Stampa questa pagina

Martedì, 28 Agosto 2018 23:15  Asterio Tubaldi  1797 

Recanati: Massimiliano Grufi (Popolari UdC) e l'agonia del centro storico

Recanati: Massimiliano Grufi (Popolari UdC) e l'agonia del centro storico

“Sarebbe una grave colpa storica lasciar morire il cuore della città”. A parlare è Massimiliano Grufi, attuale presidente del Consiglio Comunale e capogruppo dei Popolari Marche-UdC.  Per lui il problema del centro storico di Recanati, che condivide con molte altre città l’isolamento e una morte lenta per asfissia, sarà il tema centrale della prossima campagna elettorale per le comunali del 2019. Le cause della lenta agonia del cuor della città? Il calo dei residenti rispetto ad una volta e dei servizi che hanno abbandonato il centro storico. “Io credo, dice, che le iniziative più o meno importanti di carattere culturale, sociale, sportivo e ricreativo, anche significative, messe in atto in tutti questi anni hanno avuto risultati eccellenti, basta pensare alle migliaia di persone che quest’estate hanno invaso il centro storico. Ma non basta, non possiamo essere soddisfatti perché sono iniziative ed eventi che lasciano poco a livello del territorio perché sono sporadiche, una tantum, che muovono solo il turismo e il commercio del momento”. Per Grufi bisogna fare di più a partire dalle agevolazioni su imposte e tasse legate a nuove attività che si sviluppano o a nuove residenze che tornano. “È chiaro, però, tiene a sottolineare che bisogna metter in conto un cospicuo finanziamento perché si attivi un volano in questa direzione”. Ma dove trovare i soldi? “Cultura, iniziative varie, turismo sono settori che possono prevedere gestioni di servizi e modalità operative differenti con la possibilità di avere economie. Ciò permetterebbe di liberare risorse per destinarle a interventi per rivitalizzare il centro storico. Se vogliamo davvero creare un volano, oggi è necessario cambiare registro e immaginare qualcosa di nuovo. Quella che pongo è una riflessione per il bilancio di domani: cosa vogliamo fare nell’urbanistica, cultura, sociale e servizi socio-sanitari nella Recanati del domani?”

opinioni a confronto

18 persone hanno espresso la loro opinione ed aspettano la tua!