Stampa questa pagina

Mercoled√¨, 15 Gennaio 2020 19:17  Asterio Tubaldi  498 

Porto Recanati: costituito un comitato a favore del progetto classi miste

Porto Recanati: costituito un comitato a favore del progetto classi miste

 

Si è costituito in questi giorni un comitato a favore del progetto classi miste, di cui fanno parte le  rappresentanti dei genitori delle classi prime del corrente anno scolastico. Sostenere questa nuova organizzazione è doveroso, visti i risultati positivi ottenuti in questi quattro mesi di scuola. Questo nuovo modello organizzativo ha permesso  di creare classi omogenee per sesso, nazionalità , abilità,  dove i bambini si sono perfettamente integrati e dove tutti hanno la possibilità di imparare, esprimersi, crescere, nel pieno rispetto del diritto allo studio e della centralità dell’alunno.

Le classi sono composte per metà da alunni iscritti al tempo normale e l’altra metà al tempo pieno e il pomeriggio gli alunni del tempo pieno delle due classi parallele (A con B e C con D) si uniscono, svolgendo attività laboratoriali con le insegnanti delle rispettive classi parallele.

Le maestre riescono a lavorare in modo proficuo e a collaborare in maniera ottimale con positive ricadute sull’apprendimento. Alcuni genitori, che in primo momento avevano mostrato un po' di scetticismo, sono ora intenzionati ad evitare che si torni indietro.

Molte altre scuole del nostro paese hanno adottato questo nuovo modello organizzativo e possono continuare a farlo, perché al nostro Istituto non si vuole dare questa possibilità? Se saremo costretti a tornare indietro, la scuola perderà diversi alunni: molti genitori dei bambini che a settembre frequenteranno la prima classe, iscriveranno i loro figli nelle scuole dei paesi limitrofi, così come faranno alcuni di quelli già iscritti alle classi prime.