Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it

Martedì, 10 Dicembre 2019 12:16  Asterio Tubaldi  Stampa  1713 

Un sacco di menzogne intorno al mio intervento durante il convegno a scuola dell’Anpi.

Un sacco di menzogne intorno al mio intervento durante il convegno a scuola dell’Anpi.

Matteo Simonetti il professore di filosofia e storia al liceo Leonardo da Vinci di Civitanova ospite di radio Erre. La sua intervista è preceduta da una dichiarazione di Lorenzo Marconi presidente dell’Anpi di Macerata.  

Tutto è accaduto giorni fa durante l’incontro dedicato alle classi quinte in cui è stato presentato su iniziativa dell’Anpi il libro, “Dopo Mussolini – I processi ai fascisti e ai collaborazionisti” con la presenza dell’autore del libro Andrea Martini.

Durante l’iniziativa, diversi studenti hanno lasciato l’aula e ciò ha irritato gli organizzatori che ne hanno chiesto conto ai professori.

Alla fine del convegno ha preso la parola il professore di storia e filosofia  Matteo Simonetti. Il docente ha accusato: “Questo è un comizio, un dibattito a senso unico”. Ha poi difeso la libertà d’opinione, nell’ambito delle regole democratiche, come sta scritto sulla Costituzione.

 

Apriti cielo, scoppia la bufera ed ora l’Anpi chiede la testa del professore accusato di non essere un antifascista.


opinioni a confronto

22 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!

  • 0  12/12/2019 17:36  Anonimo840

    Perchè l'ANPI non si adopera per una memoria non faziosa? Leggo Federico Chabod , l'Italia Contemporanea (1918 -1948) parte seconda , secondo capitolo, il consolidamento del regime. Nel mondo anglosassone si levano voci autorevoli e importanti in lode del fascismo. Per la Chiesa, parole di sua Santità Pio XI, "..occorreva un uomo come quello che la Provvidenza ci ha fatto incontrare...." L'uomo della provvidenza è Mussolini. Padre Agostino Gemelli è fascista e antisemita. Don Sturzo, antifascista, viene abbandonato dalla Chiesa. Per l'agricoltura il fascismo segna un passaggio epocale, la bonifica integrale firmata Serpieri, il miglioramento genetico del frumento di Strampelli. Smettiamo di fare i partigiani e cerchiamo di diventare storici.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    3  2   Rimuovi


  • 1  12/12/2019 10:08  Goffredo Natalucci

    L'assenza di cultura storica ormai è talmente diffusa, che tutti parlano per sentito dire e sempre con la finalità di annacquare tutto, passandolo per "libertà d'espressione". Il fascismo nella storia d'Italia ha lasciato centinaia di vittime, sia fisicamente che anche solo moralmente. Si tende troppo a dimenticare che è stata una DITTATURA, dove valeva solo il pensiero del capo, in qualsiasi sede e occasione e con lui lo sono stati migliaia di italiani, inutile girarci intorno. Poi, quando le cose si sono messe male, con le bombe della guerra che piovevano in testa, allora "qualcuno" ha iniziato a ripensarci sul potere... taumaturgico del capo, cercando però di evitare guai per sé e tenendosi bene alla larga dall'esprimere ogni timida contestazione. Salvo poi inneggiare ai "liberatori" e presentandosi come antifascisti (quanti hanno gettato per strada la "cimice" che "fascisticamente" ostentavano all'occhiello della giacca?). Gli italiani hanno vissuto una DITTATURA e l'hanno assecondata fino all'ultimo suo respiro, salvo poi cercare attenuanti di ogni genere all'indomani del 25 aprile 1945.
    Piuttosto guarderei con più attenzione il nuovo fascismo che di questi tempi si fa sempre più protervo e che gli attuali eredi del figlio del fabbro di Predappio sventolano a destra e a manca, contando anche sull'ignoranza della storia che si è impadronita dell'"italica stirpe".

    P.S. - Professore, una fotografia migliore e meno inquietante non ce l'ha?

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    2  2   Rimuovi


  • 2  12/12/2019 09:14  Antifascista e mentalmente libera

    Un professore che per far valere le sue idee politiche (inutile nascondersi dietro il dito dell’educazione alla libertà di pensiero) provoca deliberatamente scompiglio in un’assemblea per la sensibilizzazione alla Memoria (ormai anche ricordare sembra diventato un insegnamento da dare), forse dovrebbe capire che non è adatto al ruolo che svolge: la storia sarà pur fatta di revisioni, ma 6000000 di morti non sono, ahivoi, trasformabili in vittime della Resistenza.
    Mi spiace per chi lo ha come professore.
    Simpatica la solita “liberale” posizione di Radio Erre........

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    2  3   Rimuovi


  • 3  11/12/2019 20:15  Anonimo201

    Caro Mauro, mi sa che la confusione in testa l'hai tu! Se non sei in grado di riconoscere che i Comunisti italiani, pur nelle loro traversia, sono stati fondamentali per la resistenza al Fascismo prima e al Nazifascismo poi, che hanno contribuito alla stesura della Costituzione, a contribuire alla ricostruzione italiana, è un tuo pregiudizio. Non puoi imputare al Partito Comunista Italiano cose che non ha fatto a meno di non fare il processo alle intenzioni. La politica è fatta di scelte e quelle vanno giudicate. Forse non hai un'età sufficiente per aver provato sulla tua pelle cosa è significato il fascismo e la situazione drammatica del dopoguerra, frutto di una concezione del mondo in cui ci sono individui superiori e altri inferiori da sacrificare ai primi. Meglio esprimerci contro tutte le dittature, compresa quella sovietica e attivarci per impedire che esse ritornino, sotto qualsiasi forma e bandiera. Perché, parafrasando Forrest Gump. "fascista è chi fascista fa".

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    2  1   Rimuovi


  • 4  11/12/2019 19:49  Friulano dop

    Friulano quello vero ? Curati! Ma che caxxo di pseudonimo ti sei scelto? Firma con nome e cognome se hai fegato.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  2   Rimuovi


  • 5  11/12/2019 13:56  Friulano quello vero

    Per Friulano delle 12:30:
    Vergognati usare il mio nome!!!
    Il vero Friulano sono io!
    Vergognati ancora...sei tu l'ambiguo.
    Abbi il coraggio di scrivere per te stesso!
    Radio Erre, attenzione a chi si firma con nome altrui.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    2  1   Rimuovi


  • 6  11/12/2019 13:03  Anonimo699

    "Se estendiamo l'illimitata tolleranza anche a coloro che sono intolleranti, se non siamo disposti a difendere una società tollerante contro l'attacco degli intolleranti, allora i tolleranti saranno distrutti e la tolleranza con essi. (...) Noi dovremmo quindi proclamare, in nome della tolleranza, il diritto di non tollerare gli intolleranti".
    K. Popper "La società aperta e i suoi nemici"

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    2  2   Rimuovi


  • 7  11/12/2019 12:36  MauroleggigiampaoloPansa

    Comunisti come Berlinguer?mi sta bene.Ma con quelli che per decenni hanno tentato la spallata pro URSS,dalla stessa finanziati generosamente, Mauro,come la metti?È colpa del popolo italiano e della DC che li hanno frenati e non se ne sono fidati?

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    2  3   Rimuovi


  • 8  11/12/2019 10:14  Ciaomauro

    Mauro però dimentica un piccolo dettaglio,che cioè il PCI in Italia ci ha provato a diventare una succursale dell'URSS,ma è stato frenato e costretto al binario costituzionale dalla pressione popolare e dalla esecrata DC.Allora il quadro sarebbe più chiaro.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    1  4   Rimuovi


  • 9  11/12/2019 09:11  Il contraddittorio me lo faccio da solo

    E' interessante il fatto che chi ha creato tutto questo pandemonio in nome della necessità del contraddittorio abbia fatto un'ora di predica, con la voce dell'ANPI relegata all'audio di una telefonata registrata e un giornalista, se così possiamo chiamarlo, completamente sdraiato, incapace di fare una vera domanda, di porre un dubbio...

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    4  2   Rimuovi


  • 10  11/12/2019 08:10  Anonimo545

    Caro Mauro è brutto paragonare comunismo e cristianesimo sono due aspetti completamente differenti. Il Comunismo per realizzarsi deve fare la rivoluzione: vedi chi l'ha realizzata cos'ha combinatolento: URSS, CINA JUGOSLAVIA, le BR da noi ci hanno provato!
    Non dimenticare i danni dei partigiani rossi dopo la liberazione di Milano (leggi il libro "il sangue dei vinti" del comunista Pansa).....

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    3  2   Rimuovi


  • 11  11/12/2019 07:03  Anonimo306

    In nome del comunismo cose bellissime?? Ma cosa stiamo dicendo?? In tutti i blog copiate questo intervento di Francesco Trento senza citarlo. Forse è un ordine del KGB?

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    2  3   Rimuovi


  • 12  10/12/2019 21:29  Mauro

    Vi vedo molto confusi su fascismo e comunismo, vediamo se con un aiutino ci arrivate:
    qui da noi è vietato inneggiare al fascismo perché il fascismo ha portato l'Italia a schierarsi per un'Europa asservita a Hitler, disseminata di campi di concentramento. Perché il fascismo in Italia è stato repressione armata del dissenso, perché ha condannato 4596 persone (di cui 697 minorenni) nel Tribunale Speciale per la difesa dello Stato (e 42 erano condanne a morte, di cui 31 eseguite). Perché è responsabile dell'omicidio Matteotti e di quello dei fratelli Rosselli. Perché ha mandato a morire qualcosa come 350.000 italiani in una guerra a fianco di Hitler (cui aggiungerei i 320.000 congelati, mutilati o invalidi), perché nel 1938 ha promulgato le leggi razziali e istituito il Tribunale della razza. Perché è responsabile della deportazione di 45.000 persone nei campi di concentramento, di cui 15.000 non sono più tornate. Perché ha creato ed esaltato assassini come il maresciallo Graziani, inserito dall'Onu nella lista dei criminali di guerra per l'uso di gas tossici sulla popolazione civile e per aver bombardato gli ospedali della Croce Rossa.
    Ci si può invece dichiarare comunisti, in Italia, perché in Italia non c'è mai stata la "dittatura comunista" di cui vi riempite la bocca, anzi i comunisti, più di tutti gli altri, hanno animato la Resistenza e hanno contribuito a liberare il nostro paese dalla feccia hitleriana. Ci si può dichiarare comunisti perché il PCI in Italia non ha instaurato alcun regime dispotico, anzi ha combattuto battaglie politiche d'avanguardia, che hanno regalato anche ai suoi nemici libertà di cui attualmente si giovano. Si può salutare con fierezza col pugno chiuso perché, casomai vi fosse sfuggito, il PCI in Italia non è stato rappresentato da Pol Pot ma da persone per bene e appassionate come Berlinguer. Dunque non c'è alcun problema legale a dichiararsi comunisti in Italia, mentre se uno fa il saluto romano in un paese in cui il fascismo è stato delazione, tortura, massacri, guerra, deportazioni, campi di concentramento, leggi razziali, sta implicitamente approvando quell'orrore, e rivendicandolo.
    Chiaro?
    Se avete ancora dubbi, proviamo così: il Cristianesimo è un’ideologia di sangue e sterminio? Non credo. Eppure il cattolicesimo ha fatto stragi in mezzo mondo. Il comunismo non è un’ideologia di sangue e sterminio, anche se in suo nome sono stati commessi crimini atroci. Il nazismo è invece un’ideologia di odio e sterminio, e basta. In nome del cristianesimo e del comunismo sono state fatte anche cose meravigliose. In nome del nazismo e del fascismo no.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    9  5   Rimuovi


  • 13  10/12/2019 21:16  Anonimo246

    A ma pare fascista non consentire a tutti di esprimere la propria opinione. I "fatti" o li vedi oppure te li raccontano e se te li hanno raccontati non sono più "fatti". A questo serve il pluralismo e la libertà di espressione e di opinione garantiti dalla Costituzione: a far conoscere tutti i punti di vista perché tutti hanno uguale dignità.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    7  5   Rimuovi


  • 14  10/12/2019 21:08  Anonimo845

    Che diceva Pasolini? I peggiori fascisti sono gli antifascisti! Parole sante (tanto che i compagni l'hanno eliminato...).

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    9  5   Rimuovi


  • 15  10/12/2019 18:19  Anonimo794

    Va be in provincia ci arriviamo 20 anni dopo ....

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    2  2   Rimuovi


  • 16  10/12/2019 17:41  Anonimo343

    L'anpi ormai è un pezzo che deraglia.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    6  6   Rimuovi


  • 17  10/12/2019 17:11  Anonimo362

    E per fortuna che insegna storia e filosofia! Dove ha preso la laurea? Ma quale libertà di opinione? I fatti sono fatti, non opinioni. Fatti come le leggi razziali, come la guerra che ha distrutto una generazione, come quel ragazzo ucciso sulla porta di casa a Recanati perché non voleva arruolarsi nell'esercito della Repubblica Sociale Italiana. Deve solo vergognarsi.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    9  8   Rimuovi


  • 18  10/12/2019 16:28  Gianni Bonfili

    Per me una società è pienamente matura quando tra i suoi pilastri mette il confronto,aperto e serio,il solo metodo per avvicinarsi alla verità,che è sintesi dei molteplici aspetti con i quali,ragionevolmente,si può inquadrare ogni questione.Non mi sembra che stiamo vivendo a questo livello.L'argomento dovrebbe far riflettere tutti molto seriamente,pena un progressivo peggioramento generale.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    3  2   Rimuovi


  • 19  10/12/2019 16:16  Anonimo456

    Con questa storia...gli antifascisti di oggi,(antifascisti dovrebbero essere quelli che lo hanno subito il fascismo) danno l'impressione, un po' cosi... come se fosse quasi una professione...da un po' di tempo si tira fuori sempre il pericolo fascismo, basta, dimentichiamoci di questo passato a dir poco vergognoso, sarebbe meglio non mistificare certi avvenimenti, dar risalto anche a pochi individui...(tralasciamo aggettivi)

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    7  3   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
servizio necrologi a cura di Radio Erre per la citta di Recanati e province Macerata, Ancona
ascolta la rassegna stampa dei quotidiani locali di oggi
iscriviti all anewsletter di Radio Erre
17
01
2020
CONSEGNA PREMIO “CONCORSO LETTERARIO PER STUDENTI”

CONSEGNA PREMIO “CONCORSO LETTERARIO PER STUDENTI”

“straordinaria vita – vita straordinaria”

17
01
2020
LORETO DOMENICA 19 GENNAIO FESTA DI S.ANTONIO

LORETO DOMENICA 19 GENNAIO FESTA DI S.ANTONIO

benedizione degli animali in Piazza della Madonna

19
01
2020
La Recanatese rialza la testa, Rutyens e Pera firmano il blitz a Montegiorgio

La Recanatese rialza la testa, Rutyens e Pera firmano il blitz a Montegiorgio

I giallo rossi violano il Tamburrini 2 a 1 e si avvicinano di nuovo al secondo posto

18
01
2020
Il Csi Recanati non punge, senza gol la sfida salvezza con il Morrovalle

Il Csi Recanati non punge, senza gol la sfida salvezza con il Morrovalle

Giallo verdi che muovono la classifica ma restano in zona play out

18
01
2020
Sandro Pozzetti e' il nuovo coach della Rinnovar 2 Recanati

Sandro Pozzetti e' il nuovo coach della Rinnovar 2 Recanati

Il tecnico anconetano ritorna all'ombra del colle, Prende il posto del dimissionario Marco Pesaresi

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür