Segnala il commento come inappropriato

Caro Graziano, a me pare che questa sia stata una campagna tra le meno virulente tra quelle vissute negli ultimi decenni. Il solo fatto che almeno quattro candidati su cinque abbiano iniziato dicendo grosso modo "veniamo da dieci anni di sostanziale buona amministrazione, ma si può fare meglio", è un omaggio, leale, mai visto all'avversario che rappresentava la continuità. Poi le cose si sono radicalizzate, è normale. Una campagna elettorale tirata spinge, per cavare voti da tutti gli angoli, al peggio. Ma la cosa vale per tutti e le tue lamentele appaiono fuori luogo. O almeno, i tuoi concorrenti potrebbero lamentarsi anche loro di attacchi personali e altre "scorrettezze" (e qualcuno l'ha fatto), ma sono cose che stanno nelle dinamiche normali della politica.