Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it

Sabato, 21 Settembre 2019 08:18  Asterio Tubaldi  Stampa  572 

Distribuivano volantini a 2,90 euro all'ora: altro caso di "caporalato"

Distribuivano volantini a 2,90 euro all'ora: altro caso di "caporalato"

 

 

Un’importante operazione di monitoraggio, svolta dai militari del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Macerata, con la collaborazione della Compagnia di Civitanova Marche, ha dato una fondamentale svolta nell’azione di contrasto dello sfruttamento di lavoratori di etnia extracomunitaria e del fenomeno del caporalato, anche nel settore della distribuzione di materiale pubblicitario (volantinaggio).

Grazie all’azione di osservazione effettuata su Civitanova Marche nelle settimane scorse, con particolare riferimento alle modalità di smistamento dei lavoratori impiegati nell’attività di volantinaggio,  nella giornata del 06.09.2019, dopo un pedinamento di due furgoni provenienti dalla città costiera, sono stati identificati 6 lavoratori di etnia pakistana ed indiana trovati intenti a distribuire volantini pubblicitari per le vie della città di Macerata, utilizzando bici messe a disposizione dagli stessi dai datori di lavoro.

Le aziende interessate sono originarie della provincia di Rimini e di Macerata.

Dagli accertamenti effettuati, anche mediante l’esame testimoniale dei lavoratori interessati, è emersa la condizione di sfruttamento da parte dei datori di lavoro a cui i soggetti erano costretti a sottostare visto lo stato di necessità derivante dal bisogno di guadagnare qualcosa al fine di sostenere i propri nuclei familiari.

Datori di lavoro senza scrupoli allo scopo di arricchirsi indebitamente imponevano orari di lavoro giornalieri di 12 ore al giorno per una paga oraria di circa euro 2,90.

Dalla documentazione acquisita è emerso che per i lavoratori utilizzati, tutti i giorni, vengono elaborate buste paga sulle quali è indicata solo un’ora di lavoro giornaliera per poche giornate mensili, a fronte di 12 ore di prestazioni fornite per 6 giorni su 7, il che garantisce ingiusti profitti per i titolari nonché ingente evasione contributiva.

I datori di lavoro, inoltre, sono incorsi nelle violazioni prevenzionistiche previste dal testo unico in materia di sicurezza, per non aver fornito ai dipendenti un’adeguata formazione ed informazione sui possibili rischi e per non averli sottoposti a visita medica che ne attesti l’idoneità alla mansione e per non aver fornito dispositivi di protezione individuali.

Nel corso degli accertamenti, palesandosi indizi di sfruttamento del lavoro, si procedeva al sequestro preventivo, finalizzato alla confisca,  dei veicoli in uso alle due aziende, sequestri che previa richiesta della dottoressa Buccini, Sost. Procuratore presso la Procura di Macerata, d’intesa con il Procuratore  Giovanni Giorgio, che concordava con le risultanze investigative del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Macerata, veniva convalidato dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Macerata, Dott C. Bonifazi.

Ulteriore attività investigativa è in corso al fine di risalire alla filiera dei committenti, che commissionano tali attività su tutto il territorio della Regione Marche. 

opinioni a confronto

7 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!

  • 0  23/09/2019 00:18  Anonimo244

    Anonimo 544 le 1000 Euro che lei parla, non arrivano mai nelle mani dei asilanti, perché le cooperative create gli fregano prima di arrivare, quindi per asilanti rimangano solo i spiccioli, non fai populista adesso, lascia perde... sappiamo benissimo come vanno le cose in Italia, la notizia Mafia capitale non hai sentito forse.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  0   Rimuovi


  • 1  22/09/2019 15:14  Yuri Paoletti

    Primo problema: prima questi poveretti lavoravano per 2,90 l'ora, ora saranno disoccupati senza un euro e si dedicheranno allo spaccio o a rubare. Alla base di tutto c'è il fatto di far entrare in Italia, poveretti in cerca di lavoro, senza che il lavoro ci sia, con la teoria che in Italia le nascite sono sotto lo zero ma facendo così si abbassa il costo del lavoro e i diritti sindacali acquisiti, facendo concorrenza sleale a chi lavora in regola. Ulteriore problema è l'aumento costante delle tasse e della concorrenza di Paesi come la Cina, che non hanno le stesse nostre regolamentazioni in fatto di diritto dei lavoratori. Parliamo poi dell'Europa con Paesi dell'Est che hanno costi orari del lavoro molto più bassi dei nostri e quindi concorrenza sleale a casa nostra e ancora il fatto che l'Italia non ha fonti energetiche e quindi dipende da altri paesi. Come risolvere tutto questo? Resettare la politica italiana, sia nazionale che locale e forse vietare a qualcuno di votare, la democrazia purtroppo non è per tutti, poi però ci sarebbe una dittatura.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  0   Rimuovi


  • 2  21/09/2019 17:21  Anonimo544

    Vedi anonimo 983, la questione non è di chi è la colpa. E' una questione di organizzazione sociale. La nostra società si basa su diritti e doveri. Ci sono regole da rispettare piaccia o no. Chi trasgredisce la legge deve essere punito sia esso straniero che italiano. Di fronte alla legge dobbiamo essere tutti uguali. Non si può creare una concorrenza sleale tra chi deve avere per questioni di sopravvivenza un paga minima oraria (calcola quanto ci vuole per mantenere, con un minimo di dignità, una famiglia) e chi non ha nulla e si accontenta di pochissimo. D'altronde per i richiedenti asilo vengono erogati circa 1000 euro al mese, mi sembra che facciamo già abbastanza.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  0   Rimuovi


  • 3  21/09/2019 12:18  Anonimo983

    Spero che questa volta non dite colpa dei stranieri, perchè siete voi che sfruttate la povera gente.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    2  1   Rimuovi


  • 4  21/09/2019 10:27  dicdieci

    .. Legge sul salario minimo, subito M5S ⭐⭐⭐⭐⭐ Governo del vero Cambiamento.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  2   Rimuovi


  • 5  21/09/2019 10:12  Ario Roncitelli

    Operazione importante. A beneficio di tutti però sarebbe interessante conoscere i nomi delle ditte incaricate del volantinaggio, tanto per far sapere ad eventuali futuri committenti che genere di sfruttamento è legato alla loro attività. Spesso questi committenti sono grandi marchi commerciali, che nelle loro iniziative sottolineano sempre l'impegno etico. Ma servirsi di distributori di volantini sfruttati non è affatto etico.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    3  0   Rimuovi


  • 6  21/09/2019 08:52  Anonimo313

    Perché, qualcuno pensava veramente che queste persone che portano i volantini avessero pure i contributi pagati?!?!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    2  1   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
servizio necrologi a cura di Radio Erre per la citta di Recanati e province Macerata, Ancona
ascolta la rassegna stampa dei quotidiani locali di oggi
iscriviti all anewsletter di Radio Erre
07
12
2019
A Montecassiano, “Aspettando il Natale si accende la piazza”

A Montecassiano, “Aspettando il Natale si accende la piazza”

Domani appuntamenti per grandi e bambini. Alle 10.30 l’arrivo di Babbo Natale, nel pomeriggio l’accensione delle luminarie

 

08
12
2019
Poker di Pera e la Recanatese ritrova la vittoria, 4 a 3 al Porto Sant'Elpidio

Poker di Pera e la Recanatese ritrova la vittoria, 4 a 3 al Porto Sant'Elpidio

Dopo quattro turni i giallo rossi ritrovano i tre punti, gara pirotecnica al Tubaldi

07
12
2019
Recanatese, il punto a metà stagione del settore giovanile

Recanatese, il punto a metà stagione del settore giovanile

Intervista al responsabile Thomas Zani

07
12
2019
Gol di Marziani e Pancaldi, il Villa Musone piega la Castelleonese

Gol di Marziani e Pancaldi, il Villa Musone piega la Castelleonese

Buon debutto del neo tecnico Passarini sulla panchina giallo blu

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür