Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it
« Settembre 2019 »
L M M G V S D
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            

ARCHIVIO NOTIZIE

Lunedì, 09 Settembre 2019 21:13  Asterio Tubaldi  Stampa  469 

UNA POPOLAZIONE SEMPRE PIU' VECCHIA E PIU' POVERA: GLI IMPEGNI URGENTI PER LA SANITA'

UNA POPOLAZIONE SEMPRE PIU' VECCHIA E PIU' POVERA: GLI IMPEGNI URGENTI PER LA SANITA'

nota del capogruppo Popolari Marche - Udc Luca Marconi

         Non possiamo non vedere, commenta Luca Marconi, capogruppo in Consiglio Regionale per i Popolari Marche – UdC, in modo inequivocabile le difficoltà di un Servizio sanitario boccheggiante tra tagli, inadeguatezza gestionale e impossibilità, a volte, di garantire servizi, anche quelli essenziali. Infatti, sembra ormai inevitabile un inesorabile declino del nostro Servizio sanitario nazionale che, nonostante importanti aree di eccellenza sia professionale sia tecnologica, comincia ad abbandonare al proprio destino milioni di cittadini che non riescono più ad accedere a servizi, sia preventivi sia diagnostici, assistenziali e riabilitativi. Ciò, continua Marconi, per la mancanza di risorse adeguate a fronte dell’invecchiamento della popolazione e l’aumento delle malattie croniche. Ad esempio, secondo i dati statistici, nel 2024 ci saranno almeno 13 milioni di persone che soffriranno di almeno tre malattie croniche, e oltre 14 milioni nel 2034, pari rispettivamente al 20,2% e 22,6% della popolazione. Particolarmente rilevante il fenomeno tra gli anziani: nel 2024, infatti, a livello nazionale tale condizione interesserà circa 9 milioni di individui ultrasessantacinquenni, numero che salirà nel 2034 a circa 11 milioni. Lo scenario, quindi, ci mostra per il futuro una situazione di crescenti bisogni da parte di una popolazione sempre più anziana e disabile.

In Italia la crisi ha aumentato anche la povertà assoluta: tra il 2011 e il 2012 si è registrato un vero e proprio balzo nel numero delle famiglie e degli individui in condizione di povertà, salito rispettivamente del 33% e del 41%, con un ulteriore peggioramento nel 2013 e nel 2018. Molti studi hanno dimostrato che il livello di salute di una popolazione è fortemente correlato con la sua condizione economica.

Pertanto, se la fase di crisi che stiamo attraversando si prolungherà nel tempo, ci si dovrà attendere un peggioramento generale delle condizioni di salute nel nostro Paese. 

Sarà pertanto necessario, conclude Marconi illustrando gli emendamenti che ha proposto al nuovo Piano Socio-sanitario, che:

1) vengano rimodulate le prestazioni erogate gratuitamente a tutti i cittadini, i cosiddetti Lea, Livelli essenziali di assistenza, in base a rigorosi criteri scientifici, destinando alla spesa privata quelli a basso valore;

2) siano ridefiniti i criteri della compartecipazione alla spesa sanitaria e le detrazioni per spese sanitarie, tenendo conto anche del valore delle prestazioni e attuando al più presto un riordino legislativo della sanità integrativa;

3) sia realizzato concretamente un piano nazionale della prevenzione.

            Ancona, lì  09 settembre 2019

 

opinioni a confronto

7 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!

  • 0  10/09/2019 15:23  Anonimo270 elettore

    Baahh non ci sono parole per descrivere i politicanti mestieranti.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    5  0   Rimuovi


  • 1  10/09/2019 11:45  Anonimo975

    questo soggetto politico ha già fatto perdere Grufi alle passate amministrative recanatesi con l'intento di portarsi da cSX a CDX sacrificando il suo più umile dei servitori per iniziare la campagna elettorale delle regionali. poveretti noi!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    7  1   Rimuovi


  • 2  10/09/2019 10:00  Anonimo3594

    Sono d'accordo non al cento x cento con bellorofonte ma il mille x mille.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    7  0   Rimuovi


