Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it

Sabato, 11 Gennaio 2020 18:07  Asterio Tubaldi  Stampa  1213 

Iustissima Civitas è un'associazione culturale, non un partito

Iustissima Civitas è un'associazione culturale, non un partito

Nota di Emanuela Pergolesi, Presidente dell'associazione culturale Iustissima Civitas

In riferimento alla nota dell’assessore alle culture pubblicata in data odierna sul sito radioerre.net circa la mancata concessione del patrocinio del Comune di Recanati all’evento promosso in onore del nostro illustre concittadino Giuseppe Persiani, visto quanto rappresentato dal medesimo Assessore, si rendono doverose alcune puntualizzazioni.

Ciò che ci interessa ed al contempo ci crea quantomeno perplessità - tralasciando le altre questioni trattate che poco ci riguardano - è il richiamo nella Nota sopra indicata a Iustissima Civitas, peraltro ancora una volta ed erroneamente identificata come lista civica, nell’ormai frequente “equivoco” dell’identità di denominazione e logo con il gruppo consiliare, ormai sciolto ma presente in Consiglio sino pochi giorni fa.

L’Assessore, infatti, riferisce che gli organizzatori volevano inserire il logo di Iustissima Civitas definendola “lista civica di minoranza presente in Consiglio”.

Tale affermazione non è assolutamente corretta.

In primo luogo, si precisa che a prestare il patrocinio all’evento in onore di Giuseppe Persiani non è stato di certo il Gruppo Consiliare, quanto l’associazione Iustissima Civitas, regolarmente registrata, Associazione culturale quindi e di promozione sociale, né partito politico, né lista civica, come d’altra parte lista civica non era il gruppo consiliare facente capo al Consigliere Simone Simonacci, ma tali valutazioni non ci competono ed esulano dall’obiettivo della presente Nota.

Ciò detto, si ribadisce che l’Associazione Iustissima Civitas, da Statuto, persegue, tra gli altri, lo scopo di promuovere, sviluppare, divulgare e diffondere la cultura, in senso lato intesa e in tutte le sue forme espressive, sia con riguardo alla storia che alla contemporaneità, con particolare, prioritario e imprescindibile riferimento alla declinazione delle idee e dei valori dell’Identità Nazionale ed Europea, dell’appartenenza alla comunità locale/territoriale, nazionale ed europea intesa anche come espressione di luogo naturale di collaborazione, cooperazione e partecipazione sociale e popolare.

Preso atto di tali premesse, il patrocinio dell’Associazione all’evento in onore di Giuseppe Persiani è stato un atto dovuto quanto naturale poiché in piena sintonia con gli scopi perseguiti dalla medesima.

Troviamo infine poco corretto leggere nella stessa Nota dell’Assessore alle Culture che sia “singolare” che il nostro logo sia ricomparso nel manifesto dell’evento vicino a quello della Regione Marche: in merito, non possiamo che ipotizzare che, evidentemente, l’Assessorato alla Cultura della Regione Marche avrà valutato valida l’iniziativa ed avrà avuto cura nell’individuare le differenze tra il Gruppo Consiliare e l’Associazione culturale.

In conclusione, come letto e ribadito in altri articoli riguardanti la medesima vicenda, si fa presente che gli organizzatori dell’evento in questione, hanno subito compreso le ragioni dell’Amministrazione comunale nel non voler concedere il patrocinio data la presenza dell’ambiguo simbolo di Iustissima Civitas, tanto che la medesima Associazione, pur di agevolare l’evento e per far sì che potesse essere patrocinato dal Comune, aveva immediatamente fatto un passo indietro.

Non capiamo allora perché chiamarci nuovamente in causa, quando la polemica è semmai tutta politica.

 

Associazione Culturale Iustissima Civitas

opinioni a confronto

17 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!

  • 0  16/01/2020 12:33  Per anonimo 17:06

    17:06
    Senta lei invece, chiunque lei sia, se basta scrivere sciocchezze dovreste smetterla anche voi, con vostri odiosi commenti diffamatori ogni volta che compare articoli dei vostri avversari, come quelli che si leggono in questo articolo, rispettare chi la pensa diversamente da voi senza denigrare.
    Altrimenti anche noi diciamo quello che ci pare e vogliamo come fate voi.
    Non capisco perchè nei commenti Radio Erre vi da tutti questi privilegi, e ad altri che vogliono dire altrettanto no?
    I tempi sono cambiati, la vostra vittoria di più 29 del 2019 basata sul filo del rasoio non è stata come quelle che furono del 2009 e del 2014, molti si sono svegliati in città, l'ha notato?

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  0   Rimuovi


  • 1  14/01/2020 17:06  Per anonimo 752

    Senta chiunque sia si informi: se un ricorso non è fondato, viene rigettato e non altro.
    Le uniche sentenze che si possono rendere sono quelle di condanna semmai.
    Ma nulla toglie che chi tanto aveva a cuore di sapere non possa informarsi presso gli organi competenti seguendo le modalità previste, ma basta scrivere sciocchezze.
    Arroganza per ignoranza?

