Stampa questa pagina

Lunedì, 16 Dicembre 2019  M.Nardi  635 

Recanatese raggiunta in zona Cesarini, i gol di Titone e Nodari non bastano per battere il Vastogirardi

Recanatese raggiunta in zona Cesarini, i gol di Titone e Nodari non bastano per battere il Vastogirardi

Giallo rossi bloccati sul 2 a 2 in Molise, domenica prossima al Tubaldi scontro diretto con il Matelica per il secondo posto

La Recanatese prende un punto sul campo della neo promossa Vastogirardi nella sfida valevole per la 16° giornata del campionato di serie D girone F. Il 2 a 2 finale lascia però un pizzico di amaro in bocca ai leopardiani che sono stati per ben due volte in vantaggio e hanno subito il pareggio dei locali in piena zona Cesarini. A rendere la giornata ancora più amarognola è stato il rosso diretto sventolato a bomber Pera nel corso del secondo tempo che lo costringerà a saltare la prossima sfida contro il Matelica al Tubaldi. Uno scontro diretto per il secondo posto considerato che i bianco rossi si sono portati a due soli punti dalla Recanatese vincendo anche la gara odierna contro l'Olimpia Agnonese mentre per quanto riguarda la vetta il San Nicolò continua a prendere sempre più il largo ora a + 10. La gara giocata in molise in una delle trasferte più lunghe del campionato è sembrata indirizzarsi subito per il verso giusto per la squadra di Giampaolo che si è schierata in campo con la novità dell'under Santarelli a difesa dei pali, Titone, Pezzotti e Lauria ancora titolari e Ficola e Rutyens in panchina. Poco prima della mezz'ora i locali restano in 10 per il doppio giallo a Pettrone ma i giallo rossi rischiano grosso quando una punizione di Ruggeri incoccia sulla traversa. Gol mangiato, gol subito e Titone buca la difesa avversaria firmando il vantaggio dei recanatesi e il suo primo gol all'ombra del colle alla seconda apparizione con la nuova maglia. Partita che sembra in discesa ma Ruggeri ristabilisce la parità per il Vastogirardi, e ad inizio ripresa fa ancora venire i brividi a Santarelli. Al quarto d'ora si ristabilisce la parità in campo con Pera costretto ad abbandonare il campo per un rosso diretto. Malgrado ciò è la compagine leopardiana a tornare in vantaggio con un colpo di testa del sempre temibile capitan Nodari. Ma non è finita perchè in pieno recupero il neo entrato Distasio trova il gol del definitivo 2 a 2 costringendo la Recana

tese al terzo segno X stagionale dopo quelli con il Pineto e la Sangiustese. Ancora una performance con luci ed ombre dopo quella con il Porto Sant'Elpidio dove però erano arrivati i tre punti. A destare preoccupazione è sopratutto il pacchetto arretrato che ha subito il dodicesimo gol in quattro partite. Ora concentrazione massima al prossimo impegno contro un Matelica in piena risalita che punta deciso a recitare un ruolo da protagonista.


Il tabellino:

VASTOGIRARDI: Caparro, Nespoli (36′ p.t. Di Stasio), Lepore (38′ s.t. Coia), Di Lullo, Ruggieri, Mikaylowski, De Vizia, Pesce (36′ s.t. Fazio), Kyeremateng, Pettrone, Gentile (24′ s.t. Gargiulo). A disp.: Guerra, Perrino, Intorno, Fatone, Bruni. All.: Farina.

RECANATESE: Santarelli, Dodi, Monti, Lauria, Nodari, Esposito, Pera, Lombardi, Titone, Borrelli, Pezzotti. A disp.: Sprecacè, Rutjens, Ficola, Sopranzetti, Palmieri, Giaccaglia, Raparo, Guercio, Pedroni. All.: Giampaolo.

TERNA ARBITRALE: Bogdan della sezione di Pordenone (Maiorino di Nocera Inferiore – Festa di Barletta)

RETI: 32′ p.t. Titone, 42′ Ruggieri, 32′ s.t. Nodari, 49′ s.t. Di Stasio

NOTE: Espulsi: al 24′ p.t. Pettrone (doppio giallo), 41′ p.t. Farina (mister del Vastogirardi), 16′ s.t. Pera (rosso diretto).


© RIPRODUZIONE RISERVATA 

3 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!