Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it

Venerdì, 15 Novembre 2019  Asterio Tubaldi  Stampa  336 

Giornata  Nazionale  in  memoria  delle  vittime  della  strada

Giornata Nazionale in memoria delle vittime della strada

domenica 17 novembre  2019

Quest’anno, la ricorrenza beneficia per la seconda  volta del riconoscimento ufficiale dello Stato: con la legge n. 227 del 29/12/2017, fortemente voluta dall’AIFVS, “la Repubblica riconosce la terza domenica di novembre come Giornata Nazionale in memoria delle Vittime della Strada e promuove ogni iniziativa utile a migliorare la sicurezza stradale e a informare gli utenti della strada, in particolare i giovani, sulle conseguenze che possono derivare da condotte di guida non rispettose del codice della strada” (art. 1, co. 1).                                                                      

Per  tale   nobile  scopo   domenica  17  novembre   201   dalle  ore  9  alle  ore  13  In piazza Douhet di Porto Potenza Picena   l’ Associazione Italiana Familiari e Vittime  della  Strada (A.I.F.V.S. ) Onlus  propone  l’ inziativa,  con la  collaborazione   del  Comitato  Locale  della  Croce  Rossa  di Porto Potenza Picena   di  sensibilizzare  i   cittadini sugli  scopi e  fini   dell’associazione e  sulla  giornata del  ricordo  procedendo anche congiuntamente  con  il  personale volontario  incaricato  CRI  alla  :   misurazione    della  glicemia , pressione  arteriosa , frequenza  cardiaca., saturazione  ossigeno.                                                  

    Il  legislatore ha riconosciuto che la celebrazione della Giornata non può esaurirsi nel ricordo, ma deve tradursi in un cambiamento: “ricordare per cambiare”.     È un cambiamento che non può più attendere: per l’Italia, gli ultimi dati Aci-Istat   sull ’incidentaltà  stradale in 8 anni  dal 2011 -2018  nel nostro Paese   il  numero  delle  vittime   è  diminuito   solo del – 19,2 % , scendendo dal 14° al 18° posto nella graduatoria europea della sicurezza stradale. L’obiettivo europeo di ridurre del 50% entro il 2020 l’incidentalità rispetto al 2010 è sicuramente irraggiungibile per la mancanza  e/o insufficienza  di interventi adeguati.

    Addirittura, nel  2018  il  numero  dei  morti  non  ha  registrato  significative riduzioni ( 3.325  vittime  : 9 al  giorno) mentre  il  numero  dei  feriti  gravi è  aumentato (18.614  con  invalidità  permanenti . 50  al  giorno . in totale  i  feriti  sono  stati 242.621 :  664 al  giorno .

-       I  morti nel  2018 : 609 pedoni, 219  ciclisti,  108ciclomotoristi, 685 motociclisti, 1420  automobilisti,188 autotrasportatori;

-       - aumentano le  vittime da  15 a  29  anni ;

-       - i  feriti  del  2018  :   20.670 pedoni , 15.863  ciclisti, 10.042  ciclomotoristi , 43.480 motociclisti,  141.120  automobilisti,  7.013  autotrasportatori.

     Coerentemente, nel comma 2 dell’art. 1 della legge n. 227/2017 si prevede che possono essere organizzati, in particolare nelle scuole, “cerimonie, convegni ed altri incontri pubblici” per ricordare le vittime, riflettere sul valore della vita, sul dolore causato dagli incidenti stradali e sulle più ampie conseguenze sociali, rendere omaggio a coloro che quotidianamente si occupano delle conseguenze della strage, promuovere iniziative di informazione, in particolare rivolte agli studenti degli ultimi due anni delle scuole superiori, per la prevenzione degli incidenti stradali causati dalla guida sotto effetto di alcol o droga. Anche il Piano Nazionale di Prevenzione (PNP) per il quinquennio 2014-2018, approvato con l’intesa Stato- Regioni del 13 novembre 2014, raccomanda iniziative di informazione, comunicazione rivolte all’intera popolazione ed in particolare ai giovani, per prevenire i danni da  alcol  droghe e correlati.

   Quanto  sopra  purtroppo  è   attestato  anche  dai  dati  rilevati  dai  controlli   effettuati   recentemente dagli  organi   di  Polizia   sulle   nostre   strade  locali   che evidenziano una  incidenza  negativa dagli  effetti :  -  di  alcol   dal  15  al  20%  con  valori  raddoppiati  in  periodi  serali-notturni e di  fine  settimana  estivi ;   di  droghe  di  circa il 2 % , pari  nel  complesso  a   circa    1-  conducente  su   4/5  veicoli  che  incrociamo  sulle  strade, sono  in  condizioni psicofisiche    alterate  da  alcol e/o  droghe. Anche  queste  sono  le  motivazioni  che   hanno  spinto i  due   responsabili  delle  sedi  locali AIFVS Piero Bonarini   per  Porto Potenza Picena   e  Filippo  Randi  per  Civitanova M  affinchè il  ricordo sia  monito  per  tutti  cittadini ed Istituzioni comprese tanto  che  il  Comune  di Potenza Picena  ha anche  dato  il  patrocinio,all’iniziativa

   Per   concretizzare   questa   collaborazione inerente  la  sicurezza  stradale l’A.I.F.V.S. si  è  fatta  promotrice  presso  la  Regione  Marche e  Procura  della  Repubblica presso  la  Corte  d’Appello  di  Ancona ,che hanno  risposto    positivamente   all’adozione  del  Protocollo  operativo sui  prelievi  ematici ed  accertamenti  relativi necessari nei  casi  di omicidio  e  lesioni   gravi  o  gravissime artt. 589-bis  e 590-bis  C.P. a  seguito  della Legge 24 marzo  2016  n.  41   sull’Omicidio  Stradale.

  Questo  spirito   collaborativo  dell’A.I.F.V.S.  è  stato  propedeutico  anche  per  il  riconoscimento   da  parte   del  Prefetto  di Macerata  nominando    componente  dell’Osservatorio  per  il  monitoraggio  degli  incidenti  stradali e  pianificazione  di  interventi  sulla  incidentalità  stradale  il  rappresentante locale   dell’Associazione Italiana Familiari e Vittime  della  Strada

   Per la    giornata  del  ricordo  sono  stati inoltre   sensibilizzati i  parroci e  sacerdoti   delle  varie  parrocchie  e  realtà  locali   affinchè  sia  data  lettura   durante  tutte  le  sante  messe    domenicali  del  17   novembre 2019  la  seguente  preghiera  dei  fedeli:

“Nella ricorrenza della Giornata Mondiale del Ricordo delle Vittime della strada, preghiamo perché non cadano nell’indifferenza della Comunità Cristiana e delle Istituzioni Civili, le stragi che si consumano sulle strade; nel ricordo delle vittime e del dolore dei loro familiari, vengano promossi il rispetto per la vita e la sicurezza di chi viaggia.   

      Perché  la  giustizia  sia  sempre  un  efficace strumento  di alleanza  tra  l’uomo e  la  verità,e  perché  Dio  trasformi gli  uomini  timorosi in   coraggiosi testimoni,  preghiamo".


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür