Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it
« Maggio 2020 »
L M M G V S D
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

ARCHIVIO NOTIZIE

Lunedì, 06 Gennaio 2020  Asterio Tubaldi  Stampa  536 

VENTI DI GUERRA E "SCIENZA DELLA PACE"

VENTI DI GUERRA E "SCIENZA DELLA PACE"

di Girio Marabini

In questi giorni di apprensione per quello che sta succedendo in Medio Oriente, l’opinione pubblica si sta dividendo tra chi pensa sia stata un errore l’azione americana e chi invece la ritiene giusta. Non entro nel merito ma sono convinto che, in qualsiasi modo si veda la grave questione, non sia mai possibile accettare le categorie della violenza e della sopraffazione che sono generate dalla mancanza d’amore tra gli uomini.

Purtroppo la storia ci ha insegnato che la non violenza, intesa non solo come assenza di guerre, non è completamente realizzabile; resta comunque un nobile fine da perseguire magari cercando di limitarla. Come? Domanda difficilissima a cui dare una risposta, può comunque sostenerci l’esempio dei grandi personaggi della storia.

Quando si parla della non violenza il pensiero va sicuramente a Ghandi, il quale con la sua vita ci ha insegnato che è possibile liberarsi dalla violenza soltanto ricorrendo alla non violenza. Maria Montessori grande pedagogista sosteneva che la pace è un concetto positivo: non è semplicemente assenza di guerre, ma è il superamento del disordine morale e sociale per costruire una nuova società.

La pace deve diventare una scienza così come c’è stata e c’è una scienza della guerra. Tale scienza della pace ė l’educazione (Maria Montessori, Educazione e Pace, Garzanti Editore,1970). Due esempi ma se ne potrebbero fare altri ed egualmente significativi di persone che hanno dedicato la loro vita alla pace. Le loro soluzioni sono di ampio respiro e hanno bisogno di tempo.

Nell’immediato cosa è possibile fare? Servirebbero oggi grandi statisti che per statura politica e culturale sappiano porsi come mediatori ed operatori di pace. Potrebbe essere lo stesso Papa ad offrire la sua mediazione sulla base dell’esempio offerto da San Francesco e più recentemente da San Giovanni XXIII quando grazie alla sua mediazione diplomatica seppe risolvere la grave crisi dei missili a Cuba, che vedeva contrapposti gli Stati Uniti d’America e l’allora URSS.

Non abbiamo dubbi sul fatto che Papa Francesco stia operando in questa direzione: nell’ultimo Angelus si è appellato infatti a tutte le parti affinché mantengano accesa la fiamma del dialogo e dell’autocontrollo. Intanto di fronte alla possibilità di una nuova guerra, tra le altre ancora accese e di cui si parla poco, non possiamo fare a meno di pensare a quei poveri giovani dell’una e dell’altra parte. Essi sono condannati ad imbracciare le armi e a lasciare la propria casa e i propri affetti. Vedono nell’altro il nemico che può ucciderli e che devono uccidere.

Sono giovani contro giovani che al contrario avrebbero potuto costruire chissà quali e quante cose insieme in un mondo in pace. E che dire dei tanti bambini innocenti che sono le vere vittime di tali tragedie dell’umanità? Infine vorrei ricordare la contraddizione forte che vive proprio il mondo dell’educazione: si cerca di formare uomini liberi e in pace mentre la società è sempre più competizione e duro confronto.

Eppure si deve continuare a perseguire gli ideali della amicizia tra i popoli, della libertà e della giustizia per dare ai giovani un nuovo senso della vita e una nuova società alla cui costruzione possono e devono partecipare.

 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
ascolta la rassegna stampa dei quotidiani locali di oggi
iscriviti all anewsletter di Radio Erre
24
02
2020
Dorinda di Prossimo incanta a Versus

Dorinda di Prossimo incanta a Versus

Nutrita partecipazione per il secondo appuntamento della rassegna

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür