Radio Erre notizie locali Recanati
Ascolta la webradio di Radio Erre
notiziemultimediali.it
« Ottobre 2020 »
L M M G V S D
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  

ARCHIVIO NOTIZIE

Venerdì, 07 Febbraio 2020 21:33  Asterio Tubaldi  Stampa  395 

Sfruttamento lavoro in un'attività di autolavaggio

Sfruttamento lavoro in un'attività di autolavaggio

 

Militari del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Macerata unitamente ai colleghi del NIL di Ancona, coadiuvati da personale della Tenenza di Falconara Marittima, hanno proceduto all'arresto di un cittadino egiziano per il reato di caporalato, sequestrando l'attività commerciale di autolavaggio dove si consumava il reato, al termine di una lunga attività di indagine, iniziata a fine anno 2019, nella provincia di Macerata dai Carabinieri del NIL di Macerata e dai colleghi della Ispettorato Territoriale del Lavoro di Macerata.

30 novembre dello scorso anno a Macerata a seguito di un accesso ispettivo veniva accertato il grave reato di sfruttamento del lavoro in un'attività di autolavaggio gestita da un cittadino egiziano nella quale erano impiegati lavoratori della stessa nazionalità. In particolare, due lavoratori EXTRACOMUNITARI risultavano privi di qualsiasi forma di regolarizzazione contrattuale, ed uno sprovvisto di permesso di soggiorno. Alla chiusura dell'autolavaggio il locale diveniva un vero e proprio luogo di dimora e dormitorio per i lavoratori, che vivevano in pessime condizioni igienico sanitarie. A tale scopo erano stati ricavati dei vani in cartongesso.

L'attività ispettiva ha permesso di accertare numerose violazioni: retribuzioni non conformi al lavoro effettivamente svolto; il mancato rispetto del riposo settimanale, con prestazioni lavorative distribuite su 7 giorni alla settimana dalle ore 08.00 alle ore 20.00 per una paga di euro 2,50 orarie; violazione della normativa obbligatoria in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro. Per tali violazioni il gestore di fatto veniva denunciato e l'attività commerciale sottoposta a sequestro preventivo.

Sulla scorta degli elementi emersi nel corso dell'indagine, l'attività ispettiva si è estesa anche nella provincia di Ancona, dove l'egiziano risultava gestire un altro autolavaggio con reclutamento di manodopera alle medesime pessime condizioni lavorative.

In ragione di tali elementi investigativi, i militari dei NIL di Macerata e Ancona hanno proceduto ad effettuare un accesso ispettivo presso un'attività di autolavaggio di Falconara Marittima, dove hanno trovato al lavoro tre cittadini stranieri di cui uno clandestino che svolgevano la loro attività lavorativa per 9 ore al giorno senza nessun riposo settimanale e con una paga giornaliera di circa 30 euro.

Considerate le condizioni di sfruttamento emerse si è proceduto d'intesa con la Procura di Ancona, all'arresto in flagranza di reato del cittadino egiziano, per il reato di caporalato e al sequestro dell'attività commerciale. Il lavoratore clandestino è stato trasferito per essere rimpatriato. Il Tribunale di Ancona, ha convalidato l'arresto e a seguito di patteggiamento ha comminato la pena di un anno e sei mesi di reclusione e il pagamento di una multa di euro 1.400,00.

 

 

 

 

 Esprimi la tua opinione




Gentile utente, ai sensi della normativa denominata "EU Cookie Law" ti informiamo che questo sito utilizza Cookie al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
ascolta la rassegna stampa dei quotidiani locali di oggi
iscriviti all anewsletter di Radio Erre
24
02
2020
Dorinda di Prossimo incanta a Versus

Dorinda di Prossimo incanta a Versus

Nutrita partecipazione per il secondo appuntamento della rassegna

Online apotheek | Onlineapotek för erektil dysfunktion | Spediscono le pillole del Cialis legalmente | Comment économiser de l'argent | Viagra-Pillen an Ihrer Tür