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    0  5   Rimuovi


  • 2  14/01/2020 13:00  Anonimo752

    07:35
    Le prove non sono mai state dimostrate pubblicamente, né in un senso né nell'altro.
    Diritto negato, questo è gesto di pura arroganza.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    3  2   Rimuovi


  • 3  14/01/2020 07:43  Anonimo775

    Quindi leggo che siete voi per primi consapevoli di avere un simbolo ambiguo, asserendo che capite le ragioni dell'amministrazione nel non voler concedere il patrocinio proprio per l'ambiguità del simbolo...meno male.
    Cambiate questo simbolo visto che Simonacci che ha legato l'associazione alla sua politica vi ha comunque marchiato e ora lasciato per nuovi orizzonti

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    3  4   Rimuovi


  • 4  14/01/2020 07:35  Per contestare è legittimo

    E chi è che non ha fatto trasparenza?
    O non ha voluto fare chiarezza?
    La lagna è solo tua perché se le rimostranze o denunce fatte non hanno avuto un seguito significa che erano infondate...o vuoi dire che sono tutti corrotti e collusi?
    Se si sostiene questo o solo lo si sospetta oltre a essere grave è indice di una personalità distorta.
    Mettere in dubbio la legittimità quando non ci sono prove né in un senso né nell'altro è diffamazione.
    Nessuna arroganza o sfottò solo tanta stanchezza di ascoltare accuse non fondate, attacchi di rancore per il mancato successo e niente di propositivo per la nostra città, forse l'arroganza è più di chi la vede nell'altro e si sofferma sul passato con occhio malevolo, la politica non è fatta di odio personale ma di confronto, mai di odio ricordatelo

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    4  2   Rimuovi


  • 5  12/01/2020 15:25  Contestare è legittimo

    Fatela finita con questa lagna che e a chi?????
    Qualsiasi verdetto può essere legittimamente contestato anche quello di un prefetto, quella volta andava fatta trasparenza, tra-spa-ren-za!!!!
    Trasparenza significa mettere in evidenza a tutti quanti voti annullati erano dell'uno e quanti dell'altro avversario, ""i voti annullati non erano tutti a vostro favore"" vuol dire non aver giustificato un bel niente!!!!
    Mi spiace per voi ma troppe volte dovrete sentire riecheggiare questo concetto in tutto l'arco dei vostri 5 anni, abituatevi alla lagna.
    Aver vinto con 29 di differenza non è vittoria eclatante, è solo vittoria risicata, vale a dire che non c'è stato un ampio consenso totale di popolo, perciò fareste meglio a mettere da parte la vostra arroganza e meno odiosi sfottò!!!!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    10  5   Rimuovi


  • 6  12/01/2020 10:40  Anonimo286

    Ma quanti IDIOTI ci sono a dare voce a queste cavolate. Faccio fatica a credere che una giunta che si definisce in ogni occasione forte, solida, lavoratrice, sprechi tempo su queste cose. Per non parlare poi dei seguaci che scrivono sotto, che hanno così tanta paura da dover ribadire la loro vittoria in ogni articolo. Fanno più ridere loro che la giunta stessa, nemmeno si rendono conto di quanto siano controproducenti i loro commenti privi di ragione e di conoscenza dei fatti stessi.
    L’importante è sparare su tutti.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    5  6   Rimuovi


  • 7  12/01/2020 10:15  Bellorofonte il Siculo

    E' facile fare battute, ironiche o no, quando i nomi lo consentono, ficilmente quando situazioni le "facilitano". Certo che i Kom de noantri ci sguazzano e lo si vede dai presenti post. La denigrazione e l'irrisione, nel loro tipico Dna, é un fiume in piena.
    Forse é meglio cambiare nome? Certo se si parte dal PCI e si arriva al PD attuale, anzi no: "contrordine kompagni" (Zingaretti docet): "Non un nuovo partito, ma un Partito Nuovo!". Quindi non più PD. Fenomenale! Siamo al 5° o 6° cambio di nome dal PCI. E' sono sempre stati ecologisti, vedi: La Quercia, l'Ulivo, la Margherita, ecc. Per loro, i kom, avere lo stesso nome tra lista civica e ass.ne culturale é da presa in giro, mentre cambiare nome é più facile per "infinocchiare" (eufemismo) i creduloni. E la farsa continua, a quanto pare.La battuta? Alla siciliana: "Tutto io... S(A)CCIO". E' Cultura popolare, ma sempre cultura é, e a Qualcuna non piace.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    8  7   Rimuovi


  • 8  12/01/2020 09:57  Anonimo576

    Siete diventati noiosi, insopportabilmente noiosi, avete perso per 29 voti? Quindi avete perso, i voti annullati non erano tutti a vostro favore altrimenti avrebbero provveduto dalla prefettura oppure vi credete superiori anche al prefetto? Quindi umilmente come si conviene a chi ragiona, fatela finita con questa lagna.
    Se non aveste forzato la mano per utilizzare una associazione solo di facciata culturale altrimenti solo politica a cui se ricordo bene lo stesso vescovo ha dato la sua personale benedizione che non significa quella di Dio...basta per favore ora pensate al giovane Simonacci che magari poverino stava tanto bene all'estero l'avete trascinato in un tunnel da cui non sa uscire...sarà pubblicato? Mah...speriamo perché non se ne può più di chi insinua cose false e non dà niente alla sua città..niente il nulla causa solo divisionismo, rancore che nuoce a tutti e sareste iustissimi civitates in nomine Dei? Fatevela questa domanda

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    5  12   Rimuovi


  • 9  12/01/2020 08:23  Goffredo Natalucci

    Acrobazie "politiche" nascoste dietro una cortina fumogena di parole prive di senso. Intanto non viene chiarita un'ambiguità: se si tratta di un'associazione solo "culturale", allora perchè tentare l'avventura della conquista del Comune, con un candidato sindaco poi passato a Fratelli d'Italia? Una presa in giro per i recanatesi? Un espediente pubblicitario anche di scarso valore?

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    9  11   Rimuovi


  • 10  12/01/2020 00:03  Il silenzio è doro

    Tacere, no ????? Poveri noi

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    3  10   Rimuovi


  • 11  11/01/2020 21:33  Anonimo228

    Far combaciare l'associazione con la lista .... che errore madornale........ e volevano governare la nostra città !!!!!

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    16  11   Rimuovi


  • 12  11/01/2020 20:39  Anonimo458

    O ninfa di calipso solo le 29, e i 121 misteriosamente annullati di cui non si saprà mai la verità non ce li conti?

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    15  7   Rimuovi


  • 13  11/01/2020 19:06  Anonimo919

    Si, e io sono mago Merlino.
    Iustissima civitas è per tutte le stagioni: associazione culturale prima, poi lista civica, quindi gruppo consiliare che diventa fratelli d’italia per poi tornare associazione culturale quando il suo presidente onorario capisce che é meglio appiccicarsi un’altra etichetta.
    Sembra il gioco delle tre carte, ma il risultato é che sempre quelli siete.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    21  11   Rimuovi


  • 14  11/01/2020 19:01  Ipso calipso

    Giustissima Civita è fallita. Nata per sbaglio dalle ceneri di un quasi sindaco e naufragata sotto le 29 bordate dei democratici. Di cultura neanche l ombra.
    Bocciata anche questa teoria.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    16  23   Rimuovi


  • 15  11/01/2020 18:48  Anonimo443

    La confusione la fate voi, dando ad un'associazione lo stesso nome di un gruppo consiliare e di cui il fondatore e "presidente onorario" è lo stesso capogruppo Simone Simonacci.

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    16  18   Rimuovi


  • 16  11/01/2020 18:39  Anonimo711

    Ma andate a lavorare

    SONO FAVOREVOLE!SONO CONTRARIO!

    18  16   Rimuovi


 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
servizio necrologi a cura di Radio Erre per la citta di Recanati e province Macerata, Ancona
ascolta la rassegna stampa dei quotidiani locali di oggi
iscriviti all anewsletter di Radio Erre
17
01
2020
CONSEGNA PREMIO “CONCORSO LETTERARIO PER STUDENTI”

CONSEGNA PREMIO “CONCORSO LETTERARIO PER STUDENTI”

“straordinaria vita – vita straordinaria”

17
01
2020
LORETO DOMENICA 19 GENNAIO FESTA DI S.ANTONIO

LORETO DOMENICA 19 GENNAIO FESTA DI S.ANTONIO

benedizione degli animali in Piazza della Madonna

19
01
2020
La Recanatese rialza la testa, Rutyens e Pera firmano il blitz a Montegiorgio

La Recanatese rialza la testa, Rutyens e Pera firmano il blitz a Montegiorgio

I giallo rossi violano il Tamburrini 2 a 1 e si avvicinano di nuovo al secondo posto

18
01
2020
Il Csi Recanati non punge, senza gol la sfida salvezza con il Morrovalle

Il Csi Recanati non punge, senza gol la sfida salvezza con il Morrovalle

Giallo verdi che muovono la classifica ma restano in zona play out

18
01
2020
Sandro Pozzetti e' il nuovo coach della Rinnovar 2 Recanati

Sandro Pozzetti e' il nuovo coach della Rinnovar 2 Recanati

Il tecnico anconetano ritorna all'ombra del colle, Prende il posto del dimissionario Marco Pesaresi

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür