Stampa questa pagina

Martedì, 13 Agosto 2019  Asterio Tubaldi  555 

Il Gigli Opera Festival chiude con il tutto esaurito a Palazzo Venieri

Il Gigli Opera Festival chiude con il tutto esaurito a Palazzo Venieri

Il Gigli Opera Festival chiude con il tutto esaurito a Palazzo Venieri con il Barbiere di Siviglia,  le pagine rossiniane ad una ad una scolpite con maestria dagli artisti di Villa InCanto catturano e coinvolgono il pubblico che fra incessanti applausi grida più volte “bravi” Il maestro Riccardo Serenelli dimostra ancora una volta la validità del suo format addirittura coinvolgendo i più piccoli presenti in sala entrati in scena nel finale del primo atto. Il Sindaco Antonio Bravi ha sottolineato come i più piccoli abbiano apprezzato lo spettacolo e la validità dell’iniziativa di Operativamente nella persona di Paola Nicolini, volta ad avvicinare i bambini al mondo dell’Opera Lirica, offrendo prima di ogni spettacolo di Villa Incanto un laboratorio di preparazione. Il Sindaco ha inoltre elogiato il lavoro del M° Serenelli che ha saputo con il suo format e la sua professionalità avvicinare un nuovo pubblico al mondo dell’opera, affermando la volontà dell’amministrazione comunale nel voler continuare su questa strada che sta dando alla città di Recanati la possibilità di affermarsi come città della cultura e della musica lirica. Apprezzato e applaudito il decimino Gigli ed il suo leader Luca Mengoni. “Sono molto soddisfatta di questa edizione del Gigli Opera Festival” afferma Rita Soccio Assessore alle culture del Comune di Recanati “che seppur ridotta, ha emozionato e appassionato il pubblico che anche quest’anno ha fatto registrare il tutto esaurito. Il GOF con la sua formula ridotta e innovativa e con l’apporto del Decimino Gigli, è riuscita a coinvolgere non solo i recanatesi ma anche molti turisti e appassionati della costa e dei paesi limitrofi. Per le prossime edizioni stiamo lavorando per allacciare importanti collaborazioni che possano onorare sempre più il nostro grande Beniamino Gigli” Apprezzamenti per l’organizzazione curata dalla dottoressa Chiarenza Gentili Mattioli.

1 commento