Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it

Martedì, 09 Luglio 2019 20:12  Asterio Tubaldi  Stampa  3158 

Paura e danni in città per il maltempo

Paura e danni in città per il maltempo

vedi video

Territorio in ginocchio a causa del maltempo che si è abbattutto oggi pomeriggio verso le 18,30 su Recanati. La violenta troba d'aria non ha salvato neanche il colle dell’Infinito che per  ragioni di sicurezza è stato chiuso. Nella parte bassa del parco del Colle sono cadute sulla sede stradale delle piante che hanno ostruito completamente la S.P 77, all’altezza della curva del Pincio.  Danni su tutto il territorio, dalla campagna con la zona di Sambucheto, San Pietro e San Leopardi isolata per un albero che cadendo ha ostruito la strada, al centro storico dove sono diversi gli alberi, anche di grosso fusto, che sono caduti a causa del forte vento. Uno di questi è crollato in via Badaloni, proprio sotto l’ospedale cittadino, un altro in via Moroncini, a due passi da piazza, è precipitato sopra un’auto parcheggiata creando non pochi danni ed ostruendo la strada. Danni al tetto della caserma dei carabinieri che si trova nella stessa via da dove sono cadute diverse tegole. Diverse piante sono cadute lungo la sp 77, al di sotto del Parco dei Torrioni, nel quartiere Mercato, dove c’è stata paura per un cedimento di una parte del muro. Al buio anche alcune zone della città, da Chiarino a via Calamanti e all’Addolorata. Molti automobilisti si sono dati da fare con ogni mezzo per liberare le strade dai rami delle piante. Volava di tutto in città ad un certo punto: vasi, persiane divelte dalle loro finestre, tegole dai tetti. Il vento è riuscito persino a spostare di qualche metro delle auto di piccola cilindrata. L’Amministrazione comunale, con l’assessore alla Protezione civile Mirco Scorcelli, ha allertato subito il personale comunale e allestito un punto di riferimento nella sede della polizia municipale. 

opinioni a confronto

8 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!

  • 0  15/07/2019 18:31  Anonimo969

    I pini sono piante pericolose se posizionati a ridosso delle strade o dei fabbricati , hanno un apparato radicale relativamente piccolo e poco profondo. Almeno quelli che cadono non rimpiazziamoli con altri pini ma con piante più stabili e meno pericolose. Lo sanno anche gli studenti del primo anno di Istituto Agrario, possibile che con tutte le salatissime consulenze sparate per questo benedetto Colle dell'Infinito non ce ne sia stata una che abbia fatto presente questa evidenza piccola piccola?

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  0   Rimuovi


  • 1  10/07/2019 20:28  Anonimo200

    Chiamate altri ingegneri, botanici, scienziati, illustri professori per la valutazione e la potatura delle piante del colle dell'infinito. Spesi mln di euro (so sempre soldi nostri) e il risultato è sotto l'occhio di tutti. Perfino la nuova copertura (na cappanna per i picciò) disegnata non so da quale illustre scienziato è stata divelta ancor prima di essere posizionata.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    5  3   Rimuovi


  • 2  10/07/2019 13:43  Anonimo213

    Ci permettiamo umilmente di ricordare al Palazzo che esistono anche le strade di campagna e che anche i servi della gleba hanno l'esigenza di spostarsi in auto.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    5  1   Rimuovi


  • 3  10/07/2019 10:55  Anonimo746

    Recanati vittima dei menagrami della minoranza che pur di criticare chi governa si augura le peggiori disgrazie, come fa Silvio, come fa il PD, come fanno tutti i perdenti!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  5   Rimuovi


  • 4  10/07/2019 09:31  Anonimo422

    si ma la 126 bianca in cima a via moroncini non l'ha spostata neache la tromba d'aria!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    7  1   Rimuovi


  • 5  09/07/2019 22:54  Anonimo823

    Ma al Colle gli esperti non avevano testato la resistenza degli alberi, prima di abbatterne una parte?

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    8  2   Rimuovi


  • 6  09/07/2019 22:38  Quando Volete

    Scusai Signor Asterio ma Recanati non si racchiude solo intorno al colle dell'infinito.
    Anzi con la scusa dei luoghi leopardiani si dimentica il resto del territori.

    Per la cronaca con i candidati Bartomeoli, Paoletti e Bertini in campagna elettorale avevamo discusso della necessità di verificare la stabilità delle piante che oggi sono cadute.
    Dopo i lavori eseguiti dall'amministrazione Fiordomo era palese la loro instabilità, in quanto si sarebbe dovuto ridurre l'altezza.
    Altezza non proporzionale alla superficie dell'apparato radicale.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    8  3   Rimuovi


  • 7  09/07/2019 21:16  Anonimo803

    Poi quando si dice ,interventi scriteriati...hanno chiamato illustri botanici..professoroni...il risultato eccolo . Persi alberi imponenti e bellissimi.
    Forse se anziché lasciare alberi di queste dimensioni isolati e si sa che il pino non sopporta forti spinte se lasciati non in gruppo a sostenersi contro venti fortissimi...vedi viali romani...almeno la logica ci suggerisce diversamente...ma è stato scelto il taglio e lo sfoltimento indiscriminato del colle

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    9  3   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
rinnovar2-sponsor silver
servizio necrologi a cura di Radio Erre per la citta di Recanati e province Macerata, Ancona
ascolta la rassegna stampa dei quotidiani locali di oggi
iscriviti all anewsletter di Radio Erre
18
07
2019
Montefano, in cantina l’omaggio ai 200 anni dell’Infinito di Leopardi

Montefano, in cantina l’omaggio ai 200 anni dell’Infinito di Leopardi

Sabato 20 luglio 2019, Ore 18.30 - Casa Vinicola Accattoli - Via del Donatore 25 - Montefano

19
07
2019
Al via il Villa Musone 2019 2020

Al via il Villa Musone 2019 2020

Primo incontro tra tante novità per i villans, con la voglia di ripartire dopo la retrocessione dello scorso campionato

15
07
2019
Recanatese, dalla juniores sei nuovi innesti

Recanatese, dalla juniores sei nuovi innesti

Tra una settimana via alla nuova stagione con l'avvio della preparazione atletica

15
07
2019
Marco Raffaeli confermato general manager della Pallacanestro Recanati

Marco Raffaeli confermato general manager della Pallacanestro Recanati

L’ex cestista jesino è l’ideatore del “Torneo delle Città dei Poeti”

 

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür