Stampa questa pagina

Sabato, 27 Luglio 2019 08:06  Asterio Tubaldi  3306 

Povera Recanati con due "schifi" vicino al Colle dell'Infinito

Povera Recanati con due "schifi" vicino al Colle dell'Infinito

l'amaro sfogo di Anna Maria Dalla Casapiccola

Con un post al vetriolo su facebook la recanatese Anna Maria Dalla Casapiccola rilancia tutta la vicenda della mancata ristrutturazione della sua vecchia casa colonia, posta a 200 metri dal Colle dell’Infinito e non esistente ai tempi del poeta, ponendola a confronto con  quanto si sta realizzando al Colle dell’Infinito.

“Voglio fare un EWWIWWA! all'architetto che ha progettato il grottino, a tutte le autorità che lo hanno approvato (Soprintendenza, Fai, Italia Nostra, ecc), a tutti i "CERVELLONI" recanatesi che hanno impedito la ristrutturazione della famosa casa rosa, facendo si che ora ci siano due "SCHIFI" uno di fronte all'altro. POVERA RECANATI!”

In tanti stanno guardando un po’ allibiti la mega struttura in acciaio e vetro che dall’ex grottino arriva sin dentro il parco inglobando i vecchi bagni pubblici e nascondendo alla vista la storica scalinata Nerina come pur non ha ricevuto particolari apprezzamenti la sistemazione del piazzale con selciato in arenaria che sembra in pieno contrasto con il vecchio muro d’ingresso con mattoni a faccia vista e la solennità del lungo viale alberato del Parco stesso.

Non sarà che poi ci troveremo di fronte a quello “scempio”, come lo ha definito Sgarbi, dell’ascensore verde posto sempre vicino al Colle dell’Infinito?

Anna Maria Dalla Casapiccola oggi ha in mano tutti i permessi necessari per il recupero della sua vecchia casa colonica ma non ha più la voglia di investire nel progetto per il quale ha dovuto vincere tante resistenze e affrontare una lunga e dispendiosa battaglia giudiziaria: due vittorie al Tar, nel 2013 e nel 2015, e altrettante al Consiglio di Stato, nel 2014 e 2016.

opinioni a confronto

48 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!