Stampa questa pagina

Martedì, 15 Ottobre 2019  Asterio Tubaldi  373 

presentazione del romanzo storico di Giuseppe Sabbatini “Sulle tracce di Gregorio”.

presentazione del romanzo storico di Giuseppe Sabbatini “Sulle tracce di Gregorio”.

Venerdì 18 ottobre p.v. alle ore 17,30 si svolgerà a Recanati, presso la Sala Vecchio Granaio del Museo Colloredo Mels, la presentazione in anteprima del romanzo storico di Giuseppe Sabbatini “Sulle tracce di Gregorio”.

Il romanzo si sviluppa sulle vicende che segnarono la vita di Papa Gregorio XII, il veneziano Angelo Correr, del quale indaga lo spessore umano e la profondità di fede: un Papa che prima e dopo gli anni di un pontificato piuttosto tormentato (1406-1415, tempi di scisma d’occidente) ebbe rapporti diretti con il nostro territorio, prima come Legato Pontificio nella Marca Anconitana e dopo come Vescovo di Recanati e Macerata.

Il romanzo dell’avv. Sabbatini sarà presentato proprio nel giorno anniversario della morte di Gregorio, avvenuta il 18 ottobre 1417 a Recanati, nella cui Cattedrale di San Flaviano è sepolto.

“Ho provato a conoscerlo e ne ho fatto il protagonista di un romanzo – ha dichiarato l’Autore -. Certo in parte ho dovuto ricostruire la storia a modo mio visto che i libri più di tanto non dicevano; ma sono convinto di non aver sbagliato di troppo. Ne è uscito un personaggio sorprendente - aldilà delle aspettative - e particolare per come si è mosso e per quello che gli è capitato. Soprattutto più che un Papa credo di aver trovato un Uomo. Mi è riuscito simpatico e talvolta commovente; sono convinto che conoscerlo potrebbe risultare utile anche ad altri per l'esempio di Fede che ha lasciato”.

Interverranno alla presentazione, insieme all’Autore, l’avv. Luciano Magnalbò, l’avv. Piergiorgio Moretti, la prof.ssa Rita Soccio, mons. Pietro Spernanzoni. Coordinerà il prof. Nazzareno Gaspari.

……………………………

 

Giuseppe Sabbatini, già affermato avvocato maceratese, è autore di numerose pubblicazioni tra le quali “Io e il Professore”, “Vendicar Don Chisciotte, conquistar Dulcinea”, “Ritorniamo al casolare”, “Ieri ero nessuno”, “Focaracci della Venuta” e il romanzo storico “La battaglia dei campi Catalaunici”, dedicato a quello che è considerato “l’ultimo squillo di vittoria dell’Impero romano d’occidente”.