Stampa questa pagina

Mercoledì, 26 Febbraio 2020 08:27  Asterio Tubaldi  1800 

E’ NATA A RECANATI UNA NUOVA ASSOCIAZIONE A FIANCO DEL DIABETICO

E’ NATA A RECANATI UNA NUOVA ASSOCIAZIONE A FIANCO DEL DIABETICO

Con oltre mille pazienti che gravitano nell’ambulatorio di diabetologia dell’Ospedale di Recanati, era solo questione di tempo ed ecco qui che, al pari di altre importanti realtà presenti in regione, anche la Città del Poeta ha la sua organizzazione di volontariato, l’Associazione Tutela Diabetici Recanati Loreto Organizzazione di Volontariato. Il sodalizio è già iscritto al Registro Regionale delle Organizzazione di Volontariato, nella sezione “sociosanitaria, socio assistenziale e tutela dei diritti” ed ha già iniziato la Sua attività con una serie di iniziative a favore del paziente diabetico.

Come è noto, la patologia diabetica in Italia, secondo statistiche attendibili, colpisce 4 milioni di italiani di cui si stima circa un terzo ignori di
esserne affetto. Il trend di crescita a livello mondiale attesta l’aumento delle persone colpite in un impressionante più 10 % all’anno.
La patologia diabetica, subdola per sua natura, in quanto provoca danni irreversibili all’organismo senza manifestare sintomi evidenti sin quando non si manifesta in tutta la sua gravità, provoca nella cittadinanza colpita, smarrimento, considerando il fatto che nelle sue forme più lievi, colpisce
prevalentemente la popolazione anziana non informata sugli effetti concreti, sulle sue cure, sulla necessità di monitoraggi periodici e sull’indispensabile intervento sullo stile di vita, correggendo abitudini alimentari, di movimento, etc.
Da questo la necessità di affiancare il paziente diabetico, specialmente nelle fasce più anziane della popolazione, per assisterlo, indirizzarlo ed aiutarlo nella quotidiana cura della patologia.

Il sodalizio si “appoggia” al momento presso la sede della Società Cooperativa Sociale “La Ragnatela”, in attesa che il Comune di Recanati sia in grado di assegnare una sede dove poter incontrare i volontari dell’Associazione.
Il primo consiglio direttivo eletto risulta così formato: Sauro Galassi (Presidente), Vincenzo Berrè (Vice Presidente), Martina Regnicolo (Segretaria), Gabriele Staffolani (Tesoriere), Catia Moretti (Consigliere), Riccardo Bertuolo (Consigliere) ed Emanuele Pepa (Consigliere).
L’Associazione inizia ad operare anche nel Comune di Loreto dove presto saranno messe in piedi alcune iniziative. A Recanati l’associazione ha collaborato alle giornate di screening organizzate dal Rotary Club Giacomo Leopardi nell’anno scorso e proprio in questi giorni sta consegnando all’Area Vasta 3 strumentazione scientifica all’avanguardia e di alto contenuto tecnologico per la diagnosi avanzata di patologie derivate dal diabete, oltrechè programmi software importanti come il MètaDieta Hospital, il tutto acquistato dall’Associazione grazie all’erogazione liberale della Banca di Macerata di particolare rilievo che ne ha consentito l’acquisto. Il materiale sarà tutto consegnato al Dottor Gabriele Brandoni, Responsabile U.O.S.D. Diabetologia e Nutrizione Clinica AV3 Macerata che dirige anche l’ambulatorio diabetologio dell’Ospedale di Recanati.
L’Associazione Tutela Diabetici ha già aderito alla Consulta per il Volontariato Sociale del Comune di Recanati, nominando come proprio referente e rappresentante al Suo interno, il Vice Presidente Vincenzo Berrè.
L’associazione ha già preso contatti con l’Amministrazione Comunale attraverso un incontro con il Sindaco, Dott. Antonio Bravi e con l’Assessore Dott.ssa Paola Nicolini, i quali hanno offerto la massima disponibilità e collaborazione. Nel particolare è stato chiesto cortesemente dimettere a disposizione una idonea sede in Città, per consentire ai pazienti diabetici e loro familiari, di incontrare fisicamente i volontari ed al consiglio direttivo di espletare i compiti statutari dell’Associazione, oltre all’erogazione di finanziamenti per la realizzazione di progetti mirati atti a migliorare l’assistenza specialistica del paziente diabetico assistito nell’ambulatorio recanatese.
Riferiamo per ultimo (ma non per importanza) che abbiamo chiesto all’Amministrazione Comunale di Recanati il massimo impegno istituzionale da parte dell’Ente, per garantire l’adozione di provvedimenti amministrativi idonei ed adeguati da parte di chi di dovere, per assicurare “l’incardinamento” dell’ambulatorio di diabetologia presso l’ospedale di Recanati, a maggior tutela dei pazienti diabetici recanatesi e della struttura nosocomiale cittadina ed il massimo impegno anche per favorire il raddoppio delle giornate di ambulatorio diabetologico nell’Ospedale di Recanati, al fine di garantire una adeguata ed attenta cura del paziente diabetico.
L’Associazione pertanto è in piena attività, con diversi progetti in “incubatrice” ed in attesa di una sede appropriata, può essere sempre contattata per e-mail all’indirizzo di posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo., sia da chi desidera associarsi che da parte di pazienti e/o loro
familiari.