Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it

Martedì, 25 Giugno 2019 20:16  Asterio Tubaldi  Stampa  526 

Kursaal a Porto Recanati: Dramma o farsa??

Kursaal a Porto Recanati: Dramma o farsa??

nota di Porto Recanati a cuore

Il dramma (atto primo)

Il nostro intervento non ha l’intenzione di ribadire quanto sconsiderata sia la proposta fatta dall’amministrazione riguardo la riqualificazione del Kursaal, anche perchè di parole ne sono state scritte a fiumi in questi giorni e mai come ora si sono viste opposizioni e cittadinanza compatte sul fronte del no.

La nostra riflessione intende far comprendere a questa amministrazione che alla base di questa grottesca proposta ci sono gravi errori di valutazione di cui ne sono responsabili ed a cui difficilmente si potrà porre rimedio.

Nelle ultime 48 ore, sia sui social che sugli organi di stampa abbiamo assistito ad una serie di interventi, dove si evidenzia che  l'amministrazione si rende disponibile a trattare con il privato i termini della proposta, sia per quanto riguarda i giorni in cui il teatro sarà a disposizione della comunità e sia per il locale da adibire ad ufficio IAT.

L’intento è chiaro: vista la mal parata, si intende far passare come una proposta modificabile, un accordo che in realtà nella sostanza rimarrà tale e quale e confezionato (da quanto emerso a seguito della discussione  nella recente assemblea cittadina) ad esclusivo interesse del privato.

Lo stesso privato, dal canto suo, dopo una improvvisa dichiarazione d’amore al nostro paese ha precisato di essere disposto a valutare la concessione di più giorni di disponibilità della sala teatro a fronte, però, di un compenso economico (e, quindi: i cittadini di Porto Recanati vogliono usufruire della “sala polifunzionale” più dei concordati -miseri- 3 giorni?? Nessun problema.... basta che i giorni in più di utilizzo vengano pagati al privato). La sala è della città di Porto Recanati, ma se Porto Recanati la utilizza più di 30 giorni l'anno ogni volta dovrà pagare per utilizzarla. Si potrebbe dire che l'amore del privato per Porto Recanati non sembra proprio “disinteressato”!!! Ma del resto il privato fa l'imprenditore e come tale deve ragionare.

Se ci mettiamo dalla parte dell'amministrazione, invece, riteniamo sia difficile trovare un sindaco (maggioranza consiliare) che possa ritenere vantaggiosa una proposta come quella presentata dal privato per la riqualificazione del Kursaal.

Il sindaco (maggioranza consiliare) così facendo priva la nostra città dello stabile più rappresentativo (dopo il Castello Svevo) senza averne in cambio nulla; ossia avremo subito uno pseudo-sgabuzzino (locale di circa 26 mq) da adibire a ufficio IAT e, magicamente, tra soli 25 anni...... (avete capito bene 25 anni!!!) potremo finalmente avere una sala polifunzionale che quando sarà consegnata alla città di Porto Recanati sarà ormai vetusta e da ristrutturare di nuovo.... (non c'è che dire: ottima scelta e bel guadagno per la città di Porto Recanati e per i cittadini portorecanatesi; complimenti!!!) 

La farsa (atto secondo)

Una amministrazione lungimirante non si limiterebbe solo a modificare dietro “congruo pagamento” la disponibilità della sala teatro. Una Amministrazione lungimirante e attenta alle necessità e alle richieste della cittadinanza “ribalterebbe” completamente la proposta formulata dal privato. Caro sindaco quello che la sua cittadinanza le sta chiedendo è la piena disponibilità della sala polifunzionale DA SUBITO, ed eventualmente concederla soli 30 giorni l’anno al privato. Lei signor Sindaco in tutta onestà, pensa che il privato accetterà di buon grado di sovvertire i termini di un accordo che lo vede nettamente favorito? La risposta la conosciamo tutti (anche lei che ha voluto organizzare una assemblea pubblica a giochi ormai fatti), come siamo tutti convinti che uscire da questo “cul de sac” in cui lei ha spinto la nostra città (e pensavamo che fosse anche la sua città) sarà quasi impossibile. E' vero anche noi nel nostro programma abbiamo sostenuto la possibilità di ristrutturare il kursaal con l’aiuto del privato (magari previa accurata verifica di poter accedere a qualche fondo europeo;.... è stato fatto?!? L'avete almeno fatto un tentativo di verifica?), ma mai e poi mai ci saremmo permessi di portare avanti una proposta così fortemente sbilanciata nei confronti dell’investitore e regalare il KURSAAL ad un investitore privato; perchè di questo si tratta di un..... REGALO!!!!

Un sindaco lungimirante, o meglio, un sindaco che, tra le sue priorità di governo, avesse messo al primo posto l'amore per la sua città ed il rispetto per i suoi cittadini non si sarebbe mai sognato di presentare in una assemblea pubblica questo progetto di riqualificazione, così come strutturato; questo progetto priva la città di Porto Recanati del Kursaal per 25 anni!!!

Invece di presentare alla cittadinanza questo pessimo accordo di partenariato, non sarebbe stato meglio rifiutare sin dall’inizio un tale progetto? Perché alla fine ciò che emerge ancora una volta è la totale ed imbarazzante incapacità di questa amministrazione a gestire situazioni importanti per la città (vedi di recente questione Hotel House e ZTL). Quello che doveva diventare un progetto di riqualificazione di uno dei più importanti edifici cittadini verrà ricordato come  il più insensato gesto compiuto dall’amministrazione da lei presieduta a favore di un privato. Ciò che ci stupisce ancora di più, è che seduti al tavolo della maggioranza in consiglio ci sono portorecanatesi, e non riusciamo proprio a comprendere come abbiano potuto sostenere una proposta così scellerata (ci stiamo ancora chiedendo se tutti i consiglieri siano consapevoli di cosa stiano facendo e se siano tutti d'accordo con questa scelta).

La nostra città sta chiedendo a gran voce non un semplice nuovo edificio, ma un vero spazio culturale da gestire 365 giorni l’anno, dove poter recitare e provare spettacoli, ospitare eventi teatrali, cinematografici, conferenze ed incontri. Le nostre compagnie di teatro locali hanno il diritto di avere una struttura dove fare prove, dove poter incentivare i giovani a fare teatro, togliendoli dalla strada. Tutto ciò è fondamentale nella vita sociale di una città, nella vita sociale di Porto Recanati.

Ed è’ questo il vostro principale difetto: non riuscite ad intercettare le esigenze di una città in continua evoluzione. Per voi Porto Recanati è un contenitore dove basta inserire qualche ristorante, qualche pizzeria, qualche gelateria e d’estate qualche spettacolo all’arena. Non è così. Questo è un paese che si evolve di continuo, dove culture diverse si incontrano e si confrontano, dove i nostri giovani crescono culturalmente e sono più esigenti delle generazioni passate. E se crescono le esigenze, di pari passo dovranno crescere anche le proposte da offrire.

Ma, a quanto sembra, per voi tutto ciò è incomprensibile…….

Porto Recanati a Cuore

opinioni a confronto

1 commento

  • 0  26/06/2019 10:58  Anonimo352

    Avete perfettamente ragione. Comunque vedete cosa è successo a Recanati in una operazione simile relativa al Parcheggio del Centro Storico dove il Comune è fortemente penalizzato.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  0   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
servizio necrologi a cura di Radio Erre per la citta di Recanati e province Macerata, Ancona
ascolta la rassegna stampa dei quotidiani locali di oggi
iscriviti all anewsletter di Radio Erre
07
12
2019
A Montecassiano, “Aspettando il Natale si accende la piazza”

A Montecassiano, “Aspettando il Natale si accende la piazza”

Domani appuntamenti per grandi e bambini. Alle 10.30 l’arrivo di Babbo Natale, nel pomeriggio l’accensione delle luminarie

 

09
12
2019
RECANATI-JESI, GRANDE PROVA DI VOLONTA’ DEI LEOPARDIANI

RECANATI-JESI, GRANDE PROVA DI VOLONTA’ DEI LEOPARDIANI

Cuccoli si infortuna, Armento, Raponi, Ottaviani e Larizza trainano la rimonta

08
12
2019
Poker di Pera e la Recanatese ritrova la vittoria, 4 a 3 al Porto Sant'Elpidio

Poker di Pera e la Recanatese ritrova la vittoria, 4 a 3 al Porto Sant'Elpidio

Dopo quattro turni i giallo rossi ritrovano i tre punti, gara pirotecnica al Tubaldi

07
12
2019
Recanatese, il punto a metà stagione del settore giovanile

Recanatese, il punto a metà stagione del settore giovanile

Intervista al responsabile Thomas Zani

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür