Stampa questa pagina

Giovedì, 26 Dicembre 2019 10:33  Asterio Tubaldi  553 

Recanati: approvato un bilancio sano senza aumenti di tasse e tariffe

Recanati: approvato un bilancio sano senza aumenti di tasse e tariffe

nota di Marco Canalini. Vivere Recanati.

Approvato ieri sera in consiglio comunale il bilancio di previsione prima della fine dell'anno secondo una positiva tradizione qui a Recanati negli ultimi anni. Significa che da gennaio siamo subito operativi e si possono utilizzare al meglio le risorse messe a disposizione. Non tutti i Comuni vi riescono, o meglio pochi comuni arrivano con il bilancio in consiglio entro fine anno. Penso che dobbiamo essere contenti di questa efficienza e capacità di programmare in tempi rapidi.

Questo bilancio non aumenta tasse e tariffe ed è in linea con quanto avvenuto negli ultimi anni, a conferma che si sta lavorando in maniera positiva. Vengono infatti confermati i servizi al cittadino, i servizi per chi si trova in difficoltà, argomento questo che per il gruppo Vivere Recanati è una priorità assoluta. Senza attenzione al sociale, alla scuola, alle famiglie, all'associazionismo non si va da nessuna parte e desideriamo ringraziare di questo anche tutti i volontari di Recanati. Sono tanti, sono realtà vive e dinamiche. Sono presenti nel sociale, nella cultura, nello sport, nelle parrocchie, nella Protezione Civile e senza di loro il Comune sarebbe in affanno.

 Vanno evidenziate anche le manutenzioni perché Recanati resti una città pulita e ordinata e nonostante qualche difficoltà avute in queste settimane confidiamo che il passaggio al Cosmari sia fruttuoso e che da gennaio la situazioni torni subito ai livello qualitativi che hanno cambiato Recanati: da città ritenuta sporca nei primi anni 2000 a città pulita, sia in centro ma anche nei quartieri.

Poi i lavori pubblici. I grandi interventi, ma anche i piccoli interventi che poi diventano grandi perché i cittadini li vogliono e li apprezzano. Il progetto per la ricostruzione della scuola Beniamino Gigli va avanti, il finanziamento c’è così come il progetto ormai pronto in comune, si devono solo attendere le pratiche burocratiche in Regione legate alla ricostruzione post-sisma. Ci sono poi in bilancio 450 mila euro stanziati per le strade, ne sono state sistemate tante, d’altronde Recanati ha una rete stradale di quasi 330 km una della più grandi a livello regionale ma l’importante è andare sempre in avanti. Abbiamo apprezzato ad esempio la conclusione dei lavori allo stadio per la messa a norma così come i lavori a teatro, sempre per la messa a norma; la sistemazione delle aiuole al Crocefisso come le staccionate in Via Battisti, il recupero della sala consiliare, il progetto per il marciapiede di Sambucheto che partirà dopo le feste. Molto importante anche la sistemazione del giardino delle Parole Interrotte, che ha altresì un forte valore simbolico. Infine mi preme sottolineare che questo è un bilancio sano. Non bisogna mai dimenticare da dove siamo partiti e questa legislatura parte con i conti in ordine. Ed è già molto.

Marco Canalini. Vivere Recanati.

opinioni a confronto

10 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!