Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it

Venerdì, 18 Ottobre 2019 08:26  Asterio Tubaldi  Stampa  872 

Condannato in Tribunale per esercizio arbitrario delle proprie ragioni

Condannato in Tribunale per esercizio arbitrario delle proprie ragioni

e‘ stato condannato con l’accusa di esercizio arbitrario delle proprie ragioni a un mese di reclusione con la sospensione condizionale il recanatese M.M. perché aveva usato una pagina Facebook per insultare Carlo Vismara, l’imprenditore recanatese divenuto famoso come «Tirapacchi» dopo aver attirato l’attenzione del programma «Striscia la notizia» e poi anche delle Iene. Era il febbraio 2014 e su Facebook era stata aperta una pagina intitolata «Quelli che cercano Carlo Vismara», dopo una serie di problemi avuti dall’imprenditore. Su questa pagina il giovane recanatese aveva scritto che Vismara era un imprenditore che non pagava i dipendenti in quanto lui personalmente aveva più volte sollecitato l’imprenditore a regolare i suoi conti in sospeso: infatti aveva lavorato per lui, senza riuscire, malgrado le insistenze, ad essere pagato e questo lo aveva spinto a protestare pubblicamente. Così era partita la denuncia per diffamazione, ma il giudice ieri mattina in aula al tribunale di Macerata ha condannato il recanatese  per esercizio arbitrario delle proprie ragioni

opinioni a confronto

9 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!

  • 0  20/10/2019 08:56  gianni bonfili

    Anonimo 555 ( preferirei chiamarla per nome come può fare lei con me,ma tant'è)-Vedo che continuiamo a confrontarci su piani diversi.Io ho sollevato all'inizio un punto che mi ha portato a parlare di giustizia sostanziale :questo cittadino ha laviorato o no e per questo è stato pagato o no?Lui ha sostenuto che era restato creditore del salario facendone pubblica denuncia e per questo querelato per diffamazione.Ma io non mi sono intrattenuto sugli aspetti legali,come sta facendo Lei con dovizia di argomentazioni.Se crede mi risponda mettendosi sul mmio stesso piano,altrimenti dovrei essere io a parlare di mele e fichi secchi.Spero di esser riuscito a chiarire la mia posizione.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  0   Rimuovi


  • 1  19/10/2019 09:51  Anonimo 555 re-Bonfili

    @Bonfili, come al solito parli di mele e ti risponde con le pere o i fichi secchi. Che vuol dire, che la legge deve essere "giudicata" dalla morale del giudice? Il Codice Penale cosa ci sta a fare? E gli articoli ivi descritti? Se così fosse ognuno potrebbe farsi "moralmente" giustizia da se ritenendo che essendo nel giusto, può andare ...oltre le disposizioni di legge come Lei dice? Questo allora potrebbe valere anche per la Costituzione che é la LEGGE generale. Il suo post lo posso rileggere anche 12 volte, ma resterebbe sempre una "boiata" (eufemismo) moltiplicata per 12. Sul muro dei tribunali vi é scritto - La Legge é uguale per tutti - non vi é aggiunto... se però rispetta la morale in base alla GIUSTIZIA SOSTANZIALE.
    Se fosse un Don Gianni La potrei capire (ma non condividere), ma come cittadino anche Lei deve (dovrebbe) rispettare la Legge descritta nel Codice Penale, sia come Giudice, sia come TUTTI. O no!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  1   Rimuovi


  • 2  19/10/2019 08:44  gianni bonfili

    Ad anonimo 555-Non posso che risponderLe in questi termini : sarà meglion che sia Lei na rileggere forse sei volte quello che ho scritto io : IL RISPETTO DELLA GIUSTIZIA SOSTANZIALE che va anche oltre la disposizione di legge e si trova nella sfera morale.Mi rispoinda a tono,se lo ritiene.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    2  0   Rimuovi


  • 3  18/10/2019 18:42  Anonimo288

    Un classico, ma quando cominceranno a condannare chi sta nel torto?

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    4  0   Rimuovi


  • 4  18/10/2019 16:31  Anonimo 555

    Ma quanti sono i capiscioni che sentenziano. Io non lo sono e mi sono andato a leggere quello che dice il Codice penale. Art. 392 -393, affermano alla fine: " Oggetto giuridico di questo reato è l’interesse a riservare all’autorità giudiziaria il monopolio nella risoluzione dei conflitti posti in essere dai titolari di interessi contrapposti ". Se non capite l'italiano ve lo scrivo in turco, cinese, russo. Non é che se io ritengo o ho ragione su una contestazione, possa farmi "giustizia" da solo, secondo il mio punto di vista. Lo denuncio, vado dal giudice, espongo i miei diritti, e siccome le prove mi danno ragione, il giudice condannerà il colpevole. Punto! Altrimenti che faccio, siccome ho ragione, gli posso sparare? (ovviamente ad uso provocazione concettuale). Signor Bonfili come si fa ad intervenire senza aver capito quello che é spiegato nell'articolo? Lo rilegga altre altre 3 volte.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  3   Rimuovi


  • 5  18/10/2019 14:36  gianni bonfili

    Ma questo è stato pagato per le sue prestazioni lavorative o no,se ne aveva diritto?Se ne aveva diritto il rispetto formale delle previsione di legge non depone a favore della giustizia sostanziale,compito,comunque, cui deve provvedere il legislatore.Ma oggi non è tanto di moda tutelare il lavoratore.Nevvero?Il debole ha sempre torto,sennò che debole è?

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    4  1   Rimuovi


  • 6  18/10/2019 11:56  Anonimo386

    Pensa un po'... oltre al danno la beffa! Che schifo la giustizia italiana!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    5  0   Rimuovi


  • 7  18/10/2019 10:07  Anonimo570

    l'assurdità della giustizia , significa che questo dopo non essere stato pagato è stato pure denunciato per aver dichiarato quanto successo.
    Cioè viene premiato colui che non ha mantenuto i suoi impegni e condannato chi giustamente voleva far valere i propri diritti.
    E' come se io trovando un ladro in casa con la refurtiva in mano non possa dire che quella è roba mia e che per riaverla non posso essere volgare nei suoi confronti altrimenti avrei commesso " un esercizio arbitrario delle mie ragioni" cioè ho ragione ma non posso pretenderla.
    ASSURDO

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    7  0   Rimuovi


  • 8  18/10/2019 08:54  Anonimo266

    Questa è l'Italia............. dei bianchi dei rossi e dei verdi

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    3  0   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
servizio necrologi a cura di Radio Erre per la citta di Recanati e province Macerata, Ancona
ascolta la rassegna stampa dei quotidiani locali di oggi
iscriviti all anewsletter di Radio Erre
15
11
2019
Giornata  Nazionale  in  memoria  delle  vittime  della  strada

Giornata Nazionale in memoria delle vittime della strada

domenica 17 novembre  2019


14
11
2019
L’amore sacro e l’amor profano. Ricordando Fabrizio De André

L’amore sacro e l’amor profano. Ricordando Fabrizio De André

A Porto Recanati l'ultima produzione del Vox Phoenicis

 

18
11
2019
LA RINNOVAR2 RECANATI CEDE SUL CAMPO DELLA “E3ENERGY BASKET TODI”

LA RINNOVAR2 RECANATI CEDE SUL CAMPO DELLA “E3ENERGY BASKET TODI”

Punteggio di 74-72, uno svantaggio di soli due punti beffa i recanatesi

17
11
2019
Pera risponde a Mingione, la Recanatese impatta con la Sangiustese ma il San Nicolò Notaresco allunga

Pera risponde a Mingione, la Recanatese impatta con la Sangiustese ma il San Nicolò Notaresco allunga

1 a 1 nel derby giocato al Polisportivo di Civitanova Marche, giallo rossi secondi a meno quattro dagli abruzzesi

17
11
2019
Rigore di Marziani, il Villa Musone espugna il campo della Labor

Rigore di Marziani, il Villa Musone espugna il campo della Labor

Continua il buon momento dei giallo blu

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür