Stampa questa pagina

Lunedì, 21 Ottobre 2019 21:47  Asterio Tubaldi  544 

L'Infinito di Leopardi con la musica di "Emozioni" di Lucio Battisti: si può fare!

L'Infinito di Leopardi con la musica di "Emozioni" di Lucio Battisti: si può fare!

in programma domenica mattina, 27 ottobre, all'Aula Magna del Comune di Recanati

“La Città della Cultura, ancora una volta è stata scelta come sede ideale per eventi nazionali, commenta l’assessore alla cultura di Recanati, Rita Soccio. Questa volta è l'Associazione Italiana dei Professionisti per la Tutela del Diritto d’Autore che per il loro annuale incontro hanno voluto omaggiare Recanati con le due giornate dal tema “Le parole dell’Infinito sono musica”. All'interno della manifestazione avremo anche l'onore di ospitare nuovamente il maestro Giulio Rapetti Mogol che riceverà il "Premio Giacomo Leopardi".

L’evento è in programma domenica prossima all’Aula Magna del Comune di Recanati dove l’attore Emanuele Montagna sarà protagonista di una iniziativa insieme ad altri attori per celebrare Leopardi: recitare l’Infinito di Leopardi, nell’anno del bicentenario della famosa lirica, con il sottofondo delle note della canzone “Emozioni” di Lucio Battisti. La performance teatrale è prevista per le ore 10.30 e dura venti minuti.

Alla presentazione della iniziativa erano presenti Fabio Corvatta, presidente del CNSL, il sindaco Antonio Bravi e, appunto, l’assessore alla cultura Rita Soccio.

L’evento, organizzato dall’Associazione Italiana professionisti per la tutela del diritto d’Autore, che gode del patrocinio del Comitato Nazionale per le celebrazioni del bicentenario de “L’infinito”, della Siae e del Comune di Recanati, prevede la lectio magistralis di due autorevoli accademici leopardisti: la Professoressa Laura Meiosi e il professor Marcello La Marina, docenti presso l’Università degli Studi di Macerata. Interverranno anche l’Ambasciatore Giuseppe Balboni Acqua, presidente del comitato nazionale, il Direttore Generale della Siae, Gaetano Blandirli, il Rettore dell’Università degli Studi di Macerata, Francesco Adornato e la Contessa Olimpia Leopardi.

opinioni a confronto

5 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!