagina

Mercoled√¨, 29 Maggio 2019  Asterio Tubaldi  496 

Un Premio in memoria di Alberto Giattini, medico portorecanatese recentemente scomparso

Un Premio in memoria di Alberto Giattini, medico portorecanatese recentemente scomparso

Un Premio dedicato all'indimenticato Alberto Giattini

Alla memoria del medico portorecanatese, da tutti conosciuto in città per i molteplici interessi e per il suo impegno nell'associazionismo locale, scomparso dopo una fulminea malattia nel dicembre scorso lasciando attonita tutta la sua Porto Recanati, verrà dedicato un premio che ogni anno andrà a riconoscere e sostenere un progetto particolarmente meritevole a livello medico.

Il premio, finanziato e ideato dal Santo Stefano Riabilitazione, azienda nella quale Alberto Giattini ha trascorso gran parte della sua carriera professionale e per la quale negli ultimi anni era diventato  responsabile del Centro "Venerabile Marcucci" di Ascoli Piceno, andrà in modo particolare a riconoscere la capacità di aumentare in medicina l'appropriatezza delle cure riabilitative, sia sul piano strettamente clinico che su quello organizzativo.

Un tema, quest'ultimo, molto sentito in medicina. Fare le cose giuste al momento giusto nel luogo giusto: assicurare l'appropriatezza delle cure in riabilitazione è un dovere nei confronti delle persone da riabilitare e contemporaneamente una necessità dell'intero sistema sanitario. Principio che è stato sempre cardine nell'attività professionale di Alberto Giattini.

Il premio a lui dedicato verrà presentato nei prossimi giorni in Ascoli quando, venerdì e sabato 31 maggio e 1 giugno, si terrà l'annuale convegno della SIMFER Marche, la Società Scientifica dei Medici Fisiatri, organizzato dal Santo Stefano Riabilitazione unitamente alla stessa SIMFER. L'evento si svolgerà presso la sala Vittoria della Pinacoteca Comunale nella bellissima Piazza Arringo alla presenza delle figure apicali regionali di riferimento nel settore ma anche di numerosi autorevoli professionisti di fuori regione.