  • 3  10/09/2019 09:01  Bellorofonte

    Ci risiamo, imperterrito, ha iniziato la campagna elettorale da lontano, da vecchia volpe. Aggiungi la scuola di Casini ed hai il prodotto finale. Tutte cose che sarebbero da cambiare, da migliorare viste le "catastrofiche" previsioni future. Ma non sei in maggioranza con il PD? Allora che fai critichi la tua maggioranza? "Il S. Lucia senza la Pedriatia, MAI!" Ricordi? Già.
    Sai che i Direttori di Area Vasta 1-2-3-4-5 prendono tra 200 e 250mila € annui cadauno (ma non ...cade mai nessuno, anzi). E il resto del "dirigentume" vario: Presidenti - Direttori vari, ecc, prendono in proporzione, si di meno, ma non tanto, ed hanno anche il premio di produzione di qualche decina di migliaia di euro, che si "cuccano" se diminuiscono le spese nella sanità, in questo caso marchigiana? E mi parli
    di: "...Ciò, continua Marconi, per la mancanza di risorse adeguate a fronte dell’invecchiamento della popolazione e l’aumento delle malattie croniche". Ma nasconditi! Ma credi parlare a dei fessacchiotti ( o peggio) che non vedono e capiscano. Allora i soldi ci sono. Per stipendi faraonici i soldi ci sono. Per dare stipendi (come a te) ci sono. Dove stavi quando hanno declassato molti Ospedali in Case della Salute, tra cui Recanati, che ora sono gestiti dai (volontari) medici di famiglia ed infermieri per lungodegenti e solo codici bianchi. Qualche anno fa, in un convegno sulla sanità a Fano, il S. Lucia fu definito: il migliore Ospedale delle Marche. Ora? Sai che il tasto sanità è sensibile e trasversale, infatti è la terza volta in poco tempo che lo tiri fuori (come la candidata che c'ha fatto la campagna elettorale, ma dopo aver preso i voti, non ha accettato), siamo all'assurdo. Stai (state) a SX ed a DX (vedi Comune e Provincia passati), ma come dice una vecchia canzone: "...sul ponte sventola Bandiera Bianca". Hai chiuso!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    10  0   Rimuovi


  • 4  10/09/2019 08:35  Goffredo Natalucci

    Perchè non parla dettagliatamente delle Marche? Che fa, si vergogna? Non capisce che il disastro non sta tanto nella spesa, ma nella soppressione e cancellazione dei servizi, che ha concentrato tutto (e non è finita) in quattro ospedali provinciali e soprattutto a Ancona? Non si rende conto ancora che intere aree delle Marche ormai non hanno più qualcosa che somigli alla sanità, tra breve nemmeno i medici di famiglia? E vuole tornare a stare in Regione?

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    9  0   Rimuovi


  • 5  10/09/2019 01:06  Anonimo194

    Ma perché ti svegli solo adesso, in vista delle prossime elezioni?
    Quando Ceriscioli ha azzerato la Sanità marchigiana, tu dove eri?
    I problemi che oggi sollevi esistono già da tempo: perché te ne occupi solo ora?

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    11  0   Rimuovi


  • 6  09/09/2019 21:35  Anonimo587

    E allora?
    Vuoi far perdere il centro destra alle regionali?
    Alleati con loro,ricordati che tu 6 quello che nel gergo popolare ha governato con il centro destra e con il centro sinistra e tornando a destra passi da opportunista e nient'altro!
    Ormai l'età c'è e lascia spazio ai giovani!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    13  0   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
ascolta la rassegna stampa dei quotidiani locali di oggi
iscriviti all anewsletter di Radio Erre
19
09
2019
CONSIGLIO REGIONALE CONVOCATO LUNEDI’ 23 SETTEMBRE

CONSIGLIO REGIONALE CONVOCATO LUNEDI’ 23 SETTEMBRE

Proposte di legge su detrazioni fiscali per famiglie numerose, a sostegno del cinema documentario e per disciplinare l’accesso dei cani in spiaggia.

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür