Segnala il commento come inappropriato

semplicemente vergognoso, al posto del vecchio pollaio delle suore ci hanno fatto un mini market proprio sull'orto del più famoso Colle. Mi domando; se un privato cittadino avesse chiesto di aprire questa attività commerciale su quel luogo avrebbe ottenuto la concessione? Anche ai tempi di Leopardi c'era il pollaio. Considerato che ci sarà una persona addetta a fare l'ortolano gli si poteva dare l'incarico anche di accudire galli e galline. Questo FAI non ci finisce mai di stupire, si dovrebbe interessare solo di cultura e gestire i luoghi patrimoni importanti, invece piazzano vendite di prodotti che ridicolizzano il luogo sacro. Era meglio quando c'era il famoso "Peppe de moniche" poi Umberto e in ultimo "Luzzeno" sicuramente l'orto era più vero e originale come ai tempi di Leopardi. Per il decoro non si può più mangiare neanche sulla scalinata di piazza di Spagna e in tanti altri luoghi mentre al Colle dell'Infinito si !!! -
WIVA la COLTURA.....